cultura

Presentato il Master sul Design di Sistema del Patrimonio Culturale

sabato 18 marzo 2017
Presentato il Master sul Design di Sistema del Patrimonio Culturale

Un percorso di alta formazione per fornire a coloro che lo frequenteranno, competenze teoriche, metodi operativi e strumenti progettuali e manageriali innovativi per un’appropriata gestione di istituzioni, patrimoni ed eventi dell’arte e della cultura, materiale e immateriale attraverso l’impiego innovativo delle tecnologie digitali.

E’ l’obiettivo del Corso di Master Accademico di I livello in Digital Cultural Heritage Design System che l’ISIA Design / Istituto Superiore delle Industrie Artistiche di Roma attiverà in Orvieto già a partire dal prossimo anno accademico 2017–2018 in collaborazione con la Fondazione Morfè e la Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto”, con il patrocinio del Comune di Orvieto, dell’Archivio di Stato di Terni, della Fondazione per il Museo “Claudio Faina” e dell’Opera del Duomo di Orvieto.

L’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche (ISIA) di Roma, istituito nel 1973 per input dell’insigne storico dell’arte Giulio Carlo Argan, è una scuola statale di livello universitario dedicata alla formazione specifica nel campo del design: industrial design, graphic design, comunicazione visiva, design di sistema.

Il Master che rappresenta un primo significativo passo verso la costituzione in Orvieto di un “polo d’eccellenza” per l’alta formazione nel settore dei beni culturali ed ambientali, materiali ed immateriali, è stato presentato, come annunciato, sabato 18 marzo presso la Sala Consiliare del Comune, durante l’incontro pubblico-tavola rotonda sul tema “Valorizzazione del patrimonio culturale: il design dei sistemi al suo servizio”.

Vi hanno preso parte: Giuseppe Germani, Sindaco di Orvieto; Alessandra Cannistrà, Assessore Comunale alla Cultura; Giordano Bruno, Presidente della Fondazione Morfè; Matteo Tonelli, Presidente della Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto”; Marco Pietrosante, Responsabile delle Relazioni Esterne di ISIA Roma Design; Carmelo Campagna, Vice presidente del Comitato Esecutivo BCC Umbria–Credito Cooperativo; Paolo Russo, Segretario dell’Associazione Stati Generali dell’Innovazione, Altheo Valentini, dell’Associazione Centro Studi Città di Foligno ed Olimpia Tartaro dell’Archivio di Stato di Terni / Sezione di Orvieto.

Il Corso, le cui modalità innovative della didattica, sono state illustrate con una dimostrazione pratica di rilievo digitale della stessa Sala Consiliare con Laserscan dallo Studio Presta di Roma, intende formare una precisa figura professionale nell’area delle attività dei beni culturali. Ovvero, un professionista in grado d’interagire sia con la dimensione artistico-culturale delle varie organizzazioni (istituzioni pubbliche e private) che con le richieste provenienti dal mondo economico e sociale, nazionale e internazionale.

“Il progetto di alta formazione è molto importante e dà nuovo impulso all’espansione delle attività del Centro Studi Città di Orvieto – ha detto il Sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani – attività che sono in crescita e che inducono l’Amministrazione Comunale a prendere in considerazione la necessità di utilizzare anche altre sedi per ospitare i corsi, a partire dagli spazi presso il complesso della Nuova Biblioteca nonché una riflessione sulla ex caserma Piave”.

L’Assessore alla Cultura Alessandra Cannistrà ha precisato “questo nuovo progetto di alta formazione rappresenta l’avvio di un processo di centrato sulla valorizzazione del nostro patrimonio culturale. Il ruolo del Centro Studi Città di Orvieto diverrà sempre di più quello di un laboratorio sui fenomeni della cultura e della formazione, in sinergia con le altre Istituzioni formative e culturali del territorio. Il progetto dimostra come sia importante lavorare in rete per accedere alle nuove frontiere della valorizzazione dei beni culturali e ambientali con l’impiego delle nuove tecnologie”.

Il Presidente della Fondazione per il Centro Studi ‘Città di Orvieto, Matteo Tonelli ha sottolineato “le grandi potenzialità della collaborazione con l’ISIA Design di Roma e le Istituzioni culturali del territorio” ed ha evidenziato “la necessità del coinvolgimento dell’intera città e del territorio attraverso il sostegno attivo di tutte le sue espressioni”.

Giordano Bruno, Presidente della Fondazione Morfè ha rimarcato “l’interesse dell’ISIA di Roma a disseminare il proprio patrimonio di conoscenze ed esperienze didattiche e di ricerca sul territorio. Di quì il motivo per il quale questo Master così innovativo, è stato proposto ad Orvieto e non a Roma. Sarà questa la prima esperienza in assoluto di alta formazione in questo campo che scaturisce dall’iniziativa della Scuola Italiana DiCultHer–Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities A Rete. Il tentativo sarà quello di creare un sistema all’interno del notevole patrimonio artistico e culturale del nostro Paese. Il Master sarà pertanto un’esperienza pilota per tutta l’Italia. La sfida sarà quella di collegare il passato con il presente attraverso le nuove tecnologie”.

Olimpia Tartaro dell’Archivio di Stato di Terni / Sezione di Orvieto ha sottolineato che “il Master sul Design di Sistema del Patrimonio Culturale sarà una grande occasione per far fruire al vasto pubblico l’enorme patrimonio archivistico che è custodito ad Orvieto e, in questo senso l’Archivio di Stato sarà lieto di collaborare con l’ISIA la Fondazione Centro Studi ‘Città di Orvieto’ e le altre Istituzioni culturali”.
“Questo Master – ha aggiunto Paolo Russo, Segretario dell’Associazione Stati Generali dell’Innovazione – offrirà la possibilità di coniugare tre elementi fondamentali del nostro patrimonio artistico e culturale che sono: la conservazione, la valorizzazione e la creazione perché grazie alle tecnologie digitali si potrà creare nuovo patrimonio culturale, nuovi ‘monumenti digitali’ da tramandare alle future generazioni”.

Infine, Altheo Valentini, dell’Associazione Centro Studi Città di Foligno ha ricordato “l’importanza dei primi risultati della collaborazione recentemente instaurata attraverso l’Accordo di Rete con il Centro Studi Città di Orvieto. Il Centro Studi Città di Foligno e il CSCO costituiscono il polo umbro della rete di DiCultHer–Digital Cultural Heritage. Nel 2018 – Anno Europeo del patrimonio culturale – il polo umbro produrrà il Master di DiCultHer–Digital Cultural Heritage e il Master sulle Smart City che prenderà avvio a Foligno realizzando così uno scambio di competenze tra i due Corsi di alta formazione”.

Dal canto suo Carmelo Campagna, Vice presidente del Comitato Esecutivo BCC Umbria–Credito Cooperativo ha affermato “il migliore investimento che come sistema del credito si può fare è proprio quello sulla formazione dei giovani. Per questo la BCC Umbria ha stipulato un’apposita convenzione con la fondazione Centro Studi Città di Orvieto per agevolare l’iscrizione al Master attraverso la concessione di un prestito a condizioni molto favorevoli”.

Infine, Marco Pietrosante, Responsabile delle Relazioni Esterne di ISIA Roma Design, ha illustrato nei dettagli l’articolazione del corso ponendo in evidenza gli elementi fortemente innovativi nei contenuti e nella didattica “l’essenza del Master – ha detto - è quella di trattare i temi della contemporaneità. Leggere quello che accade in un determinato periodo storico e restituirlo in termini di progetto”.

Fonte: Comune di Orvieto - Foto: www.orvietostudi.it

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 marzo

Giuseppina Mellace presenta il libro "Delitti e stragi dell'Italia fascista dal 1922 al 1945"

Il Liceo Artistico va a scuola di benessere. Fra orti sinergici, laboratori integrati e Zen

Intorno alla Rupe cresce l'economia della Grande muraglia, in molti vogliono vendere ai cinesi

Bambini sotto shock per l’attentato. Come aiutarli?

Urla, polemiche e promesse: dibattito e voto in Regione su Le Crete

A Collevalenza la 34esima rappresentazione della Via Crucis

Pasqua a Lugnano in Teverina, tutti gli appuntamenti

Politica dei rifiuti o degli assensi?

Azienda Usl Umbria 2, nessuna riduzione o sospensione dei servizi durante le festività pasquali

Controlli rafforzati per il ponte di Pasqua. Arresti, denunce e allontanamenti

Anche la sezione primavera "L'Altalena" all'Ovo Pinto di Civitella del Lago

Psr Umbria 2014-2020: oltre 48milioni di euro per sviluppo locale

Maxi-concorso regione, prova preselettiva tra i 31.909 candidati

Mettere un freno all'accattonaggio, la Lega Nord chiede maggiori controlli

Partito il ciclo di conferenze su Bartolomeo di Alviano

Elisabetta Antonini e Marcella Carboni al Tuscia in Jazz con il loro progetto Nuance

72 anni fa l'eccidio dei Sette Martiri di Camorena, Orvieto li ricorda così

Anas: 4,5 milioni di euro in tre anni per la manutenzione ordinaria delle strade statali dell'Umbria

"Appendere...ad Arte". Mostra nell'ex chiesa di San Giacomo Maggiore

Servizio interforze per contrastare micro-criminalità, commercio abusivo e accattonaggio molesto

Anche la Cia è contraria all'ampliamento della discarica: "La Regione riveda le sue posizioni"

Pizze di Pasqua, i premiati della 14esima edizione. Degustazioni e solidarietà

Eccidio di Camorena, le iniziative del Centro di documentazione popolare

Geotermia e biomasse, il consiglio comunale dice no

Ripartire dall'olivicoltura per promuovere il territorio

Puc 3. Sì della giunta ai bandi per interventi di edilizia residenziale e attività produttive

"Netland". Alla sala polivalente, c'è l'assemblea informativa sul Puc 3

Al Teatro dei Rustici la Compagnia "Un Sacco DiVersi" presenta "Come d'autunno"

I pendolari di Orte pronti a manifestare contro la soppressione dell'Ic 598

I Porti della Teverina. Al Teatro dei Calanchi di Lubriano "I nuovi lineamenti delle mafie"

Dopo Fabio Bistoncini, il Cenacolo del Csco propone un incontro sull'educazione finanziaria

Lo Sportello d'Ascolto Integrato lancia una campagna di sensibilizzazione contro lo stalking

Energia elettrica interrotta. Restyling delle cabine Enel in località Padella e Poggente

Biomasse. Terzino replica al comitato e annuncia un incontro con i sindaci dell'alto Orvietano

"Con i cittadini per Castel Giorgio": "Lo chiedevamo da più di due anni"

"Prima di tutto Castel Giorgio": "Salvaguardia del territorio e mancanza di condivisione delle scelte amministrative"

Orvieto dice sì al Centro di ricerca e formazione per la salute e l'alimentazione

Lavezzini Parma vs Azzurra Ceprini Orvieto: 64 a 55. Mercoledì a Cagliari e sabato si chiude a Porano contro Umbertide.

Chi è chi. Antonio Amatulli, tecnico esperto ma soprattutto amico vero di Azzurra

Quando il destino si diverte ad intrecciare un'esistenza con un territorio

Al San Giovanni presentazione del Progetto Farsiccia e Consumer Test

L'Orvieto Basket fa 2 su 2, battuto anche Rieti

Sei patenti ritirate dai carabinieri per abuso di alcool e droga

Torna l'iniziativa "L'insalata della nonna" dedicato alle erbe spontanee mangerecce

Eolico sul Peglia. La Provincia replica a De Sio: "Nessuna norma elusa"

Catena di solidarietà dei dipendenti Enel per donare il sangue

Con la rassegna "Amarcord" la Montegabbione del passato rivive nei filmati amatoriali

Preadottato il nuovo calendario venatorio. Si parte il 2 settembre

"Primavera e poesia" al Caffè del Teatro con i Lettori Portatili

Al Mancinelli per "Visioni di futuro" Pannelli e Tagliabue portano in scena "A slow air"

Itw Lkw accanto a Legambiente e Kyoto Club per discutere di geotermia come sviluppo

Falsa inaugurazione? Luciani (Identità e Territorio) interroga la giunta sulla nuova sala operatoria

Il business dell'oro rubato fruttava 4 milioni l'anno. Manette anche nell'Orvietano

Meteo

venerdì 24 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

15:00 20.1ºC 44% buona direzione vento
21:00 11.5ºC 81% buona direzione vento
sabato 25 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.5ºC 62% buona direzione vento
15:00 20.2ºC 43% buona direzione vento
21:00 11.3ºC 87% buona direzione vento
domenica 26 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 12.7ºC 60% buona direzione vento
15:00 14.9ºC 42% buona direzione vento
21:00 8.9ºC 86% buona direzione vento
lunedì 27 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.3ºC 52% buona direzione vento
15:00 11.0ºC 38% buona direzione vento
21:00 3.6ºC 68% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni