cultura

"The art of the brick". I mattoncini Lego vanno in mostra e diventano opera

mercoledì 23 marzo 2016
di Angela Marina Strano
"The art of the brick". I mattoncini Lego vanno in mostra e diventano opera

"L’arte non è un optional, ma un elemento indispensabile alla gioia umana", questo il pensiero dell’artista americano Nathan Sawaya, che crea vere e proprie opere d’arte con i celebri mattoncini Lego. È possibile scoprire la sua creatività recandosi a Roma, dove è ospitata, per la prima volta in Italia, la mostra “The art of the brick”, nello spazio Eventi Set, a poca distanza da Villa Borghese. Sculture, colorate e di ogni dimensione, riproduzioni di celebri dipinti, stupiscono il visitatore per l’estro, per il lavoro minuzioso e paziente di Sawaya.

Quando arrivò il momento di andare al college, Sawaya si trasferì a New York City, frequentò la New York University e divenne avvocato. Ma dopo anni di fusioni da milioni di dollari e acquisizioni societarie, Sawaya comprese che avrebbe preferito stare seduto per terra a creare arte, piuttosto che seduto in una sala riunioni a negoziare contratti. Così, decise di lasciare il Foro e si dedicò all’arte dei LEGO. Oggi Sawaya è uno dei più popolari e premiati artisti contemporanei.

THE ART OF THE BRICK è una mostra di arte moderna che unisce la Pop Art al Surrealismo. Allestista su un’area di oltre 1200mq, dove sono esposte 80 opere d’arte. Le opere di Nathan Sawaya, sono state costruite con oltre un milione di pezzi. Esibite in ambienti emozionanti, queste opere sorprendono i visitatori per il loro effetto straordinario lasciandoli senza parole. Tra le più sbalorditive e inaspettate creazioni 3D, “The art of the brick” presenta le ricostruzioni, a volte reinterpretate, di capolavori d’arte universalmente riconosciuti.

Gran parte del lavoro che si vede in “The Art of the Brick” riguarda la trasformazione. Il passaggio da uno stato, un’emozione, una forma, all’altra. Prendere le parti di qualcosa trasformandole in qualcos’altro. Da bambini intuiamo il potere di trasformazione dei LEGO. Ed è per questo che Nathan Sawaya, creatore di The Art of the Brick, ha scelto i LEGO come suo mezzo espressivo. Che siano reali o immaginari, i personaggi e gli oggetti creati da Sawaya sono sorprendenti. Alcune delle opere d’arte che i visitatori hanno l’opportunità di vedere da vicino includono l’iconica “Yellow”, una scultura a grandezza naturale di un uomo che si apre il petto e dalla cui cavità escono migliaia di mattoncini

LEGO gialli come il sole, lo scheletro di un dinosauro T-Rex lungo 7 metri, un gigantesco cranio. Il curatore della mostra Fabio Di Gioia sottolinea la valenza e la fruizione dell’esposizione da parte di un pubblico senza età: “Il lavoro di Nathan Sawaya colpisce immediatamente, forse anche più l’adulto che il bambino. Le opere infatti sembrano tutte facilmente realizzabili: basta avere a disposizione un buon numero di mattoncini e attaccarli secondo uno schema. Ma in The Art of The Brick c’è soprattutto l’elemento del genio, nascosto dal divertissement, che esprime sia l’arte, reinterpretandola, sia la condizione umana. E questo è piuttosto un gioco da adulti. Introdurre la mostra di Sawaya in Italia, riconosciuta terra del genio e dell’arte è dunque un atto vincente poiché ci sembra di riportare in Patria qualcosa che in fondo, ci appartiene”.

Il grande successo dell’allestimento è testimoniato dai numeri: oltre 100 mila visitatori in 4 mesi d’esposizione. Per tale motivo, i produttori dell’evento, Terminal 2 e DA VINCI - Grandi Eventi, hanno deciso di prorogare per l’ultima volta la mostra al 25 aprile 2016.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

Il Boni pronto a volare. Aperta la campagna abbonamenti, via alla nuova stagione teatrale

Sogni incrociati

Bollette pazze, Olimpieri (IeT) chiede conto con un'interpellanza dell'accaduto

L'Istituto Agrario di Fabro vola in Sicilia per conoscere la cooperativa "Lavoro e non solo"

Le impressioni di capitan Serena Ubertini dopo l'esordio vincente della Zambelli Orvieto

Uffici postali. Gori: "Bene tavoli confronto regionale, impegno comune evitare riduzioni servizio"

Ceramica, Paola Biancalana e Andrea Miscetti sul podio del concorso "Il segno del tempo"

Forza Italia: "Acquapendente invasa dai topi, c'è troppa immondizia in giro"

In marcia con la Polisportiva verso la chiesa della Madonna di Loreto

Le tre slide mancanti di Palazzo Chigi

"Senza Monete" compie tre anni. Festa all'Emporio del Riuso e dello Scambio

Per "Lezioni di Storia" al Teatro Mancinelli arriva Alberto Mario Banti

Mano tesa tra la Scuola di Musica "Casasole" e la Filarmonica "Mancinelli"

Sicurezza all'ex caserma Piave con "Crash Scene. Indicazioni Salva Vita"

Dopo otto anni torna il "Bollettino sulla situazione economica e sociale dell'Area Orvietana"

Case popolari, c'è il bando. Per la presentazione delle domande c'è tempo fino al 29 novembre

FotograMia

Giubileo, in corso le iniziative per le Settimane della Misericordia

Torna l'Operazione Mato Grosso. Giovani al lavoro a sostegno dell'America Latina

"Aspettando Halloween". Festa alla sala parrocchiale della Segheria

"Non c'è sicurezza senza prevenzione". Sul tavolo, le criticità del territorio umbro

Ritrovato l'uomo smarrito nei boschi. Terzo caso in quindici giorni

Orvietana, faccia a faccia con i due fratelli Fillippo e Giuliano Avola

Al frantoio Cecci di Monterubiaglio torna "Pane e Olio". Le degustazioni si fanno solidali

Ilaria Alpi si è suicidata?

"Arte sui muri. Street art e urban art". Giornata di studi all'Università della Tuscia

Meteo

giovedì 19 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

21:00 11.2ºC 78% buona direzione vento
venerdì 20 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 18.0ºC 54% buona direzione vento
15:00 21.6ºC 38% buona direzione vento
21:00 11.7ºC 75% buona direzione vento
sabato 21 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.7ºC 55% buona direzione vento
15:00 21.9ºC 43% buona direzione vento
21:00 13.1ºC 90% buona direzione vento
domenica 22 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.7ºC 83% buona direzione vento
15:00 19.4ºC 69% buona direzione vento
21:00 10.6ºC 85% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni