cultura

"Hot" a Firenze. Il trio orvietano apre il concerto italiano di Marilyn Manson

lunedì 2 novembre 2015
"Hot" a Firenze. Il trio orvietano apre il concerto italiano di Marilyn Manson

Stanno ultimando le ultime rifiniture per preparare al meglio il concerto della vita. Quello che gli Hot (Hands Of Time), band umbra attiva dal 2009, stanno per compiere non può essere definito altrimenti. Lunedì 9 novembre alle 20 apriranno il concerto di una star di livello mondiale come Marilyn Manson. Per la serata all’Obi Hall di Firenze già è tutto esaurito. Quindi l’attesa è grande per un risultato che arriva dopo anni di duro lavoro e grandi sogni, molto spesso infranti. Ma ora per i tre musicisti (Leo Forini, voce e chitarra, Wido Russo, basso, Gabriele Panariello, batteria) tutto sembra andare nel verso giusto.

Un risultato ottenuto soprattutto grazie al loro recente tour negli Stati Uniti. Partiti il 30 marzo scorso dall’Italia, gli Hot tra aprile e maggio hanno fatto di Los Angeles la loro casa, suonando senza sosta in storici locali per la musica dal vivo della metropoli americana (Empire Night Club, Whisky A Go Go, Rainbow, Amplyfi, Howl At The Moon, Silverlake Lounge, Black Light District Lounge, The Viper Room, Malone’s, Overtime Bar).

“Siamo andati a Los Angeles per una scommessa – raccontano – nonostante i pochi soldi sapevamo che sarebbe stato il viaggio che ci avrebbe regalato tanta esperienza ma, soprattutto, i risultati tanto sperati”. Il primo periodo è stato abbastanza difficile per la band. “Sempre per motivi economici vivevamo con 4 dollari a testa al giorno, le prime serate non sono state soddisfacenti, non era quello che avevamo sognato”. Ma ecco la svolta. Per il 43° anniversario del “Rainbow” (locale storico di Los Angeles frequentato dai più grandi artisti della musica e non), incontrano quello che è subito diventato il loro manager o come dicono gli stessi Hot, “Our man”, Sauro Ciccola.

“Questo incontro è stato di vitale importanza! La cosa buffa è che lui è di Perugia e vive a Los Angeles da ben 20 anni per motivi di lavoro ed ha lavorato per Jon Bon Jovi, Eagles, Bruce Springsteen, Marilyn Manson e Michael Jackson! Noi cercavamo di vendere i biglietti dei nostri concerti e lui era lì, in mezzo a centinaia di persone. Sapevamo che quella sera era cambiato qualcosa e da lì tutto è sembrato più leggero”.

Le serate a Los Angeles poi sono andate sempre meglio, con Ciccola che li ha visti live per la prima volta sul palco del “The Viper room”, locale di Johnny Depp. Dopo di che per i tre musicisti umbri è stato tutto un susseguirsi di bellissimi incontri con musicisti di fama internazionale. Fino ad arrivare a suonare nel locale più storico della musica rock al mondo, il "Whisky a Go Go", un palco che è stato calpestato da gruppi come Led zeppelin, The doors, Guns 'n roses, Aerosmith.

Il passo successivo è stato poi quello di far ascoltare il loro ultimo disco, “Time to think”, al manager di Marilyn Manson, Tony Ciulla, ottenendo da lui delle critiche molto positive. Dopo una serie di contatti via mail è arrivato l’incontro di persona il 17 giugno scorso a Milano, in occasione del concerto di Manson. Il resto poi è storia recente con la conferma che gli Hot avrebbero aperto il concerto italiano di Manson arrivata pochi giorni fa.

“Adesso – sottolineano – stiamo preparando lo spettacolo, la scrittura del disco nuovo può attendere anche se siamo già a buon punto. Sarà un bellissimo evento, i biglietti sono terminati già e noi siamo carichissimi! Ci divertiremo come non abbiamo fatto mai”. Il produttore artistico degli Hot, Andrea Mescolini della Bonsai studio produzioni, li sta seguendo sia nella preparazione del live che in quella del nuovo disco. Ora quindi non resta che attendere il concerto della vita per gli Hot. Davanti a migliaia di persone non sarà un concerto come tanti altri. Un trampolino di lancio non da tutti i giorni e per arrivare perché non anche ad altre magiche serate, proprio come quella di Firenze.

HOT (Hands Of Time)

Nascono ad Orvieto nel 2009 e pubblicano subito il loro primo album con la STF Records (German Label), distribuito in Europa ed Australia, affacciandosi fin dall’inizio sul mercato discografico internazionale. Nel corso della loro carriera musicale hanno subito due grossi cambiamenti nel loro stile, il primo dopo l'incontro con Mr. Roy Thomas Baker, uno dei più importanti produttori del panorama rock mondiale (Queen, Guns n Roses, Ozzy, Alice Cooper, Smashing Pumpkins). Poi il secondo, nel 2012, quando iniziano a lavorare con Andrea Mescolini (Bonsai Studio Produzioni) attuale direttore artistico del progetto. Nello stesso anno realizzano il video musicale del singolo "The Mistral Blows", pubblicato nell'album omonimo. Con il “The Mistral Blows European Tour”, nel 2013 la band è in giro per Europa e Regno Unito.
Lo stile che caratterizza il sound della band poggia le fondamenta sulle sonorità tipiche del hard rock classico (soprattutto nei primi brani di inizio carriera). Nell'ultimo lavoro in studio, “Time to Think”, la band è cresciuta ulteriormente, utilizzando sonorità e fraseggi di generi molto diversi: mescolando l’Hard Rock dei primi passi con l’alternative, un po’ di Elettro-Pop, la Dance, con un pizzico di Stoner e Metal d’altri tempi, senza chiudere la porta in faccia all’Industrial. Dopo alcuni cambi di formazione gli Hot oggi sono: Leo Forini, voce e chitarra, Wido Russo, basso, Gabriele Panariello, batteria.

Info e contatti:
www.thebandhot.com
www.facebook.com/thebandhot/timeline

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 ottobre

"Come difendersi da truffe e raggiri". Incontro all'Unitre con il maggiore Rovaldi

Un progetto di formazione per operatori del sociale porta "attimi di resilienza" a Parrano

"Sulle Tracce del Mistero. Una settimana dedicata a ignoto, mistero e paranormale"

Terminati i lavori sulla SR 205 Amerina, sistemate barriere di sicurezza e paramassi

Fissate al 26 ottobre le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Carta Tutto Treno Umbria sospesa, Sacripanti (GM): "Il sindaco si attivi"

Karate, la Scuola Keikenkai in partenza per i Mondiali Iku a Kilkenny

Venticinque candeline per Umbria jazz Winter, nel segno di Thelonious Monk

Cambio al vertice di Ance Umbria. Stefano Pallotta succede a Massimo Calzoni

Orvieto per Tutti: "Varco di Via Malabranca, nuovo provvedimento disomogeneo"

Infoteam della Scuola Sottufficiali dell'Esercito per la Giornata Tricolore

#UjW25, ricco programma di star per celebrare un grande anniversario

Umbria Jazz Winter, storia di passioni e successi

Quattro passi tra le meraviglie di Viterbo. Visita guidata nel centro storico

Turismo, Anci e CAI rilanciano quello sostenibile dei 110 mila chilometri di sentieri italiani

Cammini ed escursioni, intesa tra Pro Loco e CAI per la valorizzazione

Modifiche allo statuto dell'Associazione "Lea Pacini", prima la Commissione costituente

Umbria Jazz Winter # 25, un connubio indissolubile con la Città del Duomo

Quattro giorni nel Villaggio del Teatro con Isola di Confine

"Campioni in Cattedra". I più piccoli intervistano il campione di pallavolo Jack Sintini

Accanto al Duomo, Ippolito Scalza "perde" la testa

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento