cultura

Tante opportunità per i 1350 bambini partecipanti alle attività della coop “Il Quadrifoglio”

lunedì 12 agosto 2019
Tante opportunità per i 1350 bambini partecipanti alle attività della coop “Il Quadrifoglio”

Un’estate intensa, appassionata, felice. Un sogno, a occhi aperti,  di mezz’estate, una proposta diffusa e ben distribuita (da Montegabbione a Montecchio), un’esperienza ricreativa ed educativa di livello che fa dell’Orvietano un territorio all’avanguardia nelle attività estive destinate a bambini e ragazzi.  Questa la sintesi del progetto di animazione della Cooperativa Sociale “Il Quadrifoglio”, un complesso di proposte nato d’intesa con i Comuni della zona sociale n.12 e che conferma la bontà di un modello che vive e prende forza dalla rete di collaborazioni – oltre 15 – con le organizzazioni del territorio e dalla  professionalità e competenza delle operatrici ed educatrici a vario titolo impiegate.

ALTO ORVIETANO -  Oltre al nido aperto per tutto il mese di luglio e agosto per bambini sotto i tre anni, due le proposte in campo: la prima rivolta ai bambini da tre a sei anni; la seconda rivolta ai bambini-ragazzi da 6 a 12 anni. Per più piccoli –  80 i partecipanti alle Botteghe Creative – sono stati organizzati giochi e laboratori destinati alla pratica di attività motorie artistiche e artigianali. Altrettanti iscritti alle attività rivolte ai bambini-ragazzi da 6 a 14 anni: oltre 80 partecipanti a settimana, raggiungendo, in un paio di occasioni,  quota 100. I più grandi hanno potuto cimentarsi con l’entusiasmante programma di “Games 2019”, il format dedicato agli sport e giochi popolari con gare di corsa, ruzzolone, equitazione, tiro con l’arco, giochi da tavolo e molto altro. Una proposta trasformata in realtà giocosa grazie alla collaborazione con le società sportive Valdichiana, US Fabro, Associazione Ruzzolone e Libertas.  Particolarmente apprezzati, viste le implacabili temperature, gli ingressi in piscina per refrigerare corpo e spiriti bollenti.

Chef in erba si sono invece cimentati nel laboratorio di cucina di Parrano, una palestra di divertimento, educazione e gusto allestita per dare spazio agli impetuosi talenti pronti a sfidare i Cracco e i Rubio a colpi di fornelli e padelle

Dopo la festa del 27 luglio per le suggestive vie di Monteleone d’Orvieto, tradizionale appuntamento per bambini e genitori protagonisti delle “Attività estive 2019” , la parola “fine” si è scritta definitivamente il 1 agosto, giornata di chiusura del campeggio al Parco di Villalba. Una quattro giorni  - Tweet dal bosco, questo il nome dell’evento - fuori casa e fuori dagli schemi per assaporare il piacere dell’autonomia, della vita nei boschi, dell’equitazione, dei ponti e delle corde, dell’arco e delle frecce e di gustosi piatti preparati dall’Hosteria di Villalba.  Tante le emozioni vissute dai 44 partecipanti, accompagnati, con discrezione e con il vigile occhio dell’esperienza degli educatori.

A contribuire alla riuscita del tutto gli autisti degli scuolabus comunali,  i quali, con dedizione e disponibilità, hanno permesso di superare i grandi e piccoli problemi quotidiani di trasporto accompagnando bambini e ragazzi alla scoperta di molte località del territorio .

Tante le persone e le organizzazioni che hanno collaborato e che hanno reso avvincente e indimenticabile queste attività. Anzitutto i responsabili delle piscine “Onda Verde” e dell’Associazione del Ruzzolone i cui volontari hanno istruito i bambini nelle pratiche di lancio e di gioco fornendo loro accesso alle piste e l’attrezzatura necessaria.

MONTEGABBIONE –  Piccoli e grandi impegnati sui temi dell’ambiente e della protezione civile con due laboratori - “Volontari in erba” e “Civilissimi in azione” - teatro di escursioni, giochi, apprendimento ma anche di impegno civile e cura del territorio e del benessere delle persone.  Una perfetta macchina di intelligente divertimento – fondamentale la collaborazione con la Protezione Civile locale -  tenuta in moto dall’impegno e dalla passione degli operatori e di  collaudate professionalità.  Anche qui i numeri sono rilevanti: 30/32 iscritti a settimana per sei settimane.

ALLERONA /CASTEL VISCARDO / CASTEL GIORGIO – Grande consenso per i laboratori realizzati all’interno delle attività estive di Allerona e Castel Viscardo: 36 iscritti, da 6 a 14 anni  a settimana, per due settimane, impegnati in attività di scoperta e cura del territorio. Anche i più piccoli – da 1 a 6 anni – hanno potuto vivere la loro favola estiva: 15 iscritti per 2  settimane per giochi e invenzioni…

Quattordici bambini, da 6 a 14 anni, hanno partecipato al campeggio al Parco di Villalba realizzato in collaborazione con la Prociv di Allerona. Anche in questo caso, quattro giorni di scoperte, esplorazioni,  arrampicate , giochi ed escursioni.

Felicissimi i bambini da 3 ai 6 anni di Castel Giorgio, per la seconda volta coinvolti nella favola delle attività estive. Ben 28 bambini a settimana hanno urlato la loro voglia di esserci, reclamando l’inviolabile diritto al gioco e al piacere di crescere insieme.

ORVIETO – Quattro i cicli quindicinali di attività rivolti ai i bambini da 1 a 3 anni (“Artisti in bottega” al Nido Arcobaleno) e da 3 a 6 anni (“Puntino colorato”  presso la scuola d’infanzia Regina Margherita) nei mesi di luglio e agosto. Le proposte di quest’ultimo laboratorio, destinato ai più grandicelli, prevedono la sperimentazione di tecniche artistiche, micro-corsi di inglese e gite alla scoperta del territorio. Il Laboratorio – condotto da  Agnieszka (Aga) Zawisza e Valentina Giovanardi – ha sin da subito sollecitato un vivo interesse, tanto da  registrare un vero e proprio boom di iscrizioni ben oltre la capienza prevista.

Numeri insomma rilevanti: 44 iscritti a turno per le attività – creative, motorie, ludiche, naturalistiche e agricole - dedicate ai più grandi e 20 per i piccoli. Fino all’11 luglio è rimasto aperto anche il nido Girotondo a Sferracavallo con 10 iscritti.

Per il primo anno Orvieto ha visto la presenza di attività per i bambini e ragazzi dai 6 ai  14 anni.  Ogni giorno e in luoghi diversi gli “Artisti Vaganti” hanno insegnato l’arte della clowneria (grazie ai talenti del Collettivo Teatro), le pratiche e i segreti della pittura (con l’artista Salvatore Ravo), il fumetto (con i disegnatori dello Spazionauta), le tecniche della creatività e della manipolazione con Monica Bracciantini, il relax della piscina, e l’arte dei Vasai al Centro delle Terrecotte di Monterubiaglio)  e tante escursioni realizzate con gli esperti della “Tartaruga XyZ”.

Il laboratorio “Artisti Vaganti” è stato organizzato e realizzato in collaborazione con l’ufficio di cittadinanza del Comune di Orvieto (Comune capofila zona sociale n.12)

PORANO e BASCHI – Le attività estive di Porano e Baschi per tutto il mese di luglio si collocano sulla scia delle esperienze educative già realizzate, lavorando sulle pratiche artistiche e creative.  Anche in questo caso in tanti hanno voluto partecipare ai laboratori – 38 a Porano e 31 a Baschi -  confermando la elice formula di questa proposta.

BOLSENA – Due le proposte destinate agli iscritti : per i piccoli del nido (10 bambini)  giochi di manipolazione e giochi d’acqua; per i più grandi (20) appuntamenti al lago per bagni e imponenti architetture di sabbia.

MONTECCHIO – Design, oggetti d’arte e bricolage per i dieci giovanissimi artisti e costruttori di mondi possibili.

Molte delle attività proposte dall’Estate della Quadrifoglio sono state realizzate con le risorse del progetto “Con i bambini dell’Italia di mezzo”, promosso dall’impresa sociale “Con i bambini”,  destinato alla prima infanzia (da 0 a 6 anni).

“Vorrei ringraziare – ha dichiarato Emanuela Castorri, vicepresidente della Cooperativa  sociale ‘Il Quadrifoglio’ – le educatrici , gli educatori e gli esperti che hanno partecipato e gli enti locali e le associazioni che hanno dato il loro contributo alla realizzazione di esperienze innovative, ludiche e culturali. Questo complesso di attività, nato dall’esperienza pluriennale della ‘Quadrifoglio’  completa le proposte educative del territorio qualificandone l’offerta in termini di nuovo welfare, servizi alle famiglie e turismo”.

Commenta su Facebook