cultura

Rocca Ripesena sogna "La Casa delle Rose". Aperto il crowdfunding

giovedì 8 febbraio 2018
di Davide Pompei
Rocca Ripesena sogna "La Casa delle Rose". Aperto il crowdfunding

Venticinque anni fa, le frane lasciavano presagire il rischio evacuazione per Rocca Ripesena. Oggi, l'altra Rupe, antico feudo dei Monaldeschi che sorge a sette chilometri da Orvieto, è uno dei pochi borghi in Italia a poter vantare un percorso didattico con oltre 400 varietà di rose tra inglesi, francesi dell'Ottocento, cinesi, antiche, classiche e varietà botaniche. Circa 500 piante arredano e profumano vicoli, cortili, muri di tufo, angoli nascosti.

Grazie all'A.Ge. – impegnata dal 2008 in progetti con scopi e finalità educative, tra cui incontri psico-pedagogici con le famiglie e laboratori creativi con bambini – e alla partecipazione attiva di residenti e volontari, "Il Paese delle Rose" è una realtà che in sei anni ha visto progettare e realizzare un Roseto Didattico in spazi di verde pubblico, messi a disposizione dal Comune. E, con il supporto di Cittaslow International, avviare contatti con altre città delle rose.

Tra le prime, Mariagerfjord, in Danimarca, e nel distretto turco di Halfeti. E ancora, scambi giovanili con molti paesi del mondo. Proprio nella sede di Cittaslow, da poco inaugurata all'ultimo piano di Palazzo Sette, mercoledì 7 febbraio è stato presentato il nuovo progetto che punta a dare una casa alle rose, ovvero acquistare l'immobile in vendita situato all'inizio della strada principale come "porta d'ingresso alla bellezza" attraverso una campagna di crowdfunding virtuale. Raccolta fondi internazionale per diventare "comproprietari di un grande progetto comunitario". Modalità di sostegno, da 20 a 95.000 euro.

E realizzare qui "La Casa delle Rose", ovvero il Centro Visite per il Roseto Didattico de "Il Paese delle Rose", che funga anche da Punto d'Informazione e Accoglienza e Documentazione, Laboratorio per Attività Esperienziali e Sensoriali e ancora Centro di Educazione all'Ambiente attraverso le piante, per giovani e non, collocato lungo gli itinerari escursionistici che seguono gli antichi sentieri da Orvieto/Sferracavallo a San Quirico, Ex "Officine Netti" e Sugano.

Una casa aperta, prima di tutto ai donatori che sosteranno il progetto per incontri, scambi culturali, mostre, seminari, letture, attività d'arte e artigianato – quali pittura, danza, musica, ceramica, canto o ricamo – per rifunzionalizzare le quattro sale su due piani, una dotata di camino tradizionale, che compongono l'edificio ormai storico, in pietra di tufo che sorge accanto all'Edicola di Santa Maria della Stella dove, nel maggio 2011, era stata messa a dimora la prima Rosa Sombreuil.

"Un luogo vivo – ha sottolineato Monia Pieroni, presidente dell'A.Ge. Orvieto – per dare una casa a tutte le nostre attività e un valore aggiunto a questo ambizioso progetto didattico. Realizzeremmo qui una Biblioteca sulle Rose e una Sala del Profumo, ospitando di volta in volta le varie associazioni e i turisti che avrebbero un motivo in più per venire a scoprire il borgo. È un sogno, ma crediamo che insieme sia possibile raggiungere la cifra che serve. Sabato 27 e domenica 28 gennaio, si è tenuto un corso base e avanzato di potatura delle rose. L'abbiamo chiamato 'Dacci un taglio'. Ora, il motto scelto è 'Fai la Casa giusta'. Le rose, in fondo, sono pretesto per avviare e coltivare relazioni che, con l'aiuto di tutti, andranno avanti".

"Per il 2018 – ha aggiunto il sindaco Giuseppe Germaniabbiamo provato a destinare risorse alla manutenzione dell'esistente, dentro il progetto di 'Orvieto Città Narrante', in grado di raccontare e raccontarsi, c'è tutto questo. Come Amministrazione Comunale non possiamo partecipare direttamente all'acquisto dell'immobile, ma impegnarci per portare a conoscenza di tutti i cittadini, compresi i tanti stranieri che scelgono Orvieto per vivere, questa opportunità. Parliamo anche di cifre ridotte e, se siamo in tanti, è più facile arrivare all'obiettivo. Come sindaco e come cittadino, intendo partecipare personalmente". Promessa sigillata da un brindisi con i vini rosé dell'Umbria.

Per ulteriori informazioni e modalità di partecipazione a "Fai la Casa giusta":
www.paesedellerose.it/donazioni

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 novembre

Il disco dei Cherries alza il sipario sulla nuova stagione del Teatro Santa Cristina

Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

"Stop discarica". Assemblea pubblica al Centro Anziani di Ciconia

Il Comitato Civico per il Diritto alla Salute-Art.32 chiede un'adeguata risposta sanitaria

La rosa, le spine

Motore in avaria, aereo rientra in aeroporto: paura per famiglia orvietana

Ramona Aricò ci crede ed incoraggia la Zambelli Orvieto

"Gli Etruschi parlano". Presentato a Paestum il progetto in realtà aumentata

Non applicazione della quota variabile della Tari alle pertinenze

"Le città del futuro", anche Vitorchiano a Montecitorio

A "Cuochi d'Italia", Valentina Santanicchio si aggiudica la vittoria sul Veneto

Danza e teatro, al Boni "Tempesta" e "La Giara. Un meraviglioso regalo"

A Villa Umbra, gli stati generali su scuola e sistema di istruzione e formazione professionale

Accattonaggio molesto, CasaPound avvia una raccolta di firme

Accesso ai bandi europei, si rafforza la collaborazione tra scuola ed Anci Umbria

"Legalità, mi piace". Oltre 300 studenti delle superiori partecipano all'evento di Confcommercio

False "Catene di Sant'Antonio" di WhatsApp. L'appello di Polizia Postale e Sportello dei Diritti

Il questore di Terni in visita al Comune di San Venanzo

Il Comune stanzia 116.000 euro per asfaltature e installa pannelli luminosi con limiti a 50 km/h

Lotta al tumore al pancreas, il Comune s'illumina di viola

Via ai lavori di pavimentazione sulla strada statale 205 "Amerina"

Civita di Bagnoregio e Gubbio, due casi di studio per Orvieto

Weekend intenso per l'Orvieto FC. Esordio in campionato per i Giovanissimi

Giornata dei Diritti dell'Infanzia, l'artista Salvatore Ravo realizza un murale per la Festa dell'Albero

Nuova ondata di furti, impegno congiunto tra istituzioni e carabinieri

Alessandro Carlini presenta "Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga"

Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

La "Festa dell'Olio" di Montecchio compie 42 anni

A 12 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda Padre Chiti. Il programma delle celebrazioni

Dal Bianconi al Rivellino, piovono spettacoli nella Tuscia dei teatri

Le ragioni del No. Incontri a Orvieto, Acquapendente e Castel Giorgio

La Fondazione per il Csco è di nuovo accreditata quale agenzia formativa presso la Regione

Al Teatro dei Calanchi è di scena "Abdullino va alla guerra"

Bandiera verde a "Il Secondo Altopiano", qualità e impegno quotidiano per l'agricoltura naturale

Alessandro Benvenuti torna al Boni da protagonista con lo spettacolo "Chi è di scena"

Approvata la convenzione per istituire l'Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016

La Scuola dell'Infanzia di Pantalla dedica un'aula alla "maestra Barbara"

Le eccellenze dell'Umbria in vetrina alla Borsa internazionale del turismo enogastronomico

Iniziati i lavori alla scuola di Giove, 205 studenti trasferiti a Guardea e Penna in Teverina

Psr 2014-2020, operativi i cinque Gal dell'Umbria, a disposizione 32 milioni di euro per sviluppo locale

XXXIV Trofeo delle Regioni, convocati otto nuotatori della Uisp Orvieto Medio Tevere

Geotermia, chiesto un incontro al Mise. Nevi: "L'Umbria non ha bisogno di rinvii"

Geotermia, il centrosinistra si spacca. Fiorini: "Giunta e seguaci hanno già deciso"

Scuola, approvato il Piano provinciale offerta formativa e programmazione 2017-2018

Undicesima seduta del 2016 per il consiglio comunale. In 23 punti l'ordine del giorno

A Ficulle torna "Olio diVino". Due giorni di degustazioni, musica e convegni

Gestione dei rifiuti, Rotella (Porano Bene Comune) interroga l'amministrazione

Geotermia al Bagnolo. Ambientalisti cauti: "C'è poco da esultare"

Cambio al vertice della Cro. Comitato risparmiatori: "Disponibili al confronto"