cultura

Musica in piazza con i concerti gratuiti di Anna Oxa e Boomdabash

sabato 6 luglio 2019
di Davide Pompei
Musica in piazza con i concerti gratuiti di Anna Oxa e Boomdabash

"Uno spettacolo irripetibile, lo spettacolo dell’acqua, lo spettacolo della voce che non passa due volte nello stesso canto. L’artista sale sul palco non provenendo se non da se stessa, seguendo il percorso naturale della necessità del canto". Sgorga fresca e sempreverde, la "Voce Sorgente" che dà il nome al tour di Anna Oxa, considerata regina nel panorama discografico nazionale, attesa per una tappa gratuita nella serata di lunedì 5 agosto a Vignanello.

A poco più di 14 chilometri da Viterbo, si perpetua la tradizione dei grandi concerti in piazza in occasione dei festeggiamenti patronali in onore di San Biagio e Santa Giacinta. Ad organizzarli, quest'anno, è la Classe 1979 guidata da Fabio Ortenzi. È giusto anno prima che l'icona della musica leggera italiana dà avvio alla sua carriera – documentata persino nell'Enciclopedia Treccani – con l'album "Oxanna" e il singolo "Un'emozione da poco". Seguono due vittorie al Festival di Sanremo.

Nel 1989 con "Ti lascerò", in duetto con Fausto Leali, e nel 1999 da sola con "Senza pietà". E poi le collaborazioni con Fausto Leali, Ivano Fossati, Lucio Dalla, Rino Gaetano, Giorgio Gaber (unica donna) e Roberto Vecchioni. Un successo, il suo, che dura da oltre quarant’anni e che, nel 2015 al Teatro Donizetti di Bergamo è stato consacrato con il premio ricevuto dal Maestro Luis Bacalov: "Honor Artist, a testimonianza del grande valore della sua arte nella scena artistica del nostro tempo".

Dalla Puglia alla Tuscia, martedì 6 agosto sullo stesso palco saliranno, invece, Biggie Bash (voce), Payà (voce), Blazon (giradischi, campionatore) e Mr. Ketra (giradischi, campionatore), meglio noti come Boomdabash. Il gruppo nato nel 2002 come classico jamaican sound system, è progressivamente cresciuto in un percorso di evoluzione artistica sfociato nella realizzazione del disco d'esordio, "Uno" (2008), che riscuote un feedback tanto grande quanto inaspettato.

Il progetto colpisce per "la freschezza dello stile, il modo innovativo di guardare al reggae, le produzioni ricercate e la scelta di esprimersi e comunicare utilizzando due lingue contemporaneamente: il patois giamaicano e il dialetto salentino". Nel 2012, la prima grande consacrazione ufficiale con l’Hitweek Festival accanto a big della musica italiana come Subsonica e Negrita per rappresentare l’Italia in un tour che tocca New York e Miami.

Un'esperienza che, per i Boomdabash, diventa l’occasione per esportare il loro particolarissimo sound in America. Da allora una serie di tappe importanti, tantissimi concerti e milioni di dischi venduti. "Non ti dico no", il singolo estratto dal disco in collaborazione con Loredana Bertè, è diventato in brevissimo tempo uno dei brani simbolo dell'estate del 2018 mentre l’ultimo uscito "Mambo Salentino", nuovo duetto con Alessandra Amoroso dopo "A tre passi da te", è stato certificato Disco d’Oro ed è tra i diei brani più trasmessi dalle radio nazionali.

Per ulteriori informazioni:
331.3721354

Commenta su Facebook