SCOPRI

Offerta Banner
99 euro per 30 giorni

cultura

"Restituite a Orvieto il primato della bellezza". Insieme, per il futuro della città

domenica 22 ottobre 2017
di Davide Pompei
"Restituite a Orvieto il primato della bellezza". Insieme, per il futuro della città

Lontani da facili populismi e strumentalizzazioni politiche. Vicini all'improcrastinabile necessità di ripresa. All'urgenza di rinascita, individuale ma soprattutto collettiva. Al recupero della centralità per un centro storico che deve ancora "fare pace con i suoi fuori scala", su tutti il Duomo. Parte da Riccardo Campino, Simonetta Michelangeli e Nazzareno Montanucci – estensori di una lettera a sei mani, inviata all'Amministrazione Comunale a fine agosto e resa pubblica ora, come titolari, rispettivamente, di una libreria, una bottega artigiana e un caffè – l'invito a salvarsi.

A salvare, cioè, dalla crisi non tanto se stessi o le rispettive attività commerciali – accomunate "dall'amore per la città che le ospita, manifestato nell'esercizio del lavoro quotidiano attraverso una visione sociale, la più ampia possibile che include l'organizzazione e l'ospitalità di un gran numero di iniziative culturali" – la cui lunga storia coincide con quella della città. Ma la città stessa. Da se stessa. Da chi non la ama. Da chi non la difende. Da chi non fa nulla e da chi fa fin troppo.

Credono "nei valori dell'accoglienza e della professionalità oltre che come fattori di stile, anche come strumenti di promozione del territorio". All'idea – tutt'altro che scontata – che sia la qualità a fare la differenza, ad invitare, e trattenere, sulla Rupe non solo turisti, ma anche residenti, agevolandone con le scelte – queste sì, politiche – le scelte. E gli spostamenti, le soste, i servizi. L'assortimento merceologico, per quanto riguarda i negozi. Una segnaletica chiara, intuitiva, magari artisticamente ben fatta.

Credono che, se da un lato le scelte dell'attuale Amministrazione Comunale siano "lodevoli, per aver finalmente smosso il pantano che Orvieto viveva da troppi anni, dall'altro mancano ancora di alcuni fondamentali dettagli per evitare che il centro storico si trasformi in qualcosa visto fin troppe volte nelle città italiane: un luogo senza anima, completamente asservito allo sciame turistico del mordi e fuggi, colmo di negozi di souvenir prodotti altrove e di locali di ristorazione mediocri che puntano al guadagno immediato senza investire sulla qualità".

È in corso un vero e proprio mutamento genetico che, senza scomodare urbanisti e sociologi, va analizzato, capito, fermato. "Orvieto sta progressivamente, ma anche molto velocemente, perdendo le sue peculiarità che ne fanno un luogo dal fascino unico". Una città meno ingessata di quella attuale, una mobilità alternativa più efficiente e una comunicazione incisiva appaiono ai tre titolari fondamentali per arrestare lo svuotamento in atto del centro storico, con la chiusura di attività e la perdita di identità di una città sempre più divisa.

Si dicono convinti che Orvieto abbia tutte le carte in regola per rappresentare un Paradiso in miniatura e disponibili a fornire il loro contributo di idee per far rifiorire la città. Raccolgono con favore la disponibilità già manifestata da alcuni membri dell'Amministrazione Comunale e auspicano un confronto anche periodico in quell'Atrio del Palazzo dei Sette, con la struttura liberty in ferro che sorregge l'ampia vetrata a copertura della galleria, candidato come spazio per recuperare lo smarrito ruolo cittadino di agorà civica.

In gioco non c'è solo il futuro di un presidio culturale al servizio della comunità che vi risiede – fino a quando c'è l'una, sopravvive l'altro, anche senza i sostegni di cui in altri Paesi d'Europa gode il settore, equiparato (o quasi) a scuole, biblioteche, teatri e musei – come la Libreria dei Sette, che sabato 21 ottobre ha brindato con la città al traguardo delle 95 primavere trascorse dall'apertura avvenuta nel 1922 ad opera di Adelio Michelangeli, passando poi nel 1958 sotto la gestione di Enzo Fusari e dal 1994 dei sette fratelli Campino, che l'hanno lasciata aperta 52 domeniche, 364 giorni all'anno.

Ai fattori macroeconomici – crisi generale dell'economia (– 18% dal 2011 ad oggi, nel settore librario), sviluppo del commercio online (dal +5% a quasi il 20%, dal 2010 ad oggi), spostamento della lettura sui dispositivi elettronici (su tutti lo smartphone, eretto a prolungamento degli arti) – si aggiungono contingenze tutte locali. Se la richiesta riduzione dei 31.000 euro di canone di fitto al locatore, ovvero il Comune, non pare destinata a trovare riscontro, sono allo studio altre soluzioni, diventate realtà su scala nazionale grazie al ruolo attivo dei cittadini.

Come quelli di Empoli, soci della libreria da cui è nata una cooperativa. E poi formule, architettonicamente semplici da attuare come il caffè letterario, passando per l'azionariato diffuso. La proposta, intanto, è quella di rivedersi nel pomeriggio di domenica 5 novembre nell'Atrio del Palazzo dei Sette per portare avanti la discussione, che nel frattempo si è già alimentata su Internet, aprendola anche agli interventi di quanti finora hanno manifestato interesse. Con la presenza, fisica o virtuale. O con una firma.

Annunciata, inoltre, per sabato 4 novembre alle 17.30 a Palazzo dei Sette nell'ambito della 22esima edizione della rassegna "Il Libro Parlante" la presentazione di "La leadership comunicativa. Come aumentare la performance personale e aziendale" curato da Emilio e Clementina Galli Zugaro per Giunti Organizzazioni Speciali, "un libro che sfrutta l'esperienza di un manager navigato e di una giovane psicologa della generazione dei millennial per affrontare le sfide dell'economia digitale, con uno sguardo maschile e uno femminile sulla leadership del domani".

"Dipende da tutti noi, se questo luogo continuerà ad esistere o se, al contrario, scomparirà". È questione di resilienza.

Per ulteriori informazioni:
Libreria dei Sette
0763.344436

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 novembre

Guida Michelin 2018, brillano le stelle di "Casa Vissani", "La Parolina" e "Castello di Fighine"

Lo specchio etrusco con i Dioscuri esposto all'Antiquarium Comunale

"Un mondo di fiabe", letture ad alta voce nelle Scuole Primarie

"Alta Velocità e miglioramento del trasporto ferroviario locale. Serve un impegno concreto"

Karate, al via stagione agonistica Fik 2017-2018 con la quarta Golden Cup

Vicenda parcheggi: insinuazioni inaccettabili

Dalla storia medievale, idee e spunti per la Orvieto del futuro

Assemblea regionale sulla sicurezza sul lavoro di Cgil, Cisl e Uil

Al castello di Bartolomeo la storia di Invernizzi, 40mila chilometri e cinque continenti in sella alla sua bici

Gli allievi dell'Istituto Alberghiero coinvolti nel progetto "Identità e territorio"

Firmato l'accordo di programma per il nuovo svincolo in uscita dal raccordo Perugia - Bettolle

Nuova auto per la Polizia Locale. Impegno su sicurezza e controllo del territorio

Fondo utenze deboli, prorogato al 31 dicembre il termine ultimo per presentare domanda di ammissione

Proposta della candidatura di Fausto Cerulli al prossimo Premio Nobel per la Letteratura del 2018

La Vetrya Orvieto Basket ritrova la vittoria tra le mura amiche

Roberto Burioni presenta il libro "La congiura dei somari"

"Orvieto StreetArt" presenta l'opera dedicata ad Aldo Netti

Weekend ricco di soddisfazioni per l'Orvieto FC

"Nessun impianto di Css a Orvieto", Nevi chiede dimissioni a Germani

Ancora un successo per Francesco Barberini con il suo nuovo video in Piemonte

Don Eugenio Campini è ufficialmente il nuovo parroco di Allerona Scalo

L'Albero dei Diritti mette radici nel giardino dell'Asilo Nido "Il Grillo Parlante"

Orvieto celebra la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne

Sì al progetto per la gestione associata delle funzioni, Porano Comune capofila

Germani scrive al CorSera: "Servizi al cittadino e aree interne, apriamo un dibattito"

Lavori sugli immobili, traffico temporaneamente interrotto in Via Alberici e Via Filippeschi

Orvieto commemora la figura di Padre Chiti, generale dei Granatieri e soldato di Dio

Baschi verdi, cerimonia conclusiva del corso. Modifiche alla viabilità in Piazza XXIX Marzo

"Umbria, il tuo regalo di Natale". Presentata la nuova campagna di promozione turistica

Acea in commissione, verso il superamento di inceneritore e discarica

"Visti da vicino". Mostra nella Collegiata dei Santi Giovanni e Andrea Apostoli

Riqualificazione della stazione, presto il via libera delle FS all'inizio dei lavori

Parrano riflette su "La tutela delle donne nel mondo del lavoro"

Mister Fatone carica l'Orvietana in vista del Subasio

La parete della Scuola dell'Infanzia ospita il murale "L'albero che suona" di Salvatore Ravo

Si presenta "Presenze ebraiche in Umbria meridionale dal medioevo all'età moderna"

Un Lucca inarrestabile piega Azzurra Iemmeci 63 a 47

20 novembre, Giornata mondiale dell'Infanzia: in Italia non tutto è da festeggiare

Pendolari: il nuovo orario non tiene fede agli impegni. Gli amministratori si mobilitino per salvare il salvabile

Altra Città presenta un'interpellanza sui disagi del nuovo orario e sollecita il Consiglio Comunale aperto richiesto dai pendolari

Le biblioteche come servizio per gli amministratori locali: seminario di formazione/informazione. Mercoledì 21 novembre a Palazzo dei Sette

I problemi dei pendolari orvietani in un ordine del giorno del gruppo misto provinciale di Sinistra Democratica

Emma Dante a Orvieto per 'Migrazioni' con 'Il festino': storia di un'esistenza difficile

Basket. Colpo di scena in Azzurra Iemmeci: Angelo Bondi subentra in panchina a Massimo Verdi

Nuovo orario ferroviario, niente passi in avanti. Ora basta: i pendolari umbri in stato di agitazione

Concluse le semifinali di Sanremolab: ecco i quaranta ammessi in finale

Butto, aggiornato o riciclo integrato?

Gemellaggio in onore di sua maestà il Tartufo

Forza Italia Orvieto rilancia la battaglia contro la tassa del Consorzio di bonifica Val di Chiana

A fine novembre le 'Seconde giornate cardiologiche Orvietane' : un evento scientifico sempre più qualificato

'Sacro sono': musica ed enogastronomia di qualità per il Natale nell'Amerino. Presentata in Provincia la prima edizione

Servizio idrico: accelerare i tempi sulla nuova proposta di legge. Un odg del Consiglio provinciale

Eclatante vittoria della Coar femminile sullo Scheggia 10 a 4