cultura

24 Giugno 1947 – 24 Giugno 2017. Settantesimo anniversario del primo avvistamento U.F.O

lunedì 19 giugno 2017
24 Giugno 1947 – 24 Giugno 2017. Settantesimo anniversario del primo avvistamento U.F.O

"Il 24 Giugno di quest'anno ricorre il 70esimo anniversario del primo avvistamento nella storia ufologica moderna, anzi è proprio lì che nasce e prende forma il fenomeno degli Oggetti Volanti non identificati. Tutto cominciò negli Stati Uniti quando, Kenneth Arnold pilota civile uomo d'affari decollò nel primo pomeriggio verso le 14.00 del 24 giugno 1947 a bordo del suo aereo personale. il volo procedeva regolarmente quando verso le 15 mentre sorvolava la regione del Monte Rainer, Arnold venne attratto da una serie di improvvisi bagliori ed avvisto' completamente esterrefatto e sorpreso provenire dal vicino Monte Barker una formazione di nove oggetti brillanti e luminosi che saettavano nel cielo a non più di 40 chilometri dal suo velivolo. Arnold atterro' a Pendleton dopo una precedente sosta ad Yakima dove parlo' del suo avvistamento. A Pendleton lo aspettavano curiosi e giornalisti, a cui rilasciò le prime ed appassionanti dichiarazioni a proposito della sua avventura. In modo particolare descrisse lo strano moto dei nove oggetti definendolo simile a quello un po' a strattoni di una pietra levigata che viene lanciata su di uno specchio d'acqua. Erano, insomma, per riportare le sue stesse parole come dischi appiattiti rimbalzanti sull'acqua. A quel punto, tutta la stampa riprese e riportò la parola FLYING SAUCER ovvero piatto o DISCO VOLANTE, oggi definito U.F.O, Oggetto Volante non Identificato.

Da quel momento in poi, nel corso degli anni, centinaia di migliaia di persone in ogni parte del mondo, di ogni età, sesso,ceto sociale, razza o credo religioso hanno affermato e affermano tutt'oggi di essere testimoni di fenomeni aerei sconosciuti ovvero di avvistare Oggetti Volanti Non identificati. Commissioni Militari e Civili sono state istituite in vari paesi per studiare il fenomeno ( Project Blue Book, Commissione Condon negli Stati Uniti, Gepan in Francia per citarne i più famosi) ma conclusioni definitive, fin qui non sono emerse. Anche l'O.N.U l'Organizzazzione delle Nazioni Unite è stata coinvolta sul fenomeno UFO, quando, nel 1978, fu chiamato ad intervenire sul problema, il noto Astrofisico e ufologo J. Allen Hynek (scomparso agli inizi degli anni 90 ) già consulente scientifico per l'Aeronautica Militare Americana, in qualità di maggior esperto mondiale sul Fenomeno Ufo, nonché sostenitore della necessità di uno studio scientifico del fenomeno stesso.

In questi 70 anni di storia sono stati prodotti migliaia di rapporti d'osservazione, scritti migliaia di libri e versati fiumi d'inchiostro che hanno segnato le testate giornalistiche di tutto il mondo; intorno a questo, sono nate associazioni di ufologi che da decenni raccolgono e catalogano dati e informazioni sul fenomeno ufo, cercando di trovare soluzioni; Ipotesi sulla natura degli Ufo, in questi anni ne sono state formulate tante a partire dalla più classica e conosciuta ETH ovvero ExtraTerrestri provenienti dallo spazio profondo che da secoli visitano il nostro Pianeta, continuando poi alle teorie più diverse: Visitatori da altre dimensioni, Esseri provenienti dal futuro, Fenomeni naturali ancora sconosciuti, Armi segrete di potenze mondiali, o più banalmente Mito moderno nato da condizioni intrinseche culturali e sociologiche. In questo cammino via via sono state le domande a crescere ma nessuna risposta: cosa sono gli Ufo realmente? Sono un fenomeno fisico reale? E se lo sono, da dove provengono? Ma se non lo sono cosa realmente induce le persone a dichiarare queste esperienze? Una volta Hynek disse: “ ascolto persone CREDIBILI che dicono di vedere cose INCREDIBILI” . Questa frase porta in se meglio di qualasiasi altro commento la sintesi del fenomeno Ufo. Noi non sappiamo come e quando arriverà la risposta su cosa è il fenomeno UFO, ma siamo certi della necessità che venga continuato uno studio serio e rigorosamente scientifico per risolvere questo affascinante mistero".

Gli avvistamenti U.F.O in Viterbo e Provincia

Continua ormai da anni la raccolta, catalogazione e elaborazione delle segnalazioni di presunti Oggetti Volanti non identificati, nel territorio della Tuscia. Il catalogo di Viterbo e provincia ( denominato Catuscia ) del Centro Italiano Studi Ufologici ha ormai quasi raggiunto la ragguardevole cifra di circa 400 casi archiviati ( annoverando fra essi tutte le “categorie” con cui vengono classificati i casi ufologici: dalle luci notturne ai dischi diurni fino agli Incontri Ravvicinati, ed arrivando a coprire oltre il 20 % dei comuni della Tuscia ) in un arco di tempo che va dal 1937 ( 1 caso avvenuto nei pressi di Tarquinia ) fino ad oggi, avviando così la prossima uscita del 3 catalogo locale ( il primo uscì nel 1992, il secondo nel 2002 ) degli avvistamenti UFO. Va detto che la casistica locale non si discosta dai dati nazionali ma anzi si integra perfettamente nello scenario che il fenomeno manifesta e che possiamo riassumere in 2 aspetti generali :

1) L' aumento dell'identificabilità delle segnalazioni pervenute che ormai si assesta oltre il 95%
2) Il calo nell'ambito della casistica dei casi di “ Incontri Ravvicinati” che via via sono prossimi allo zero, intendendo con ciò sia i casi in cui il testimoni è molto vicino all'oggetto sconosciuto, sia quelli di incontro diretto con presunte Entità animate. Al proposito ricordiamo che nel Viterbese abbiamo un'unico caso di un presunto incontro ravvicinato del 3 tipo ( secondo la classificazione dell'Astrofisico Americano J. Allen Hynek ) avvenuto nel 1979 nei pressi della Strada Tuscanese.

Cosa significhino questi dati, è presto per dirlo e sopratutto è presto per affermare che questo “trend” sia costante e continuativo; Quello che è certo è che i casi Non Identificati ( UFO in senso stretto ) sono una piccolissima percentuale, tuttavia significativa per continuare la ricerca. Anche nella Tuscia abbiamo pochi casi al momento rimasti senza identificazione, ricordiamo ad es per citarne alcuni, l'incontro con una sfera di luce da parte di una pattuglia della Polizia nei pressi di Viterbo, o l'avvistamento di 2 sfere luminose avvenuto a Vasanello nel 2002 ( di cui alleghiamo una ricostruzione grafica dell'avvistamento. ).

Ovviamente l'attività locale non è solo rivolta alle indagini e alla raccolta e catalogazione degli avvistamenti, ma anche ad altre attività che integrano e completano la prima; pensiamo ad esempio all'Operazione Origini che abbiamo avviato e che consiste nel recuperare notizie relative agli Ufo, in anni in cui non era presente nessun Ufologo che le catalogasse. Questo lavoro viene compiuto in Emeroteca a Viterbo, visionando i quotidiani dell'epoca (anni 50, 60, 70 ) per raccogliere notizie. Altre attività sono la divulgazione, attraverso conferenze via via svolte Comune per Comune.
Quello che notiamo è che anche nel Viterbese, l'interesse per il Fenomeno Ufo c'è.
Noi sappiamo che le informazioni che ci giungono sono solo una punta dell'Iceberg, e ci auguriamo che un sempre maggior numero di persone ci comunichi le sue esperienze sulle quali cercare una spiegazione, quando questa è possibile. Oltre questa soglia rimane il mistero che da ormai 70 anni perdura.

Il CISU a Viterbo e Provincia

Sede : Corso Cavour n.50 Montefiascone
sul Web : ufotuscia.it Facebook : Cisu Viterbo
Ufo Museo : Via Vittori 22 Bagnoregio 335/6832143
Recapiti : Angelo Ferlicca 340/6114162 Andrea Bovo 338/1367694
e-mail : info@ufotuscia.it

 

CENTRO ITALIANO STUDI UFOLOGICI
Sezione di Viterbo e Provincia
Sede CISU : Corso Cavour n 50 Montefiascone (VT)
www.ufotuscia.it - info@ufotuscia.it - 340.6114162

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 novembre

Le "Vie della Bellezza" portano a Orvieto. La Cei segnala l'esperienza di "Pietre Vive"

Al Mancinelli rinviato lo spettacolo "Provando...dobbiamo parlare"

La Filarmonica di Allerona celebra S.Cecilia e con Mogol festeggia il 125esimo anno di attività

Cena degli Auguri della delegazione Fisar di Orvieto e consegna dei diplomi

Revisioni delle caldaie, Sacripanti (FdI-An) interroga l'amministrazione

Radio Orvieto Web pronta al varo della nuova stagione. In Piazza Gualterio la presentazione

Lorenzo Frellicca, il "mastino" umile di guardia all'Orvietana: "Lavoro per migliorarmi"

Neonata morta, via all’incidente probatorio. Al momento un medico indagato

Terzo al concorso "Miglior Sommelier d'Italia"? Filippi soddisfatto: "Ho ancora da imparare"

Incontro su "Riforma delle banche popolari e ruolo delle fondazioni bancarie"

Ottantenne deceduta nel lago di Corbara, rinviata a giudizio la badante

La Provincia dà il via alla messa in sicurezza di alcune strade dell'Orvietano

Doppio appuntamento con Rtua 360. Sicurezza online e news dal territorio

Sicurezza a bordo, sicurezza in stazione. Lettera aperta del Comitato pendolari Orte

Centro Orvieto Essere e Greenpeace incontrano i più piccoli per la Giornata nazionale degli alberi

Nel centro storico di Ficulle si inaugura l'orto urbano "Ario Bistoni"

Jean-Marie Benjamin presenta il libro "Iraq. L'effetto boomerang. Da Saddam Hussein allo Stato islamico"

Centro Fare a convegno su "Una scuola per tutti. Approfondimento sui Dsa a 5 anni dalla Legge 170"

Festa di colori per celebrare i diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Scontro all'ultimo centesimo, ecco le spese degli amministratori

A 11 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda padre Gianfranco Maria Chiti

Bilancio positivo per "Idee per un progetto di valorizzazione del piano di Orvieto", il PCdI ringrazia

Il Centro di Studio "Bonaventura" festeggia il suo quinto anno di vita

Incontro su "Riforma delle banche popolari e ruolo delle fondazioni bancarie"

L'alluvione sette giorni dopo. La gente, le domande, i fatti, le speranze, le azioni concrete, la solidarietà, la rabbia

Ora siamo più Vicino. Iniziativa de "Il Vicino" a favore degli alluvionati

Verso le primarie della Coalizione di Centrosinistra. Prosegue il lavoro di "San Venanzo per Bersani"

Risarcimenti: ecco chi decide

Lions Club Orvieto. Ingresso di dieci giovani nel Leo Club

"Orvieto, Umbria e Italia: Beni Comuni" iniziativa a sostegno di Pier Luigi Bersani. Intervento della presidente Marini

OFF. "Anestesia totale" di e con Marco Travaglio con Isabella Ferrari al Mancinelli

Emergenza maltempo: gli assessori regionali Riommi e Bracco incontrano i rappresentanti delle attività extra-agricole

"Orvieto per Giorgia Meloni", comitato a sostegno della candidatura alle primarie del Popolo della Libertà

CGIL Orvieto: "serve un coordinamento permanente per gestire la ripresa produttiva nelle aree alluvionate"

"A scuola di Volontariato". Aperte le iscrizioni al 6° corso promosso da OCC - Orvieto Contro il Cancro

Anziana tuderte a cerca di funghi nei pressi della Pasquarella si perde. Ritrovata a Baschi

Parrano, nuove frane sul versante sud. Il sindaco Tarparelli: "situazione complessa"

Tre buoni motivi per ascoltare Radio Orvieto Web. "Presepio Orvietano" e il doppio appuntamento con "La città sonora"

La Pro Loco di Allerona organizza una raccolta fondi a favore degli alluvionati

Il Sindaco di Fabro Maurizio Terzino interviene a sostegno di Mattero Renzi alla Leopolda 2012 a Firenze

Marco Giovannelli, direttore e fondatore di Varesenews.it premiato per quindici anni di attività giornalistica on line