cultura

Donna, perché piangi?

sabato 31 marzo 2018
di Mirabilia-Orvieto
Donna, perché piangi?

"Hanno portato via il mio Signore e non so dove lo hanno posto". (Gv 20,13)

E’ passato il sabato.
Tutti, i discepoli e le donne che erano state sotto la croce, avevano rispettato il giorno del riposo. Maria di Magdala è talmente tesa interiormente per i fatti di cui è stata testimone, che non riesce a dormire. E chi potrebbe farlo se a mancare fosse la persona che si ama di più, quella su cui si era riposta ogni speranza. "Nessun altro potrà mai più fare o dire ciò che lui ha detto e fatto", questo pensavano coloro che avevano visto e conosciuto Gesù.

(La disperazione della Maddalena, Ciseri Antonio)

C’è chi aveva lasciato case e figli e mogli per seguirlo, per abbracciare la promessa di una vita nuova, di un mondo nuovo. Ecco che ora, con questa accelerazione della storia di Cristo verso la sua passione, tutto si arresta di colpo; prove, speranze e lotte che Gesù aveva suscitato sono finite, in nome di un destino avverso che inesorabilmente dissolve ogni cosa.
Tuttavia non sono ancora apparse le prime luci dell’alba e tutti corrono al sepolcro. Corre la Maddalena, corre Pietro e, insieme a lui, corre Giovanni, il discepolo amato. La pietra davanti al sepolcro è rovesciata. Il corpo di Cristo è scomparso. Maria è ancora sconvolta da ciò che ha visto nei giorni della passione e ora non capisce, come non capiscono i discepoli che sopraggiungeranno dopo.
Nessuno capisce perché tutti sono fermi ad una lettura orizzontale della storia, una storia che, potremmo dire, andava compresa in senso verticale, cioè nella sua profondità. Quella corsa verso il sepolcro è stata in realtà preceduta da un’altra corsa: qualcun altro prima di loro ha corso...e questo qualcuno è proprio Gesù che è corso fuori da quel sepolcro lasciandolo inaspettatamente vuoto!

(Pietro e Giovanni che corrono al sepolcro)

Maria rimane fuori e piange. Chinandosi verso il sepolcro vede due angeli “seduti l’uno dalla parte del capo e l’altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù”, le chiedono: “Donna, perché piangi?”. Ed ella risponde: “Hanno portato via il mio Signore e non so dove lo hanno posto”. L’espressione “mio Signore” è quella con cui in Palestina le donne di quel tempo si rivolgevano al proprio marito. Dunque è come se Maria avesse identificato il Signore con il suo stesso sposo, tanto era grande l’amore verso Cristo. E’ come se avesse detto: “Hanno portato via mio marito e non so dove l’hanno posto”.
In quel momento, alle sue spalle, appare un uomo. Ancora accecata dallo sconcerto, si gira verso di lui ma non riconosce Gesù. E quell’uomo misterioso si unisce all’interrogativo dei due angeli, ripetendole: “Donna, perché piangi? Chi cerchi?”. Pensando di trovarsi al cospetto del custode del giardino, incalza “Se l’hai portato via tu dimmi dove lo hai posto e io andrò a prenderlo” (Gv 20,15).
La domanda mette in luce la cecità della donna la cui tristezza le impedisce di vedere la novità ineffabile che invece ha di fronte. Però al suono di quelle parole l’atteggiamento di Maria comincia a cambiare. Il suo corpo prima ripiegato sotto il peso dell’afflizione, ora è risollevato in piedi e rivolto verso quell’interlocutore. Gesù allora la chiama per nome: “Maria!”...e il cuore della donna si apre: "Rabbunì!", che significa: "Maestro!”.
E’ attraverso la parola che Gesù le si rivela, e attraverso la parola che Maria lo riconosce.

(Maria di Magdala al Sepolcro, Giovanni Battista Carlone)

Non la vista ma una voce penetra nel suo cuore e ne squarcia i veli, facendo vibrare le corde più profonde. Solo la parola ha il potere di riaprire tutto, di rimettere tutto in gioco. La fede nasce dalla parola, gli occhi non bastano!
E la Maddalena ha potuto ascoltare quella parola proprio perché non ha mai smesso di cercare, di correre, di sperare, di amare. Per questo in quel sepolcro non potevano esserci per primi i discepoli, fuggiti per il terrore del fallimento e della morte, ma lei, una donna, una semplice donna, la cui vita era stata un giorno trasformata proprio da quella stessa parola che ora le ha dato la forza, l’energia, di non fermarsi, neanche davanti alla parola fine.
E’ Pasqua per me - sembra dire Gesù a Maria - affinché sia Pasqua anche per te.
Il Risorto appare “nuovo” agli occhi di chi lo vede e occorrono occhi “nuovi” per riconoscerlo. Risorgere non è un ripristinare la vita precedente, un ritorno del passato. Al tentativo della donna di “trattenerlo” per sé, Cristo infatti risponde: “Non lo fare, perché devo salire al Padre”, cioè devo passare ad un’altra condizione di vita, a un altro stato. Risorgere vuol dire entrare in un’esistenza completamente nuova. Quel sepolcro si trasforma allora nel giardino di un nuovo Eden: proprio lì, nel luogo della Morte, il primo uomo (Gesù) e la prima donna (Maria di Magdala) si ritrovano per realizzare una nuova creazione, per generare un nuovo futuro.

(L’incontro tra Gesù e la Maddalena)

Finalmente la Maddalena capisce ciò che è accaduto, capisce che questo maestro l’ha sempre preceduta: l’ha preceduta nel nascere, l’ha preceduta nel vivere, l’ha preceduta nel morire e l’ha preceduta nel risorgere. Il cristianesimo non è la religione di un libro (la Bibbia), una religione esigente e faticosa, ma è un’esperienza che spinge l’uomo a girarsi, a guardare oltre, a orientare la propria vita, o meglio, la propria anima, verso un’altra direzione e cioè verso la profondità dell’esistenza. Così canta un inno monastico benedettino nel giorno di Pasqua: “Uomini stanchi, timorosi e vinti corrono in fretta al sepolcro vuoto, vedono e crede solo chi l’aveva amato. Ascolta dunque, l’inferno è divenuto vuoto: alzati amica mia, mia bella, e vieni, corrimi dietro alle nozze eterne. Alleluia!”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 luglio

Notte Bianca e Notte Blu in riva al lago. Nel mezzo, i fuochi d'artificio di Santa Marta

"Flower Party" gratuito sul lungolago. Dal tramonto in poi, meglio degli hippie

Simone Monotti presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Terni. Gli auguri dell'assessore Custolino

Seduta straordinaria per il consiglio comunale, otto punti all'ordine del giorno

Orvieto Scalo in festa per Sant'Anna patrona. Il programma dei festeggiamenti

Con il murale "Il Creatore", Orvieto Scalo gira il mondo

Li Donni: "La Cassa di Risparmio di Orvieto è soggetta all'attività di direzione e coordinamento di Bari"

Colombia, Messico, Martinica e Kenia per la decima edizione del Festival del Folklore

Piano sanitario, al via tavoli tematici. Fino al 31 luglio è possibile inviare candidature a partecipare

Lavoro, strumento di dignità sociale. Il progetto "Sfide 2" coinvolge 80 soggetti in esecuzione penale esterna

Bocconi avvelenati per uccidere animali, istituzioni unite contro l'ignobile pratica

Apertura straordinaria per lo sportello Agenzia delle Entrate-Riscossione

"Stella d'Oro". Il Festival di Teatro Amatoriale alza il sipario sulla 21esima edizione

Acqua a singhiozzo in alcune zone del territorio, gli interventi della SII

La Polizia di Stato a Villa Paolina per il campo scuola "Anch'io sono la protezione civile"

Alla Galleria "Falzacappa Benci" prosegue la mostra "Cartapescheria"

Un altro nome nuovo in casa Azzurra, Irene Kolar si presenta

Comune e "Amici del Cuore" verificheranno insieme il riposizionamento dei defibrillatori

Seduta di fine luglio per il consiglio comunale. Venti punti all'ordine del giorno

Unione dei Comuni del Trasimeno, firmata la convenzione per 15 milioni di euro

L'Unitre assegna la borsa di studio "Maria Teresa Santoro"

Il Maniero di Melezzole finisce all'asta per oltre 3,7 milioni di euro

A fuoco sterpaglie e bosco, altra domenica di lavoro per i vigili del fuoco

Musica dal vivo, birra e gastronomia al Carbognano Beer Festival

Necropoli di Crocefisso del Tufo, giovani leve per la campagna di scavo 2017

"CineCastello" omaggia la commedia all'italiana. I protagonisti della sesta edizione

Zeno (Pdci): "Sanità come investimento". Galanello (Pd) sostiene il disegno di legge

L'Orvietana Calcio apre le iscrizioni per la nuova stagione sportiva

Lite tra i comitati dei Pendolari, è scontro sulla soppressione della fermata di Orte

L'Orvieto Basket rinuncia alla serie B e si iscrive alla C2

Parte del ricavato della Castellana donato in beneficenza

In memoria di Paolo Borsellino

Il "Baccano Calcio" a Budrio per raccogliere fondi in favore dei bambini di Cremisan

Cestistica Azzurra Orvieto. Confermato l'assistente coach Massimo Romano

Un regime autoritario è alle nostre porte

Concerto dei finalisti del concorso per cantanti lirici

Orvietana, "Basta con il tutti contro tutti, c'è bisogno di ripartire"

Orvietana, per pensare in grande c'è bisogno di umiltà

Stabili le condizioni dell'ingegner Marco Longo, resta la prognosi riservata

Mattia Palmerini saluta l'Orvieto Basket

Il presidente Meroi rilancia l'ipotesi della Provincia della Tuscia con Orvieto, Viterbo e Civitavecchia

Delineato il quadro della Serie A1 di basket femminile. La Ceprini Orvieto tra le favorite

Allo Stella D'Oro in scena la compagnia di Formia con "La Cattedrale"

Campo estivo della Protezione Civile, i ragazzi subito protagonisti

Corso estivo ispirato a "Le rose nell'insalata"

Eolico sul Peglia. No unanime del consiglio comunale.

A Nucci la presidenza della Commissione Bilancio

Erasmus+:Gioventù in Azione in KA1. Simulata di cittadinanza attiva al Cerquosino

Scopetti vara la nuova segreteria del Pd e annuncia la data della Festa dell'Unità nazionale #scuola2.0

Concina soddisfatto: "Ora lavoriamo per il rispetto del piano pluriennale"

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni