cultura

Visita a Palazzo Farnese. Il Pentagono della Tuscia, tra astronomia e simbolismo

sabato 24 novembre 2018
di Davide Pompei
Visita a Palazzo Farnese. Il Pentagono della Tuscia, tra astronomia e simbolismo

Un'equipe di professionisti come "Antico Presente" che persegue un atteggiamento di tutela dell'essenza del territorio della Maremma Tosco-Laziale. E il gioiello tardo-cinquecentesco di Caprarola legato ad una delle famiglie più importanti del Rinascimento italiano come Palazzo Farnese. Sono questi gli ingredienti della visita annunciata, come "assolutamente insolita", per domenica 25 novembre con ritrovo alle 10 nel piazzale interno d'ingresso.

A renderla tale, l’aggiunta di nuovi contenuti utili alla scoperta di quello che viene chiamato “il Pentagono della Tuscia”, dove hanno resero opera i più illustri architetti e pittori dell’epoca per celebrare ed immortalare negli affreschi i fasti della potente famiglia tramite allegorie, scene mitologiche e momenti gloriosi. Al fascino del simbolismo si lega quello dell'astronomia, declinati rispettivamente da Sabrina e Marco.

Guida della Tuscia Viterbese, studiosa del periodo rinascimentale ed esperta dell'antiquaria locale, la prima. Guida ma anche fisico, studioso di archeoastronomia e astronomia culturale, il secondo. Saranno loro a suggerire su cosa focalizzare lo sguardo nella cosiddetta Stanza dei Mappamondi, con il gigantesco soffitto affrescato da una meravigliosa volta celeste.

È lì che "le costellazioni, rappresentate ognuna dal proprio simbolo mitologico, danzano sulle eclittiche astronomiche perfettamente riportate dall'artista dell'opera. Certamente doveva avere una maestria pittorica eccezionale, una conoscenza mitologica fuori dal comune, ma soprattutto una dovizia scientifica da astronomo puro. Chi era costui, così erudito e dalla personalità così sfaccettata?

 Cosa raccontano i miti celesti rappresentati nei loro particolari atteggiamenti e come fu possibile creare una rappresentazione dei moti spaziali così precisa nell'ottica astronomica? Parrebbe che mito, sapienza e conoscenze riservate, per quei tempi, concorrano insieme nel tripudio di questa rappresentazione unica al mondo. Ci voleremo dentro, per cercarne di comprendere fascino e bellezza, a metà strada tra il cosmo e la sua umana visione".

"Nei cicli pittorici delle stanze di Palazzo Farnese – aggiungono – furono utilizzati simboli e particolarità stilistiche connesse ad una visione alchemico-ermetica. L'elemento onirico, inteso come liberazione del vincolo verso un accesso ad una conoscenza superiore, parrebbe essere presente in diverse decorazioni, soprattutto, e non a caso, in quelle delle stanze da letto.

Girando per questi ambienti sfarzosi e avvolgenti, non può sfuggire la presenza di Hermatena. Un unico corpo ospita due busti, una terribile biforcazione. Da una parte Hermes, il mercurio, la filosofia, il significato delle cos. Dall'altra Atena, lo zolfo, la sapienza, la rettitudine. Questo deforme, ma tutt’altro che malandato corpo, parrebbe rappresentare proprio le ‘nozze alchemiche’.

Il definitivo matrimonio tra il Sole e la Luna, che raffigura, poi, la mistica unione tra Cristo-Sole e Maria-Luna. Che dire della Stanza dell'Aurora, laddove Nyx, la Notte, porta in braccio i suoi angelici figlioletti Morpheus e Tanatos, rispettivamente il Sonno e la Morte? Più in là, una figura alata con torce pare affiancata dalla Luna e da Mercurio, ancora lui, mentre l’Aurora coronata di rose, conduce placida il Carro del Sole.

Parrebbe che le figure allegoriche dell’affresco danzino una coreografia simboleggiante i momenti chiave della ‘Grande Opera Alchemica’, in cui alcuni gli elementi catalizzatori interagiscono con gli imperfetti attraverso varie fasi, fino a ricondurre le sostanze allo stato puro, eliminando il peccato della materia. Il dualismo tenebre-luce presente parrebbe proprio realizzare la tanto ricercata ‘coincidentia oppositorum’, attraverso la purificazione degli elementi".

Al termine della visita, per chi vuole, sarà possibile mangiare in uno dei locali più caratteristici del centro storico, dove si ripropone la cucina tradizionale della Tuscia con alcune innovazioni e ricercatezze, ma dove al primo posto c'è la qualità, la semplicità e la genuinità degli ingredienti con due menù a scelta, adatti per ogni esigenza. Il costo del biglietto d'ingresso è di 5 euro, il contributo per la visita per i soci è di 6 euro. Per i nuovi tesserati nel costo della tessera di 10 euro è inclusa la prima visita guidata, poi dall’uscita successiva il contributo sarà di 6 euro.
 
Per ulteriori informazioni e prenotazioni (obbligatorie):
339.5718135 - info@anticopresente.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 aprile

Nasce "Orvieto Cinema Fest". A ottobre, il Festival Internazionale di Cortometraggi

Un martedì da primato all'Unitre, con Roberto Abbondanza e Guido Barlozzetti

L'altare

Michele Fattorini, con l'Osella 1000, alla salita del Lago

La falce

"Di Lunedì". Incontri sul restauro nella Tuscia e conferenze allo Sma dell'Unitus

Nuovi interventi di pulizia a Ferento. Area archeologica aperta per il Ponte

"L'Abbazia Ortodossa di San Martino in Petroro è disconosciuta dalla Chiesa"

"Festa del Tesseramento" per la nuova Pro Loco con musica e merenda

Vetrya, microdosi di innovazione

Caccia alle location private per matrimoni e unioni civili, fuori dal Palazzo Comunale

La Uil primo sindacato alle elezioni delle Rsu al Comune di Orvieto

Fratelli d'Italia Orvieto aderisce al sit-in contro l'ampliamento della discarica

Anche Orvieto alla conferenza internazionale delle città italiane gemellate con Betlemme

Discarica "Le Crete", il sindaco di Orvieto conferma il No al progetto di rimodulazione

Tre giorni di festa nella Parrocchia di Fiore in onore di San Marco

Capriolo

Alla maniera di Oscar Wilde

Presentati "Umbria Jazz Spring" e "Cantamaggio Ternano"

Una ballata contro la sclerodermia. Serata di beneficenza a favore del Gils

"Asparagus Days". Musica e sapori per la 17esima Sagra dell'Asparago Verde

Sì del Consiglio Regionale alla riduzione dei vitalizi, risparmi per 900.000 euro

Leonelli (Pd): "Umbria Film Commission diventi fondazione di partecipazione"

Parlamentari della Lega alla manifestazione per dire no all'ampliamento de "Le Crete"

Elezioni Rsu pubblico impiego. "Grazie a tutti i lavoratori, il voto conferma la forza della Cisl"

Il Comitato Pendolari Orte e "il viaggio della speranza"

Rallentamenti sull'A1 tra Orvieto e Fabro per un incendio

Elezioni Rsu, Fp Cgil primo sindacato del comparto pubblico in provincia di Terni

Football US Terni Steelers, al via il girone di ritorno

"I Nuovi Bianchi", seconda edizione. Tre giorni di degustazioni al Palazzo dei Sette

Torna l'Antica Fiera delle Campanelle, fra tradizione ed eventi collaterali

PeoSchool, audizione degli studenti del Majorana sul programma di lavoro della Commissione Europea

Stop all'accattonaggio: il centro destra chiede un'ordinanza per arrestare il fenomeno

A una settimana dall'incendio, la Cgil dei vigili del fuoco denuncia: "Burocrazia dannosa"

Accordo storico tra Comune ed Enel per l'affrancazione dei terreni utilizzati dai cittadini

Il Corteo Storico festeggia 40 anni di attività. Pevarello: "Ci ha fatto conoscere in tutta Europa"

Incontro a Palazzo Bazzani tra Provincia e Fipav per il futuro del PalaPapini

Nuova seduta del consiglio comunale. Riconoscimento all'A.s. San Venanzo

Nebbia

Clown

Pd verso le primarie. Mozioni a confronto al Palazzo dei Sette

"San Giorgio, il drago e la rosa. Il culto di San Giorgio nel corso dei secoli"

Le Crete, la giunta regionale sollecita Arpa per l'utilizzo del georadar

Karate, chiusi i "giochi" per l'ingresso in nazionale Fik. Pronti per Dublino, 7 atleti della scuola Keikenkai

"Le raccomandate non consegnate si ritirano nell'ufficio postale più vicino "

Giornata della Rosa e del Libro, fine settimana a tutta cultura

"Dalla sicurezza integrata all'integrazione delle competenze in materia di sicurezza"

Il Comune aderisce ad FNSI per la liberazione del giornalista Gabriele Del Grande incarcerato in Turchia

Giornata delle "Vittime Incidenti sul Lavoro". Le cerimonie nell'Orvietano

Orvietani in gara alla Cronoscalata Camucia-Cortona

"Vite connesse: futuro digitale". Vetrya incontra gli studenti per il Premio "Alfieri del Lavoro"

Martina Escher felice per il traguardo raggiunto dalla Zambelli Orvieto

Sacripanti (GM): "Estendere la rete di distribuzione metano in località Strada del Piano"

Fondi in arrivo per la frana di Parrano. La soddisfazione dell'ex sindaco Tarparelli

Tentano il colpo al supermercato, messi in fuga dall'allarme

"Scuola Media Ippolito Scalza: quale futuro?". Incontro all'ex plesso Geometri

Aperte le iscrizioni per il Corteo Storico e il Corteo delle Dame 2016

Comune di Ficulle e Università di Perugia insieme per il marketing territoriale e turistico

Piero Villaggio si racconta a Pino Strabioli: "La mia vita all'ombra di un padre ingombrante"

Ggnagnarini replica a Olimpieri sul bilancio: "Si può rosicare del bene comune?"

Omicido Moracci: doppio ergastolo agli assassini. Consap: "Dalla Giustizia un messaggio forte di legalità"

"Accoglienza e misericordia nella Diocesi di Orvieto-Todi", 11esimo corso per volontari

Orvieto per tutti: "Raccolta differenziata, quale soluzione per il centro storico?"

Rimandato a data da destinarsi il concerto di Giovanni Guidi

Bartender live al S.Maria della Stella con l'associazione "Corpo dato per Amore"

Anas Umbria, affidati lavori manutenzione strade per 15 milioni in tre anni

"Primavera in Etruria", c'è la mostra mercato florovivaistica e dell'artigianato

Pubblicato il bando di concorso per giovani cittadini europei

Ritardo nella presentazione dei documenti contabili, la minoranza si rivolge al Prefetto

Torneo Nazionale di Burraco con l'Unitre dell'Alto Orvietano

Cecchini: "Differenziata e adeguamento impianti. Gli obiettivi vanno rispettati per garantire il servizio"

La disciplina della circolazione

Erbe infestanti, iniziata la manutenzione ordinaria. Interesserà anche il cimitero

"I Gelati d'Italia", svelato l'elenco dei gusti in corsa per il titolo

Provvedimenti relativi alla disciplina della circolazione stradale dal 23 aprile al 1 maggio

Un incidente stradale impedisce al maestro Falasconi di essere presente a Orvieto