cultura

"ONE. Orvieto Notti d'Estate". La prima edizione ha fatto "centro"

martedì 10 settembre 2019
"ONE. Orvieto Notti d'Estate". La prima edizione ha fatto "centro"

A poco più di una settimana dall'epilogo, “Cantiere Orvieto” traccia il bilancio della prima edizione di “ONE. Orvieto Notti d'Estate”, la rassegna estiva che da sabato 13 luglio a sabato 31 agosto è tornata a vivacizzare il centro storico, facendosi contenitore e regalando a un pubblico curioso ed interessato occasioni per un intrattenimento nel segno della qualità e della condivisione.

Ampia ed incoraggiante la soddisfazione degli organizzatori di fronte all'ottima accoglienza ricevuta dalle 26 proiezioni cinematografiche proposte insieme a 5 concerti live, 2 incontri culturali, 2 serate dedicate ai bambini, 2 film in lingua originale, 2 serate celebrative (una speciale dedicata alla Luna ed una al Maestro Bernardo Bertolucci). Moltissime le serate in overbooking.

Migliaia, complessivamente, le presenze. Unanime l'apprezzamento del pubblico per una programmazione di qualità resa possibile grazie alla sensibilità di molti. Per questo “Cantiere Orvieto” non può che ringraziare tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito al successo di un'iniziativa che, per circa 45 giorni, è tornata ad offrire piacevoli evasioni nelle serate estive.

Il primo grazie va all'Amministrazione Comunale, che ha concesso l'incantevole spazio del Giardino dei Lettori presso la Nuova Biblioteca Pubblica “Luigi Fumi”. Si ringraziano poi i partners operativi: la Multisala Cinema Corso di Orvieto, l'Associazione TeMa, la Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto ed il servizio Digipass.

Imprescindibile il ruolo dei main sponsor. A loro va il grazie dell'organizzazione e di tutta la comunità per aver finanziato un'idea prima ancora che una manifestazione. Li vogliamo ricordare uno ad uno: Abbadia Medica, Sportsalus, FootBalance, Assicurazioni Generali, Autoforniture Orvieto, Bartolucci Import, BCC Umbria, Ceprini Costruzioni, Consorzio Vino di Orvieto, Engineering, Enoteca La Loggia, Giunti al Punto Librerie, ICM, Ponte Giulio, Soca.

Da non dimenticare poi i numerosi esercizi commerciali che hanno voluto essere presenti per supportare la nostra iniziativa. Un grazie di cuore va anche a tutte le persone che ci hanno aiutato con la loro professionalità ed i loro servizi: Guido Barlozzetti, Fernando Pedichini, Daniela Cavallini, Massimo Achilli, Riccardo Cambri, Lando Sileoni, Roberta Pedetti, Giuseppe San Giorgio, Marina Mari, Raffaele Prosperini, Riccardo Stefanini, Giorgio Montanucci, La Fabbrica del Gelato, Radio Orvieto Web, la Scuola di Musica Adriano Casasole, Ciclostile, il personale di TeMa, il personale della Biblioteca Luigi Fumi, Tandem SpA.

Infine, un caloroso grazie a tutti gli spettatori che ci hanno regalato la loro costante e numerosa presenza. Il consuntivo di questa esperienza è altamente positivo, per cui siamo già a lavoro per programmare con largo anticipo la prossima edizione. Cercheremo di mantenere una proposta qualitativa e di presentare alcune novità che possano arricchire il cartellone di “ONE 2020”. L'impegno di “Cantiere Orvieto” proseguirà nel corso dei prossimi mesi rispondendo all'esigenza diffusa di vivere in un luogo vivo, tutto l'anno.  

Commenta su Facebook