cultura

Fernando Pedichini, un orvietano tra i cacciatori di esopianeti con "Shark"

sabato 24 febbraio 2018
di Davide Pompei
Fernando Pedichini, un orvietano tra i cacciatori di esopianeti con "Shark"

Un orvietano tra le stelle. Anzi, tra i cosiddetti esopianeti che non appartengono al Sistema Solare ed orbitano attorno ad una stella diversa dal Sole. È l'astrofisico Fernando Pedichini, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Astrofisica di Roma e principal investigator di Shark-Vis. Nome in codice che sta per "system for coronagraphy with high order adaptive optics from R to K band". Una strumentazione ad altissima risoluzione per osservazioni in luce visibile ed infrarossa che equipaggia il Large Binocular Telescope, il grande telescopio binoculare situato in cima al Monte Graham in Arizona, che consentirà di studiare i pianeti extrasolari.

A progettare i due "squali" – questa la traduzione letterale di shark – un team di scienziati dell'Inaf. Quest'ultimo guida il progetto e il consorzio internazionale – partner, istituti tedeschi e statunitensi – che realizzerà i sofisticati strumenti, così come la loro gestione scientifica. Del team fa parte anche l'intelligenza orvietana, ospite lunedì 12 febbraio di un breve ma efficace momento di divulgazione andato in onda su Raiuno - recuperabile a questo indirizzo - all'interno del rotocalco televisivo "Uno Mattina".

Rispondendo alle domande dei conduttori Franco Di Mare e Benedetta Rinaldi, Fernando Pedichini ha spiegato come gli strumenti di nuova generazione consentiranno passi importanti nell'esplorazione spaziale. Con queste apparecchiature, infatti, finalmente sarà possibile dare un “volto” a molti esopianeti che orbitano fra le stelle nel vicinato galattico. E, al tempo stesso, caratterizzare meglio le loro proprietà, grazie anche alle immagini in luce visibile, prese per la prima volta nell'emisfero nord. I due "shark" saranno in funzione entro la fine del 2019. Si tratta di una coppia di strumenti – uno operativo nella banda visibile (Shark-Vis), l'altro in quella del vicino infrarosso (Shark-Nir) – che potranno funzionare in parallelo.

Come? Sfruttando i due specchi principali da 8,4 metri di diametro che equipaggiano Lbt, rendendolo il primo telescopio al mondo in grado di osservare contemporaneamente esopianeti in un intervallo così ampio dello spettro elettromagnetico. "Grazie alle ottiche adattive – ha spiegato l'astrofisico – questi strumenti rimuovono il disturbo della turbolenza dell'atmosfera terrestre e permettono di trasferire virtualmente il telescopio nello spazio. Avremo, quindi, immagini di altissima qualità dove sarà possibile osservare dettagli di questi sistemi esoplanetari con una precisione e un'accuratezza mai raggiunte prima. Inoltre, analizzando i pianeti in luce visibile e infrarossa, avremo la possibilità di capire le loro caratteristiche".

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 marzo

"Ficulle, Borgo del Belvivere". Progetto aperto, verso l'Ospitalità Diffusa

Al Mancinelli, "Ferite a Morte" di Serena Dandini. Con Lella Costa per dire "No" al femminicidio

"Le Elezioni viste della Rete", gli esiti del seminario all'Unitus

La Fit'n Dance Academy vola a Barcellona per il Campionato Mondiale di Danza

Paparelli al food show "Ciao Italia": "Grande vetrina per le produzioni umbre di qualità"

Vetrya, nuovo contratto con Vodafone Spagna per erogazione servizi mobile payment

Da Allerona Scalo, gli indirizzi pastorali del nuovo parroco

Le more

Le opere di Rita Paola in esposizione al Museo Colle del Duomo

Apertura straordinaria ed eventi in Biblioteca per la Settimana dell'Arte

"Orvieto per Tutti" sul centro storico: "Quale è il progetto?"

"Esercizio in tre atti per ritrovare le ragioni del legame tra luogo e comunità"

Pantano

Al Museo Civico di Zoologia presentazione del libro "Il mio primo grande libro sugli pterosauri"

Nuova seduta per il Consiglio Provinciale. L'ordine del giorno

Torna "Storie Sottobanco", i giovani studenti umbri diventano scrittori e si mettono in gioco

Alluvione, sei anni dopo. Il Comitato 12 Novembre 2012 sollecita interventi

Nessun dietro front su Piazza del Popolo. Aperto il confronto anche sul commercio

Inizia dal Porto Romano di Pagliano, la sensibilizzazione sull'Art Bonus

La soprintendente Margherita Eichberg in visita al Parco di Vulci

"Maremma d'aMare". Al via la quinta fiera delle tradizioni maremmane

L'Asd San Venanzo festeggia mezzo secolo di storia

Orvietana, Fatone spara sui "gufi"

Ingresso gratuito per tutti gli studenti per il docufilm "Pertini. Il Combattente"

A Magione si accendono i motori, driver e scuderie orvietane non stanno a guardare

"Coloriamoci di lilla". Luce accesa sui disturbi del comportamento alimentare

Brunori Sas, sold out la tappa umbra di "A Casa Tutto Bene Tour"

Michel de Montaigne per il secondo incontro dell'Osteria Philo

Alla Casa Laboratorio "Il Cerquosino", torna il progetto Erasmus Plus

Valeria Deanesi pronta al gran finale della Zambelli Orvieto

Il vescovo Benedetto Tuzia visita il Vicariato di San Terenziano

Under 20, seconda giornata del concentramento interregionale

A Villalba la “Sagra della Primavera”

Parlando di una lei

Nuovo team ufficiale Osella, a Fattorini la guida della PA30 V8 Zytek Evo

Ultimi giorni per visitare la mostra "Etruschi à la carte" e una nuova esposizione di carattere archeologico

Spacciavano droga a minorenni, in manette giovani orvietani

Quaresima: la guarigione pericolosa

Operazione Albornoz, tutti i dettagli del blitz

Lavori pubblici, quasi mille imprese iscritte nell'elenco regionale

"Slow life / Slow city. Ambiente, architettura, paesaggi del cibo: le piccole città del buon vivere come modello per le comunità urbane"

Eccidio di Camorena, corteo cittadino e presentazione del libro "Gli uomini di Mussolini"

La droga veniva nascosta nelle batterie, le foto

"Mille giorni di fallimenti politici e di arroganza". Olimpieri (IeT): "Germani alla frutta"

"Respira Parrano", Comune ed Università avviano lo studio aerobiologico dell'aria

Provincia, mobilitazione no tagli. "Niente più risorse per le strade", venerdì iniziativa per le scuole

Marcia per l'Europa, nel 60esimo anniversario dei Trattati di Roma

Bellezza ferita dal sisma, visita alle opere d'arte custodite a Santo Chiodo di Spoleto

Convenzioni tra ospedali, ad Acquapendente due medici specialisti di Orvieto

Riunito il "Tavolo Verde", dai provvedimenti post-sisma forte accelerazione pagamenti Psr

Asd Pm Pertica Orvieto: Vice Campioni Nazionali al campionato italiano a staffetta di pentathlon moderno

Settimana dell'Arte all'Istituto di Istruzione Artistica Classica e Professionale

È @governo.it, bellezza!

Al via la terza edizione del Master per gli "investigatori dell'arte"

Terza edizione per il Festival Nazionale dell'Educazione

"Fiorito è bello". Laboratorio di Primavera alla Biblioteca Ragazzi

Dio

Porano

Ampliata l'offerta di trasporto pubblico tra San Venanzo e Marsciano