cultura

"La Bussola della Storia. Il passato che diventa realtà pensata del presente"

sabato 9 marzo 2019
"La Bussola della Storia. Il passato che diventa realtà pensata del presente"

Si rinnova e si amplia il percorso di storia dell'Università delle Tre Età di Orvieto. In arrivo, nella Sala Incontri "Maria Teresa Santoro" della sede di Palazzo Simoncelli e all'Auditorium di Palazzo Coelli, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, altre quattro tappe che vanno sotto il nome di "La Bussola della Storia. Il passato che diventa realtà pensata del presente" nel corso delle quali saranno trattate altrettante questioni che spaziano dall'Età Medievale alla contemporaneità. In cattedra, il professor Franco Raimondo Barbabella convinto che la conoscenza storica sia resa sempre più marginale nel percorso scolastico e continui ad essere scarsamente praticata nel dibattito pubblico.

"Eppure - osserva - mai come oggi, se non conosciamo il passato, ci è preclusa la possibilità di conoscere le ragioni e i possibili esiti degli accadimenti che si svolgono sotto i nostri occhi, e che ci appassionano o ci angosciano, a seconda dei casi o nello stesso tempo. In sostanza, trascurare la storia significa rinunciare ad una interpretazione razionale della realtà ed affidarsi a spiegazioni superficiali, improvvisate ed interessate". Rivisitazione del passato, dunque, per riflettere sul presente come esercizio utile a tutte le età.

Studiare la storia per un approccio più consapevole alla realtà. Nell’attualità, la conoscenza può aiutare a far dialogare le diversità?
"La realtà è necessariamente diversità e cambiamento. Le riduzioni ad unità sono costruzioni razionali astratte spesso frutto di desideri, ideologie con cui si vorrebbe che il mondo diventasse come conviene a noi. Ma il mondo appunto è un’altra cosa. La conoscenza storica evita dunque di pensare che esistiamo solo noi e che le nostre convinzioni sono quelle assolutamente giuste. Anche gli altri hanno radici e storia. Non solo, ma nel tempo (la storia è il tempo che scorre) le diverse storie spesso si sono pacificamente incrociate. La conoscenza favorisce il dialogo ma perché dialogo ci sia ci vuole mente aperta e disponibilità".

L’Europa come rimedio di una pace conquistata in un rapporto conflittuale tra vincitori e vinti. Può essere oggi anche strumento di sviluppo per il territorio?
"L’Europa è la dimensione che oggi dà senso alla politica in qualunque parte di essa ci si trovi ad agire. Il mondo tende ad essere organizzato per grandi aree di aggregazione e sarà sempre più dominato da soggetti politici in grado di elaborare e gestire strategie geopolitiche globali. Oggi sono USA, Russia e Cina; domani magari saranno anche altri, oltre a India, Brasile e Sud Africa. Perciò il neonazionalismo che si chiama sovranismo è l’inganno con cui al momento da diverse parti si cerca di lucrare consenso. Lo sforzo che si deve fare a livello locale è di respingere le tentazioni particolaristiche, ragionare per progetti territoriali di largo respiro, puntare sull’idea delle macroregioni e agganciarsi ad un’Europa riformata che favorisca appunto lo sviluppo territoriale di larga scala. Questa è un’idea per cui vale la pena spendersi. Invece la chiusura nelle piccole e piccolissime patrie, oltre ad essere irrealistica e vocata alla povertà, è anche fonte di cecità e tristezza".

Di seguito, il calendario degli incontri:

- lunedì 11 marzo, ore 17.30-19:"L’idea di patria dal Medioevo all'Età Moderna fino all’esito nazionalista"
- lunedì 25 marzo, ore 17.30-19: "Trionfo e crisi del Liberalismo ottocentesco. Il lascito velenoso del Novecento"
- lunedì 8 aprile, ore 17.30-19: "La vicenda della Repubblica di Weimar: come la democrazia può uccidere se stessa”
- lunedì 29 aprile, ore 16-17.30: "L’Europa come antidoto agli egoismi nazionali e alla guerra: un'idea morta o più viva che mai?". Quest’ultimo incontro sarà un dialogo a tre voci; insieme a  Franco Raimondo Barbabella parteciperanno Giovanni Codovini, docente di storia e saggista, e Marco Sciarrini, storico.

Per ulteriori informazioni:
338.7323884 - uni3-orvieto@alice.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 maggio

Arriva l'Annuario Scolastico 2016/2017. Per ricordare su carta, ai tempi dei social

Ladri scatenati, fanno razzia all'Euronics di Porta d'Orvieto

Sacrilego io?

"Giù le mani dalla nostra terra!". In difesa di Umbria, Lazio e Toscana

"Centri storici minori in Rete", Parrano alla Biennale dello Spazio Pubblico

Il consiglio comunale approva il rendiconto della gestione per l'esercizio 2016

A giugno riprendono gli scavi nell'area archeologica di Poggio Gramignano

Tra Matteo Solforati e la Zambelli Orvieto prosegue il rapporto

Omaggio a Ippolito Scalza. Una storia scritta nel marmo. Première del video documentario

L'opposizione spara a zero: "Opere pubbliche, flop della Giunta Germani"

Al CSCO iniziato il Corso di Formazione sulla salute globale

"Let's meeting!" a Fabro Scalo, arriva il meeting dei Centri di aggregazione giovanile della zona sociale 12

Ippica, il purosangue Time Chant tenta il bis al "Carlo D'Alessio"

Strade e Pulizia, rimpallo di competenze tra Comune e Provincia

Inquinamento acustico in Strada del Piano, chiesti provvedimenti urgenti

Interrogazione di Sacripanti (Gm) sull’incremento della presenza di cinghiali e richiesta di interventi urgenti

Strade pericolose, autovelox sull'Umbro Casentinese

Approvati dal Consiglio Comunale il Rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2016 e la variazione al Bilancio di previsione 2017/2019

Contributo di costruzione: il Consiglio Comunale approva la parziale revisione di alcuni parametri applicativi del Regolamento Regionale

Approvata la modifica al Programma Triennale dei Lavori Pubblici

Migranti

Banca Popolare di Bari, costituito un fondo in favore dei Soci

"Di paesaggio in paesaggio", passeggiata letteraria per "Il Maggio dei Libri"

Storia finita

"Tra poesia e musica" al Teatro Comunale con i versi della poetessa Marita Bucci

Al Tuscia Film Fest 2017 scatta "L'Ora Legale" di Ficarra e Picone. A novembre torna l'IFF Berlin

Architettura dei Giardini, AgriCultura, Moda e Musica per il secondo giorno di "Todi Fiorita"

Sì del Comune al progetto "Dall'Idea al Mercato" avviato dalla Camera di Commercio di Terni

Passeggiata tra le lettere del centro storico, alla ri-scoperta della scrittura pubblica

Sotto l'albero con Susanna Tamaro, l'A.Ge. fa festa nel Paese delle Rose

Bilancio positivo per il secondo Talent Scout Stage, conto alla rovescia per il terzo

Zambelli Orvieto fermata in gara-due ad Arzano, si va allo spareggio

Supercar Show, tra i protagonisti anche il pilota Riccardo Nucci

Il fagiolo dall'occhietto di Collelungo nel catalogo delle cose buone

Conferenza con Paolo Bruschetti al Museo Archeologico Nazionale

Sulla questione rifiuti, la segreteria del PCdI legittima le affermazioni di Ciro Zeno

Continua la retrospettiva di Ennio Luzzi alla Galleria Falzacappa Benci

7° Memorial "Luca Coscioni". Orvieto nel circuito Grand Prix di Atletica Leggera

Girato a Bolsena con Pietro De Silva il primo videoclip dei Brahmanelporto

Gruppi di azionale locale umbri, sinergie per un nuovo sviluppo regionale

La Libr'Osteria "Le Sorgenti" ospita lo spettacolo "Cuba libre"

All'Hosteria di Villalba, trionfa la "Cucina con i fiori"

Alla biblioteca Fumi lo spazio dei giovani diventa "Sala Studio Luca Coscioni"

Caso quote Bpb, niente consiglio: dieci domande dei clienti agli amministratori comunali

Caso quote Bpb, si costituisce il Comitato dei risparmiatori

Caso quote Bpb, capigruppo e sindaco uniti nel fare chiarezza

Grazie Marco

Help Interferenze. Ecco come segnalare i problemi tra tv e rete di telefonia

Ai nastri di partenza la seconda edizione del "Festival dello Studente"

Alla scoperta delle orchidee nel bosco del Sasseto e della Riserva naturale Monte Rufeno

Si presentano i libri "Rondini per formiche" e "Prima di dirti addio"

Convento dei Frati Minori Cappuccini in festa per San Crispino