cultura

Scuola aperta per tutti, l'Istituto "Dalla Chiesa" si mette in vetrina

sabato 16 dicembre 2017
Scuola aperta per tutti, l'Istituto "Dalla Chiesa" si mette in vetrina

L'IISS “C. A. Dalla Chiesa” di Montefiascone è una delle realtà scolastiche più innovative e dinamiche dell’intera provincia e non solo. Con i suoi sei distinti indirizzi di studio può offrire ai suoi utenti un’offerta formativa che non teme confronti: dal liceo classico al liceo scientifico, dal liceo delle scienze applicate al liceo linguistico, dall’indirizzo economico (amministrazione, finanza e marketing) a quello tecnologico (costruzioni, ambiente e territorio).

Ogni esigenza di studio e formazione trova la sua sede presso l’istituto di Montefiascone che anche quest’anno si presenta in gran forma all’annuale appuntamento con “Scuola Aperta” sabato 16 e domenica 17 dicembre, fresco della conferma del primato provinciale che il proprio liceo classico ha conquistato nella classifica “Eduscopio 2017” promossa dalla fondazione Giovanni Agnelli, a cui quest’anno si è aggiunto il primo posto anche con riferimento all’indirizzo economico.

Soddisfazione doppia quindi, che l’Istituto si appresta ad onorare con tante nuove iniziative formative al nastro di partenza con il prossimo anno scolastico e che saranno illustrate a tutti i partecipanti a “Scuola Aperta”. La più interessante è sicuramente quella inerente la formazione delle classi “Cambridge IGCSE”, a cui la scuola sta alacremente lavorando al fine di poterle implementare già a partire dall’anno scolastico 2018/19. Ma di cosa si tratta precisamente?

IGCSE è al tempo stesso una certificazione internazionale e un programma bilingue: gli studenti italiani studiano gli stessi contenuti previsti dai programmi delle scuole inglesi e sostengono poi i relativi esami, entro il quarto anno. Le materie di indirizzo vengono quindi svolte sia in italiano che in inglese con il supporto di un docente madrelingua esperto della disciplina. Le scuole Cambridge sono autorizzate ad inserire, nel proprio corso di studi, insegnamenti che seguono i programmi della scuola britannica, l'utilizzo degli stessi libri di testo e, soprattutto, l’adozione di una didattica laboratoriale. Gli esami si svolgono a scuola. Gli elaborati vengono poi spediti a Centro Cambridge International per la valutazione che avviene direttamente in Inghilterra. Decisamente un’ottima opportunità qualora possa essere da subito implementata.

Ma una scuola che punta sull’innovazione non può che ampliare il proprio ventaglio di opportunità per i propri studenti: dalla partecipazione, anche quale istituto capofila, in vari progetti “Erasmus +” che porteranno docenti e alunni coinvolti a viaggiare in Europa per condividere, studiare e confrontare le buone pratiche formative e didattiche al progetto “Vet Teen” che consentirà agli studenti migliori di effettuare un mese di alternanza scuola-lavoro all’estero totalmente spesati dall’Unione Europea. Prevista per gennaio anche la partecipazione alla manifestazione nazionale “La notte del liceo classico”, ricca di eventi e iniziative culturali.

Un discorso a parte meritano le certificazioni da sempre fiore all’occhiello dell’Istituto: Pet e First (inglese), Delf (francese), corsi opzionali di lingua spagnola; certificazioni informatiche (nuova ECDL) e di disegno elettronico (Cad); materia alternativa (Diritto dell'Unione Europea) per chi non si avvale dell'insegnamento della religione cattolica.  Tanti buoni motivi quindi per conoscere più da vicino questa istituzione scolastica nei giorni di “Scuola aperta” a cui tutti sono invitati a partecipare.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 ottobre