cultura

Formazione, mostre, competition e tanto altro: FIOF Mutamenti 2016 sta arrivando!

lunedì 22 febbraio 2016
Formazione, mostre, competition e tanto altro: FIOF Mutamenti 2016 sta arrivando!

“Racconteremo un'altra storia delle immagini, fisse e in movimento,” dichiara Ruggiero Di Benedetto, Presidente Nazionale Fiof “transiteremo fra innovatori e conservatori al fine di comprenderne le rispettive ragioni e magari riuscire a trovare, fra le due opposte visioni, il punto di equilibrio totalizzante”.

Ci siamo, inizia il conto alla rovescia. Venerdì 26 febbraio si inaugurano le mostre, mentre nelle stesse ore il fotografo Attilio Pavin vestirà i panni de il ‘Mago della Luce’ per i bambini della scuola elementare e primaria di Orvieto Scalo. Tra le grandi mostre di questa dodicesima edizione, anche ‘Caravaggio in Cucina’ di Renato Marcialis, allestita presso Palazzo Coelli, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto.

“Formarsi, sperimentare ed essere sempre aggiornati è ciò che dà continuità al lavoro di un professionista”, ha dichiarato l’autore. La sua particolarissima tecnica fotografica, in questo lavoro, prevedeva l’uso della fotocamera su un cavalletto, immobile, in uno studio buio, dove il soggetto era illuminato da una serie di “pennellate di luce”, che venivano memorizzate sul sensore della macchina, nel momento in cui, con il telecomando, si scattava. Il risultato è estremamente realistico: un capolavoro che, stampato su canvas, a tutti gli effetti sembra una tela caravaggesca.
Per tre giorni, dunque, Orvieto si farà capitale mondiale della fotografia e delle arti visive; ricchissimo il menu di relatori che faranno di questo appuntamento, il punto di riferimento per quegli artisti perennemente alla ricerca del miglioramento; per gli artisti che non hanno paura dei cambiamenti, che vivono le sfide come uno stimolo; per i famelici della conoscenza. “Fiof crede nel potere delle immagini -prosegue Di Benedetto- e scommette sulla loro capacità di fusione con altre rappresentazioni artistiche: investiamo sul potere che un'immagine scattata ad arte ha nei confronti di realtà altre, purché meritevoli di visibilità e diffusione”.

Come ogni anno c’è grande attesa per i risultati delle competitions: la notte degli Awards, gli Oscar della fotografia, verrà celebrata nella splendida cornice del Teatro Mancinelli, residenza artistica ideale, edificio neoclassico considerato tra i più interessanti esempi architettonici di teatri ottocenteschi italiani. Altra grande novità di questa edizione sarà il MASTERQIP. Dedicato ai fotografi che hanno già conseguito la qualifica QIP ma che proseguono la propria crescita professionale e artistica provando a conquistare la qualifica di Maestro Italiano di fotografia. La giuria che valuterà queste opere è composta da quattro fotografi che, con le loro immagini, hanno conquistato il mondo: Eolo Perfido, Cristiano Ostinelli, Francesco Cito e Maurizio Galimberti!

 

Commenta su Facebook