cultura

"San Valentino Arte 2019", l'esperienza di Frida Kahlo e la partecipazione della Polstrada

giovedì 7 febbraio 2019
"San Valentino Arte 2019", l'esperienza di Frida Kahlo e la partecipazione della Polstrada

Anche per il 2019 la Polizia Stradale di Terni partecipa al Concorso Internazionale d’Arte, "San Valentino Arte 2019", giunto alla sesta edizione, e che si svolgerà da sabato 9 a domenica 24 febbraio al Palazzo Primavera di Terni. L’evento, organizzato nell’ambito dei festeggiamenti cittadini per il santo Patrono è di natura artistica: nello specifico la società organizzatrice ha indetto un concorso artistico e i partecipanti hanno prodotto e presentato le loro creazioni avente come tema l’amore “LOVE” in tutte le sue espressioni.

La presenza della Polizia Stradale di Terni all’evento è stata fortemente richiesta dall’associazione promotrice, e si sostanzia nell’ambito del proprio settore di competenza con un incontro formativo tenuto con numerosi alunni di alcune scuole primarie del territorio cittadino sul tema della sicurezza stradale.

Nell’ampia e oramai consolidata attività di prevenzione svolta dalla Polizia Stradale, tali incontri hanno lo scopo principale di infondere e divulgare alcuni principi basilari per il rispetto delle regole che disciplinano la circolazione stradale.

Si parte dal terribile incidente di Frida Kahlo, all'età di 18 anni, causato dal veicolo su cui viaggiava che si scontrò con un tram: il drammatico evento cambiò drasticamente la sua vita e la rinchiuse in una profonda solitudine. Dall’isolamento forzato Frida sviluppò un talento artistico straordinario soprattutto nella pittura perché, per anni, ebbe solo l'arte come unica finestra sul mondo.

L’esperienza terribile di Frida Kahlo, pur se incolpevole, viene posta in relazione con altri gravi eventi analoghi accaduti: infatti, anche attraverso il rispetto delle regole previste dal Codice della Strada, adottando condotte lecite e prudenti che abbassano le possibilità di provocare o essere coinvolti in incidenti stradali che possono avere conseguenze molto gravi per la salute, si esprime l’amore per sé, per la propria salute e per la vita.

Il messaggio che si vuole trasmettere con chiarezza, soprattutto ai più giovani partecipanti ed anche agli insegnanti, è che dietro alle norme e sanzioni, anche molto severe, del Codice della Strada vi è l’obiettivo supremo di tutelare e salvaguardare valori e beni universali fondamentali, primi fra tutti la vita e l’integrità fisica, e acquisire tale profonda consapevolezza accresce la responsabilità e il rispetto per la propria persona e per gli altri quando si è alla guida di veicoli.    

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire