cultura

Omaggio alla Catalogna. Musica, letture e mostra per il Giorno della Memoria

lunedì 23 gennaio 2017
Omaggio alla Catalogna. Musica, letture e mostra per il Giorno della Memoria

Nell'80esimo anniversario della Guerra Civile Spagnola e in occasione del Giorno della Memoria, l’Amministrazione Comunale di Orvieto invita i giovani e tutti i cittadini a coltivare la memoria storica ed umana di una delle pagine più tristi della storia del Novecento, partecipando agli appuntamenti promossi d'intesa con Generalitat di Cataluna, Aned Associazione Nazionale Ex-Deportati, ANPPIA di Roma e dal Centro Filippo Buonarroti di Milano.

Si inizia martedì 24 gennaio presso la Sala Unità d’Italia del Palazzo Comunale con l'allestimento della mostra "Catalogna Bombardata – Catalunya Bombardejada" che resterà aperta fino a lunedì 30 gennaio. La mostra - itinerante attraverso le varie città italiane - è composta da 15 pannelli in versione bilingue (catalano e italiano) che raccontano una delle pagine più importanti e drammatiche della storia dell’antifascismo europeo. L'inaugurazione vera e propria, attesa per le 11 di venerdì 27 gennaio sarà accompagnata da una conferenza presso la Sala Consiliare.

La Mostra Catalogna Bombardata. Essere cittadini europei obbliga ad una conoscenza più approfondita della storia d’Europa che nel ‘900 è stata purtroppo teatro di devastanti conflitti. L’iniziativa di promuovere una Giornata della Memoria e della Prevenzione dei crimini contro l’Umanità adottata nel 2002 dai Ministri europei dell’Istruzione, nell’ambito del Consiglio d’Europa, fa riferimento ai precedenti vertici di Vienna (1993) e Strasburgo (1994) in cui è stata ribadita l’importanza della comprensione e della fiducia tra i popoli, incoraggiando lo studio della storia e della civiltà degli altri paesi.

Per questo motivo, in occasione della Giornata della Memoria 2017, viene ripercorsa una delle pagine più buie d’Europa, la Guerra Civile Spagnola che vide tra i protagonisti il regime fascista italiano. Inoltre dopo la sconfitta, nel 1939, molti resistenti, miliziani repubblicani e anarchici ripiegarono in Francia da dove furono consegnati ai nazisti e deportati nei campi di concentramento tedeschi. Per molti uomini la destinazione fu Mauthausen (nel sottocampo di Gusen) e per molte donne, Ravensbrück. Anche il territorio dell’Umbria ebbe in qualche modo un ruolo in questa vicenda storica, in particolare, si sa che gli aerei impiegati dall’aviazione italiana, per i bombardamenti erano costruiti dall’Industria Macchi di Foligno la cui attività principale era la produzione su licenza dei trimotori Savoia-Marchetti S.M.79, Savoria-Marchetti S.M.81 e Savoia-Marchetti S.M.84.

Questi aerei contribuirono, insieme alla Luftwaffe, aviazione militare tedesca, al bombardamento di varie zone della Catalogna, e alla distruzione di Guernica così dolorosamente rievocata dal dipinto di Picasso a monito per le future generazioni. La mostra “Catalogna Bombardata” è stata realizzata in occasione all’80° anniversario della Guerra Civile Spagnola (1936-2016), dal Memorial Democratic della Generalitat de Catalunya (Governo della Catalogna) e, grazie al Centro Filippo Buonarroti di Milano è stata presentata in molte città, con il sostegno di istituzioni e associazioni antifasciste. In Umbria è stata già presentata a Terni e a Perugia e ha in programma tappe a Todi e Spoleto. Al momento cinquanta città italiane hanno aderito all’iniziativa portando così un grande contributo alla conoscenza storica.

Partecipano: Cristina Croce (vice sindaco e assessore alle Politiche Educative e alla Scuola), Luca Bellizzi Cerri (delegato del Governo Catalano in Italia), Mario Tempesta (presidente ANPPIA Nazionale), Franco Giustinelli (storico) su "Guerra Civile Spagnola. Prove generali del secondo conflitto mondiale"), Mirko Pacioni (Centro di Documentazione Popolare) su "La memoria storica e la memoria artefatta, la ricerca storica contro la strumentalizzazione", Doriano Maglione (rappresentante del Centro Filippo Buonarroti di Milano). Coordinamento: Ambra Laurenzi consigliera ANED sezione di Roma e membro del Consiglio Nazionale.

Sabato 28 gennaio, invece, alle 16:30 - a Palazzo Soliano-Museo Emilio Greco si tiene "Omaggio alla Catalogna" incontro di letture e musica dal vivo sul tema della Guerra Civile spagnola con le voci di Daniele Barcaroli, Olimpia Cesaroni, Grazia Fioco e Alfio Capoccia.

Quest’anno, l’iniziativa del Comune di Orvieto per il “Giorno della Memoria” è affiancata da ANED Associazione Nazionale Ex-Deportati sezione di Roma, ANPPIA / Associazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti, Centro Filippo Buonarroti di Milano, Generalitat di Catalogna, Memorial Democratic di Barcellona, Centro Documentazione Popolare di Orvieto.


Questa notizia è correlata a:

Al Mancinelli Ashira Ensemble propone "Un volo leggero...Per rispondere con la vita"

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 novembre

A piedi sul "Sentiero dei Vigneti", camminando nella storia con l'Asds Majorana

La Fondazione e la sua partecipazione in Cassa di Risparmio di Orvieto Spa

"Cultura per il No Profit". Un bando per la gestione di tredici gioielli demaniali

Pressing della minoranza, "Sia Orvieto la sede della stazione MedioEtruria"

Nebbia di me

Zambelli Orvieto con grande concentrazione al derby di San Giustino

Ode per la ragazza del Discount

Dentro questo mio accanito desiderio

Caterina Costantini e Lucia Ricalzone al Boni con "Il Club delle Vedove"

Finisce nel fiume Paglia, in buone condizioni l'operaio salvato dai vigili del fuoco

"La rivoluzione giovanile del '68" apre l'anno del Centro di Studio "Bonaventura da Bagnoregio"

Azzurra, Ipc Srl è match sponsor del prossimo turno di campionato

Nuove prospettive turistiche dalla valorizzazione della Via Romea Germanica

Piano di tutela delle acque, la giunta regionale preadotta l'aggiornamento

"Van Gogh Shadow", la cultura multimediale in mostra a Palazzo dei Priori

Sisma, riunione fra Regione, Protezione Civile e Anas per ripristino viabilità

Il Comune incontra i cittadini. Il quarto appuntamento è a Torre San Severo

Glicine dunque

Il Comitato Risparmiatori risponde alla Fondazione Cro

Si presenta il "Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile"

Insieme per dire basta alla violenza sulle donne. Iniziative a Orvieto, in Umbria e a Roma

"La Via della Misericordia nel Lazio. Immagini e riflessioni nell'anno del Giubileo e dei Cammini"

Ferraldeschi (Storia e futuro): "Un'amministrazione comunale che non c'è"

All'Unitre si presenta il libro "Sopportare pazientemente le persone moleste"

Unioni civili. Scontro al calor bianco tra M5S e Sel in consiglio

Sosta gratuita per quattro ore dal 14 dicembre. "Identità e Territorio" contraria

La Regione in campo con 12milioni di euro per il bacino del Paglia, ora la speranza è che partano i lavori

Elezioni Regionali: il Pd ha deciso di concedere il bis a Catiuscia Marini

Caso licenza ex Coop, il Comune batte i pugni: "Non siamo intenzionati a concedere proroghe"

Prima seduta del Cda del Centro Studi: Carlo Mari eletto presidente

Percorso di formazione “Fede Bene Comune - Nuova Civitas”, un momento di approfondimento e riflessione

Dalla chiusura del Giubileo un progetto di speranza e sostegno per l’Oratorio parrocchiale grazie al Rotary di Orvieto

Battipaglia – Azzurra Orvieto: 79 – 59. Rimbalzi difensivi, palle perse e altro fanno la differenza

"La Chiesa dei poveri. Dal Concilio a papa Francesco". Si presenta a Orvieto il libro di monsignor Bettazzi

Completati i lavori di adeguamento del depuratore. Venerdì l'inaugurazione

La tv tedesca racconta in un documentario come Orvieto si salvò dai bombardamenti

Omphalos: "In una città che sostiene tutte le famiglie si vive meglio"

La Compagnia del Limoncello porta in scena "Cercasi Scalandrino"

La figlia di Aldo Moro al convegno della Polstrada: "Lo Stato siamo tutti noi"

Enel effettua taglio piante e deramificazione nei pressi delle linee elettriche