cultura

L'Anima d'Europa

sabato 11 maggio 2019
di Mirabilia-Orvieto
L'Anima d'Europa

"Arte e Beni Culturali sono due settori di intervento fondamentali per l’azione della Fondazione che ha lo scopo di valorizzare il patrimonio artistico e culturale della comunità".  Così - in occasione dell’ingresso in Cattedrale dell’Annunciazione di Francesco Mochi - si è espresso Alberto Coppotelli nel Consiglio di Indirizzo della Fondazione CRO. E che i nostri tesori siano da valorizzare nessuno lo mette in dubbio. In tempi di ristrettezze economiche il buon senso dovrebbe spingere a puntare tutto su ciò che si ha in abbondanza: nel nostro caso, i beni culturali. Ma cosa s’intende per valorizzazione?


Patrimonio Unesco - Italia

“Con il primato internazionale per numero di siti dichiarati dall’UNESCO (54 in totale, di cui 49 a carattere culturale e 5 naturale) e una posizione geografica che fin dall’antichità l’ha arricchita di storia e arte - si legge in un interessante articolo di Silvia Granziero - l’Italia è la culla di un valore inestimabile in termini culturali. Ma il patrimonio culturale è sprecato, perché non sappiamo valorizzarlo.”

Secondo gli esperti di economia ogni euro prodotto dalla cultura in Italia ne genera 1,8 in altri settori: “Per potenziare questo meccanismo - continua la scrittrice - servono strutture di qualità capaci di attirare turismo culturale a tutto tondo con un’offerta solida e variegata, affinché la ricchezza generata da un bene torni al territorio. L’Italia non può limitarsi a essere la sede passiva di tante meraviglie: i beni culturali necessitano di tutela e conservazione tramite interventi diretti, come il restauro e la manutenzione, ma anche e soprattutto di interventi indiretti, come la diffusione della conoscenza di un’opera o di un sito e la sensibilizzazione dell’opinione pubblica”. 

Il nostro Paese è tra quelli che in Europa hanno investito meno nel settore culturale, nonostante si riconosca l’importanza strategica dei beni culturali come risorsa per la crescita economica e per la promozione per un turismo sostenibile.  Cosa ha fatto fino ad oggi la città di Orvieto per valorizzare i suoi prestigiosi monumenti? Per rispondere a questa domanda basta andare un po’ indietro nel tempo. Siamo nel 2010. In quell’anno accadde qualcosa di veramente eccezionale. La celebre Sirenetta di Copenaghen dell’omonima fiaba di Hans Christian Andersen, creata dallo scultore Edvard Eriksen e donata alla città di Copenaghen dal mecenate birraio Carl Jacobsen di Carlsberg, lascia per la prima volta la Danimarca alla volta della Cina. Dal 1 maggio al 31 ottobre la statua viene esposta all’EXPO di Shanghai, al centro di un laghetto artificiale costruito per l’occasione.


La Sirenetta a Shangai

L’operazione ha un costo di ben 150 milioni di corone, l’impresa più costosa mai intrapresa per promuovere un bene culturale. Ma che bisogno c’era di impiegare così tante risorse per un’opera famosa in tutto il mondo? In realtà l’evento stava facendo emergere un tema importantissimo: l’internazionalizzazione dei beni culturali. Per questa ragione si è pensato che il simbolo di una città e dell’identità culturale di un popolo non dovesse essere dato per scontato o dimenticato, quanto piuttosto rivitalizzato, riproposto in un contesto nuovo, straordinariamente insolito, sorprendente.

Del resto la conferma che le bellezze di un territorio debbono essere continuamente valorizzate viene dallo stesso Carrarini che, nel lontano 1600, realizzò per Orvieto il suo cartello pubblicitario. Nell’incisione, peraltro una piccola opera d’arte, l’autore illustra per la prima volta le bellezze della città definite un “meraviglioso artificio”. A ispirarlo è stato probabilmente l’idea di presentare l’antica Rupe in modo nuovo e più attrattivo.


Pozzo di San Patrizio

Promuovere. Nel suo significato etimologico la parola esprime il concetto di eccitare, provocare il desiderio di qualcuno verso qualcosa; in altre parole è muovere l’animo altrui, suscitando interesse e curiosità. Se fino a pochi anni fa bastava garantire l’ingresso ai monumenti per promuovere l’arte, oggi non è più sufficiente perché nasce l’arte di comunicare l’arte, ovvero l’insieme delle attività, delle idee e delle capacità che rendono più accessibile e affascinante un capolavoro, ovviamente senza svilire l’opera stessa. E’ il caso delle recenti iniziative inaugurate per il Pozzo di San Patrizio. Come è possibile violare “l’atmosfera profonda, misterica ed esoterica della straordinaria architettura di un manufatto, definito unanimemente come prodigio di ingegneria” per farlo diventare una comune location dove allestire mostre o organizzare degustazioni di vini locali?


Duomo di Orvieto

Probabilmente c’è ancora qualcosa che sfugge. Sembra infatti che l’uomo di oggi sia sempre più attratto dalle grandi opere d’arte e questo rappresenta uno dei fenomeni sociali più significativi del nostro tempo. Il turismo è il tentativo dell’uomo che vuole ritrovare se stesso, perché la vita lo ha come prosciugato da tutte le sue energie e motivazioni. In tale contesto sociale, culturale e psicologico si cercano luoghi che parlano di un senso forte, di una identità sicura, ed è allora che le grandi opere d’arte acquistano tutta la loro forza e la loro efficacia.  Se dunque il Duomo e il Pozzo di San Patrizio fanno della città un luogo unico al mondo, bisogna ripartire da qui e fare di Orvieto un simbolo mondiale dell’arte e dell’architettura. Il rischio è quello di ridurre i grandi capolavori a suggestive scenografie o a fenomeni da baraccone per un turismo di massa, come è accaduto per la Cappella Sistina! Al contrario, si deve preservare l’identità culturale dei propri monumenti attraverso la riscoperta di quei simboli, di quelle immagini e quei significati che da soli possono creare un importante valore aggiunto.


Particolare del Paradiso, Cappella di San Brizio

Non si può ridare un ruolo alla città e al suo territorio senza ricomporre la sua identità storica, filosofica, teologica, leggendaria e persino archetipica, cogliendo in questa identità l’Anima d’Europa, l’Anima dell’Occidente, quella stessa Anima che potrà restituire vita alle nostre comunità, ripopolare il centro storico, attrarre nuove risorse e far nascere nuovi servizi e nuove professionalità.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 maggio

Addio a Sergio Riccetti, Orvieto piange il volto simbolo della città

Un ringraziamento all'Unità Spinale del Santa Maria della Misericordia

"Il Maggio dei Libri". Tre iniziative in arrivo per "leggere, e leggere ovunque!"

Giulio Basili, arriva da Porano il nuovo Valentino?

In Piazza della Pace si rinnova l'appuntamento con la "Fiera della Funicolare"

Germani: "Addio a una bella persona che ha rappresentato degnamente gli orvietani"

Serata jazz con Mauro Verrone & Friends

Si presenta il libro "L'Antilope e il Leone. Una vita da allergico"

Certamen Dantesco, al Palazzo dei Sette la premiazione del concorso

Gianfranco Gobbini tra i protagonisti de "L'Arte in Cucina". Dalla tela alla tavola, l'artista che dipinge con lo zafferano pievese

"Bimbi in cucina, mamme in classe". I più piccoli prepararano ricette locali

Il Comune pubblica il piano operativo conformato al Pit

"Orgoglioso di averlo conosciuto ed essergli stato vicino!"

"Sorgenti Cinematografiche" al Festival di Arte e Fede. Tutte le proiezioni in arrivo

Solennità del Corpus Domini 2018. Il programma delle manifestazioni, la disciplina della circolazione

Continua con successo la mostra "Magnifica Graeca. Capolavori greci dai magazzini dei musei dell'Umbria"

Giovedì 24 maggio alle 15.30 in Duomo i funerali di Sergio Riccetti

Nuova fototrappola per contrastare comportamenti illeciti nel conferimento dei rifiuti

Premiazione degli elaborati del Concorso di poesia e narrativa "Saverio Marinelli"

Firmato un nuovo protocollo d'intesa per il potenziamento dell'Ippovia Slow sulla Via di Francesco

Una nuova stagione per la sanità del Lazio. Panunzi: "Parte il ricambio generazionale"

Pagliara (Promotuscia): “Gli educational tour mirati sono uno strumento fondamentale di marketing territoriale"

Comitato sorveglianza Fse-Fesr 2014-2020. "Puntare su qualità investimenti ed efficacia risultati"

"Il gesto di Emos fa onore a lui e anche alla nostra comunità"

Taglio dell'erba nella zona di San Giovanni e Piazza Malcorini

Attesa finita, apre al pubblico la Tomba dei Demoni Azzurri

"Cantine Aperte" compie 25 anni. Festa "open air" insieme ad Airc nelle vigne

"Madonna della Cava", festeggiamenti 2017 concentrati in una sola domenica

"Fremito d'Ali", tra arte e natura all'Oasi WWF Lago di Alviano

Cascata delle Marmore, scoperta una nuova grotta

Comitato Risparmiatori: "Fondo di solidarietà BpB, apprezzabile ma non risolutivo"

Collaborazione fra CIA Umbria e Piemonte per la presenza in fiere e mercati di aziende delle zone terremotate

La FABI presenta i risultati dell'indagine "Quando lo stress diventa patologia?"

Presentazione del Meridiano Mondadori dedicato allo scrittore Luigi Malerba

Giustizia, la proposta di legge verso l'approvazione

A Sarnano vince il maltempo, Vezzosi lascia il trono per un soffio

Orvieto Fc. Secondo posto per la Categoria Juniores alla Coppa Umbria

Il Ministro dell'Interno Marco Minniti a Todi per parlare di legalità, sicurezza e giustizia

Provincia, sit-in dei dipendenti per protesta contro i tagli

Nuova segnaletica turistica pedonale nel centro storico, installate le mappe

Incontro tra l'Amministrazione Comunale e il Console USA in Italia Tavenner

Per "Cantine Aperte" modifiche alla circolazione sulla strada vicinale del Romitorio

Modifiche alla circolazione, il mercato trasloca in Piazza Cahen

"La Tuscia e i suoi fotografi" al Disucom, appuntamento a Santa Maria in Gradi

Nuovi ruoli in casa Azzurra. De Fraia: "Onorata di lavorare con coach Romano"

Leonardo Cenci incontra i detenuti del carcere con il magistrato Nicla Restivo

"La scuola che piace a noi". Un esempio virtuoso di collaborazione

Zaira Marchesini, maestra d'ironia. Dopo il convegno Fidapa, l'intitolazione della Confaloniera?

Zaira

Madre e figlio trovati morti, gli inquirenti si affidano all'autopsia per fare luce sul mistero

Coppia felice, come sopravvivere alla nascita dei figli

Mancata approvazione del preventivo, arriva la diffida dal Prefetto

La Marini a sostegno della lista di Filippetti, evento alla casa del Popolo

Alleanza tra Umanità e Ambiente, chiude il ciclo di incontri di Nova Civitas

Salute e discarica, il caso Bagni: Germani: "La Usl dovrà fornire i dati"

Aree Interne: ok del consiglio al Preliminare di strategia

Teatro Mancinelli, festa di compleanno. E basta?

Punto di ascolto sui disturbi alimentari, via al corso di formazione

Allo Scalo chiuso per due giorni lo sportello Anagrafe e Ufficio relazioni con il pubblico

Progetto "Viaggio nella natura". I bambini diventano ambasciatori dell'ambiente

Processione religiosa del Corpus Domini. Disciplina della circolazione

Asili Nido a porte aperte. Tre appuntamenti per conoscere le attività degli asili nido del Comune

Luce nuova per il centro storico. Due giorni di lavoro per le squadre Enel

Festa della Repubblica del Vino alla Tenuta Vitalonga

"L'Abbraccio del Padre". Musical nella basilica dell'Amore Misericordioso

Degustazioni, musica e visite all'ipogeo etrusco della cantina Poggiocavallo

Intitolata a Luca Coscioni, la "Sala Studio" della biblioteca "Fumi"

Il Memorial "Coscioni" si fa in 7. Ecco le stelle dell'atletica leggera in arrivo

Nasce l'albo sostenitori Cittaslow. In Comune la presentazione del progetto

Nuova riunione di zona per l'associazione "Orvieto per tutti"

"The latin we need". Disponibile la versione inglese del saggio di Mario Tiberi

Johnny DalBasso in concerto. Live al Valvola per presentare "IX"

Escursione al Castello di Corbara con l'Asds Majorana

Identità e Territorio: "Risoluzione fa rima con restaurazione"

L'Unitre festeggia Shakespeare con "Sonetti in un pomeriggio di mezza Primavera"

Giochi pubblici a Sferracavallo e Ciconia, gli interventi del Comune