cultura

In distribuzione "L'Orvietan". Quanta storia ritrovata dentro quella bottiglia

mercoledì 14 dicembre 2016
di Davide Pompei
In distribuzione "L'Orvietan". Quanta storia ritrovata dentro quella bottiglia

Colore giallo intenso, riflessi verde rame e dorati. Profumo complesso, freschezza balsamica e un bouquet di oltre 25 erbe officinali. Dalla malva alla ruta, dal rabarbaro alla lavanda fino alle resine alpine. Raccolte, essiccate seguendo scrupolosamente il giusto tempo balsamico, selezionate e miscelate secondo la ricetta segreta. Lasciate macerare in soluzione idroalcolica, pressate a mano con torchi da banco, filtrate con telo e trasferite in piccole botti di legno per almeno un anno.

Così da dare al tutto, il giusto tempo di decantazione e affinamento prima di essere imbottigliato. Una leggera resistenza alla rotazione del bicchiere ne tradisce la lieve densità ma solo l'assaggio rivela il gusto avvolgente, amarognolo sul finale ma piacevolmente ruvido e astringente. Un gusto recuperato e calibrato sui gusti di moderni consumatori che fa de "L'Orvietan" un prodotto unico e carico di storia, partita da Orvieto che, lontano dalle piazze, ha attraversato le più importanti farmacie d'Europa, conquistando popolo e nobiltà.

Il nome dell'amaro erboristico digestivo corroborante identifica sia il venditore che il luogo d'origine. L'Orvietano in questione è Girolamo Ferranti che il 9 giugno 1603 ottiene dal Comune la sua licenza di vendita sulla pubblica piazza. La diffusione capillare dell'elisir è legata alla figura dei venditori ambulanti di medicine. È tutto documentato nella piccola raccolta "L'Orvietan. Un'antica storia in bottiglia", realizzata in cinque lingue – i testi in italiano sono tradotti anche in inglese, francese, spagnolo e tedesco – e in distribuzione gratuita in questi giorni all'Ufficio di Informazioni Turistiche, nei ristoranti e nei locali di maggiore transito della città.

Nell'Orvieto diVino, "è una storia che torna e si riconsegna alla città come invito a riappropriarsene, lontano dal mero intento commerciale" spiega Lamberto Bernardini, l'imprenditore orvietano che nel 2015 ha avviato la produzione e la vendita dell'amaro al civico 74 di Via Duomo, con la preziosa collaborazione di Patrizia Catellani e Renzo Console, due studiosi dell'Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti di Modena, e l'esperienza erboristica di Aurelio Visconti.

"È stata la mia passione per la storia – rivela il moderno Orvietan – a farmi incontrare L'Orvietan, il personaggio e il medicamento che ne porta il nome. La curiosità ha fatto il resto. Rispetto all'originale, che veniva fornito in polvere solubile, abbiamo pensato di creare un prodotto che fosse fruibile più semplicemente e piacevolmente, un amaro. E infine abbiamo aggiunto il nostro tocco personale con l'affinamento in botte per esaltarne l'aroma. L'Orvietan non fu profeta in patria a la sua panacea miracolosa ha fatto il giro d'Europa. Oggi, forse, abbiamo qualcosa di concreto per capirne il motivo".

La raccolta di documenti compila la cronologia, fissando una volta per tutte le tappe salienti della storia de L'Orvietan. Si apprende, allora, che la popolarità arriva in Francia, dove Cristoforo Contugi, successore di Ferranti ed inventore del simbolo con il sole che userà per incartare la sua medicina e distinguerla dalle numerose imitazioni, nel 1647 ottiene dal Re Sole, Luigi XIV, abituale consumatore, il privilegio esclusivo di vendita. Il successo dura per circa duecento anni, conoscendo numerose formule più o meno segrete. Dal 1655 L'Orvietan viene inserito da Schroeder nel trattato sulla farmacopea passando così la mano ai farmacisti che porteranno avanti la produzione.

Numerose, le tracce in letteratura. "Nella prima versione de 'I Promessi Sposi' di Manzoni, quando accanto a Lucia c'era ancora Fermo, è Donna Prassede a suggerirne l'uso. Di lui parla anche Moliere nell'opera 'L'Amour Médicin', lasciando intendere che avrebbe potuto curare anche il mal d'amore. Ne fanno cenno poi in un racconto Voltaire, in una lettera Leibniz, in due romanzi Scott. E poi ancora Balzac e e Chateaubriand". Presente nei dizionari fin dal 1680, nei vocabolari europei di fine '800 la parola "Orvietano" viene identificata con "famoso antidoto inventato a Orvieto". Tra incisioni del XVII secolo, stampe e arazzi del 1736, ne ritrae la diffusione anche il mondo dell'arte. E quello del teatro.

I nuovi studi hanno stabilito quali elementi utilizzare tra le 35 formule recuperate, definendo la ricetta ideale de "L'Orvietan" oggi proposto in bottiglia nella sua originale e segreta formula per riscrivere una nuova storia da bere. È anche per questo che le trenta pagine realizzate presentano oltre al processo di lavorazione, anche consigli su come degustarlo per ottenere una tisana corroborante, un latte speziato, un caffè officinale o un aperitivo dal gusto deciso.

Riprodotti, infine, immagini e stralci di documenti storici dell'Archivio di Stato, un estratto dello studio sulle "Ceramiche per l'Orvietan. Anteprima di una mostra possibile" curato da Alberto Satolli che muove dall'albarello a rocchetto, impiegato in farmacia e fermato su pergamena nel 1602 tra i trenta simboli delle Arti di Orvieto ad emblema degli speziali, e il riferimento alla recente ricerca storica di Sandro Bassetti "L'Orviétan. Medicina universale 1504-1828".

Per ulteriori informazioni:
0763.341060 – info@lorvietan.it 

Pubblicato da AD ONOR DI STORIA il 14 dicembre 2016 alle ore 18:06
..... "L'Orvietan" ovvero: la storia di Cristoforo Contugi da Ficulle e del suo Elisir di Marca Sole.

http://www.orvietonews.it/cultura/2003/08/08/ultima-scena-per-il-premio-stella-d-oro-5193.html

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 gennaio

Differenziata, la media si attesta al 78,12 per cento. Filiberti: "Non ci fermiamo qui"

Si è casta quando non si ha una solida formazione etica, politica e culturale

Danilo Giulietti relaziona su "Luce e colore". Conferenza ISAO a Palazzo Coelli

"Ricordiamoci di ricordare". Spettacolo al Palazzo Baronale

Pronta la nuova convenzione per l'adesione alla Centrale unica di committenza

Giorno della Memoria, due giorni di eventi per ricordare la Shoah

Nuovo Comitato Uisp Orvieto Mediotevere, Federica Bartolini presidente

Di un Eden

Bandiera Canadese

Allora non esisteva l'Erasmus

La Vetrya Orvieto Basket viene travolta dal Bastia

Lucetta Scaraffia ospite del ritiro mensile del clero della Diocesi di Orvieto-Todi

Una sconfitta, una vittoria e un pareggio per l'Orvieto FC. In settimana esordio per gli Allievi

"Dall'Amiata alla Valle del Tevere: ancora geotermia industriale o un altro sviluppo è possibile?"

Al Mancinelli Ashira Ensemble propone "Un volo leggero...Per rispondere con la vita"

Omaggio alla Catalogna. Musica, letture e mostra per il Giorno della Memoria

Esperti a convegno al Palazzo dei Congressi su "Nuove prospettive in Neonatologia"

L'Unitre Orvieto presenta il secondo quadrimestre di attività

Nasce l'associazione "Orvieto Runners". Tra gli obiettivi, la promozione del Trail Running

Letture e film a scuola per non dimenticare

Design, Verdi, Pissaro e Santa Rosa. La settimana allo Spazio Pensilina

Province, con tagli previsti a rischio blocco servizi al cittadino. Il dossier Upi presentato in Commissione Parlamentare

Terremoto, Rifondazione si appella al Consiglio Regionale: "Riappropriamoci di un intervento autonomo come nel 1997"

Fine settimana da dimenticare per la Cestistica Azzurra Orvieto

Consegnato a Cascia il secondo modulo abitativo provvisorio

"Fermate il pagamento della Tosap: poca comunicazione, cittadini in difficoltà"

Sul ruolo delle associazioni in generale e sulla Val Di Paglia Bene Comune in Particolare. Meglio chiarire

Terzo calanco? Redde rationem nel PD

Dal 12 febbraio a Orvieto il nuovo Corso di qualificazione professionale per sommelier

Imu agricola: il Tar del Lazio non conferma la sospensiva

Servizio idrico: il recupero del deposito cauzionale crea problemi agli utenti. Luciani interroga il sindaco

Ciconia - Umiltà, impegno e lavoro: la strada del successo secondo Francesco Romanini

Truffa dell'incidente alla figlia, anziana ci rimette 600 euro. Indagini a tutto campo

Opere previste dal Consorzio Val di Chiana per la mitigazione del rischio di esondazione del fiume Paglia, argomento su cui riflettere

Cordoglio per la scomparsa dell'agente di Polizia, Lorella Manglaviti

Imu agricola: il Consiglio dei Ministri cambia le altimetrie

Nel "Giorno della Memoria", Augusto Cristofori riceverà la medaglia d'onore della Repubblica

Polizia Provinciale: oltre 7 mila controlli in un anno, ma ora c'è il rischio che tutto svanisca

Orvieto Basket. L'under 19 torna alla vittoria nella trasferta contro Ponte Vecchio

Da Miami all'Azzurra Orvieto, Joanna Harden è pronta a scendere in campo

Altro derby umbro per Zambelli Orvieto che ospita il Trevi

"Il ricordo del gesto eroico di Aldo e Francesca Faina" e proiezione di "Corri ragazzo corri"

L'Istituto d'istruzione superiore scientifico e tecnico presenta il "Progetto formativo d'istituto"

Avvio partenopeo per "Risate & Risotti", poi a Orvieto per San Valentino

Azzurra Ceprini Orvieto – Reyer Venezia, palla a due iniziale al PalaPorano

Letture, flauto e violoncello al Museo delle Terrecotte

Meteo

martedì 23 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.0ºC 84% buona direzione vento
15:00 10.6ºC 66% buona direzione vento
21:00 4.3ºC 86% buona direzione vento
mercoledì 24 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 5.9ºC 66% buona direzione vento
15:00 11.0ºC 59% buona direzione vento
21:00 3.8ºC 92% buona direzione vento
giovedì 25 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 4.4ºC 93% foschia direzione vento
15:00 9.8ºC 82% buona direzione vento
21:00 7.4ºC 97% foschia direzione vento
venerdì 26 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 7.9ºC 93% buona direzione vento
15:00 10.2ºC 87% buona direzione vento
21:00 8.1ºC 95% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni