cultura

Giornate Europee del Patrimonio 2015, ecco dove si sazia la fame di bellezza

giovedì 17 settembre 2015
di Davide Pompei
Giornate Europee del Patrimonio 2015, ecco dove si sazia la fame di bellezza

Iniziative e aperture straordinarie, visite guidate sperimentali, eventi che declinano ritualità e storia dell'alimentazione attraverso l'arte italiana. Perché "La cultura è il cuore dell'Europa". A suggerire la chiave di lettura di un racconto corale e tematico è l'edizione 2015 delle Giornate Europee del Patrimonio. Alla manifestazione che il Consiglio d'Europa e la Commissione Europea promuovono dal 1991, anche quest'anno, aderisce il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con il duplice intento di potenziare e favorire dialogo e scambio tra le nazioni europee. Porte aperte, dunque, talvolta in via eccezionale, a costi ridotti o in orario notturno, nei luoghi della cultura statali, compresi archivi e biblioteche, ma anche musei civici, comuni, gallerie, fondazioni e associazioni private, con un calendario di quasi mille eventi organizzati in tutte le regioni coinvolte.

Ad Orvieto, la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria ha scelto il complesso abbaziale dei SS. Severo e Martirio. Sabato 19 settembre dalle 10 alle 14 saranno eseguite delle visite guidate al complesso architettonico. Dalla chiesa romanica del XXI secolo con pavimento cosmatesco e l’atrio adiacente alla grande torre dodecagonale, dall’oratorio del Crocefisso agli spazi esterni con i ruderi premostratensi della sala capitolare o refettorio del SS. Crocefisso. La visita offrirà anche l’occasione per riassumere, con l'ausilio di documentazione fotografica e slide, gli interventi di restauro eseguiti dalla Soprintendenza negli anni passati, e verificare oggi l’effettivo stato conservativo delle strutture e le criticità emergenti.

Domenica 20 settembre, con lo stesso orario, la visita guidata sarà seguita e completata da una conversazione con l’architetto Raffaele Davanzo dell’Istituto Storico Artistico Orvietano che ha per tema "La vite e il fico: la natura guidata e la natura selvaggia", chiaro riferimento all’insediamento benedettino e al tema stesso delle Giornate Europee del Patrimonio. La conversazione sarà preceduta da un'introduzione a cura della dottoressa Alessandra Cannistrà, responsabile del Gruppo FAI Orvieto.

Seguirà alle 12.15 il "Divertissement Cusaniano", dal cardinale e filosofo Nicola o Niccolò Cusano, con Guido Barlozzetti, ad allietare l'aperitivo offerto dal ristorante "La Badia" che collabora alla riuscita dell'iniziativa insieme con la Protezione Civile di Orvieto, l'Associazione Culturale "Il Collettivo Teatro Animazione" e lo chef Paolo Trippini del ristorante "La Badia". La partecipazione è gratuita e non è necessaria la prenotazione. Sarà inoltre proiettato un elegante video di presentazione dell'iniziativa. Per informazioni: 0763.344534 / 075.5741270

Sempre ad Orvieto, nella giornata di sabato 19 settembre, al motto di "Gli Etruschi nelle necropoli e nei santuari orvietani", il Museo Archeologico Nazionale di Piazza Duomo lascerà aperte le porte dalle 9.30 alle 19.30 e, in via straordinaria, dalle 20 a mezzanotte proponendo apposite visite guidate alle collezioni museali. Domenica 20 settembre, invece, l'orario di apertura sarà dalle 9 alle 19.30.

"La memoria del gusto: le carte raccontano il Medioevo a tavola nel ternano", poi, è il tema del percorso espositivo proposto dall'Archivio di Stato di Terni, con orario 10-14 e 16-20, nell'anno dell'Expo e della centralità assunta dal cibo quale aspetto fra i più comuni del vivere quotidiano, che ripropone i risultati di una ricerca sul tema dell'alimentazione, che nel 2005 aveva visto anche la collaborazione con la Sezione di Orvieto. L'appuntamento è per sabato 19 settembre con orario 16-20 e domenica 20 settembre con orario 10-14 e 16-20.

Tante, poi, anche le proposte - qui, l'elenco completo - in Toscana e nella vicina provincia di Viterbo, da Bagnaia a Caprarola, passando per Civita Castellana, Canino, Tuscania, Montalto di Castro, Oriolo Romano fino a Tarquinia.

"In onore delle acque, fonte di vita, e del vino, che genera estasi" è il filo conduttore delle iniziative organizzate dalla Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell'Etruria Meridionale nel contesto anche di "Experience Etruria" a Bolsena. Qui, sabato 19 settembre, dalle 20 a mezzanotte, ha luogo la visita serale ad ingresso gratuito all'area archeologica "Volsinii" di Poggio Moscini, guidata dall'archeologo Enrico Pellegrini lungo il Foro verso l'area delle Domus.

L'appuntamento gode del patrocinio del Comune di Bolsena, della Diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello, del Museo di Palazzo Orsini e dell'Associazione "La Piccola Gerusalemme" di Pitigliano, del Gruppo Archeologico Velzna "Alessandro Fioravanti" e del Club Unesco Viterbo Tuscia. Per le 21 è atteso l'intervento "Era una giornata meravigliosa quando arrivai. George Dennis, un archeologo inglese dell’Ottocento a Bolsena" a cura di Giuseppe Maria Della Fina (Fondazione del Museo "Claudio Faina") e un'ora dopo la presentazione del progetto culturale "Italia - Israele" e, nello specifico, del master "Archeologia, Architettura e Valorizzazione" che si terrà in parte a Bolsena e Pitigliano e in parte in Israele.

Immancabile, poi, l'energia esuberante della Compagnia delle Lavandaie della Tuscia, che si esibirà presso il Ninfeo dell'area archeologica con lo spettacolo "Canticolava", rischiarato dalle fiaccole che illumineranno le fontane, il lavatoio e una sala sotterranea in cui si svolgevano riti a Bacco. Domenica 20 settembre, l'incanto si ripete, dalle 8 alle 14, con visita guidata ai luoghi del culto delle acque e al vino e domus delle pitture.

Assolutamente a suo agio con l'acqua dei lavatoi, che costituiscono lo scenario deputato per le sue lavate-cantate, la Compagnia ha ormai consolidato anche una notevole confidenza con il vino di qualità. Solo pochi giorni fa ha animato, infatti, per il secondo anno consecutivo, il Grande Picnic in vendemmia dell’Azienda Falesco dei fratelli Cotarella a Montecchio.

"L'evento – spiegano gli organizzatori – rientra nell'ambito di un progetto culturale più ampio, promosso dalla Diocesi di Pitigliano Sovana e Orbetello, di interscambio tra cultura ebraica e cultura pitiglianese, così permeata nei secoli da quella ebraica da essere denominata la piccola Gerusalemme, all'interno del quale è stato predisposto un master in archeologia, architettura e valorizzazione. Il programma si svolge parte in Italia, parte in Israele. Per l'Italia il sito prescelto è quello di Poggio Moscini. Durante la serata si potranno gustare prodotti tipici della gastronomia ebraica e bolsenese".

Durante la serata si potrà ammirare l'area archeologica con un allestimento temporaneo di luce, a cura dell'architetto Giorgio Della Longa con prodotti Simes in collaborazione con "Luce&Co", sponsor dell'evento insieme a Cardeto, Cantina Sociale di Pitigliano e Associazione "Di Tuscia un po'". All'interno del foro della città di Volsinii si svolgerà una raffinata degustazione di prodotti della gastronomia locale ed ebraica, offerta dalle associazioni "La Piccola Gerusalemme" e "Di Tuscia un po'". L'ingresso è libero ma, per ragioni organizzative e di sicurezza, dovrà avvenire entro le 20.30. Puntualità raccomandata, bellezza garantita.

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 gennaio

Complanare, nuova fase di spinta oleodinamica del ponte in acciaio

"Le Grandi Firme della Tuscia". In distribuzione il terzo numero dell'aperiodico di Letteralbar

Azzurra Ceprini A1. Palla a due al PalaPorano con San Martino di Lupari

Montelone, la Provincia scioglie il silenzio. La prossima settimana, il bando per i lavori stradali

In manette 22enne, rubò chioccia con tutti i pulcini

Larocca interrompe lo sciopero: "L'amministrazione continuerà a vigilare"

Approvato l'odg per inserire il "reato di tortura" nell'ordinamento italiano. Il plauso di Amnesty International

Esce "Studi Interrotti", l'album d'esordio de "Gli Scontati". Il 28 gennaio al Valvola

Sfilata di maschere e carri allegorici per la "Festa di Carnevale" di Porano

Torna a luglio la seconda edizione del Premio Letterario "Città di Lugnano"

Tir si ribalta in Autostrada, code e disagi bloccano il traffico

Due ristoranti "nostrani" alla sfida Tv di Alessandro Borghese

Lasciavano le auto su "quattro ceppi" e scappavano, beccata la banda del cric

Regione contro l’inceneritore in Umbria, ma i comitati chiedono garanzie sulle discariche

Garbini lascia, si dimette il sindaco di Castel Giorgio

Bollo per i veicoli di interesse storico o collezionistico: dal primo gennaio riduzione del 10 per cento

Auto alluvionate, Sacripanti (FdI-An) sollecita un nuovo bando per il risarcimento dei danni

Consiglio regionale, respinta la mozione sul "sostegno alla famiglia naturale"

Punti nascita, la presidente Marini rassicura: “Non sono previste altre chiusure”

"Ravensbrück. Il lager delle donne", gli scatti di Ambra Laurenzi al Palazzo del Popolo per il Giorno della Memoria

A Città della Pieve nasce il liceo musicale. Open Day di presentazione

"Internet e le nuove generazioni: ripartiamo dalla famiglia". Incontro conclusivo per "Famiglie al centro"

Differenziata lumaca, ora la Regione corre ai ripari: obiettivo 60% entro l'anno

Piano comunale di classificazione acustica, nulla di fatto. In standby le controdeduzioni

Kino-Workshop al Centro Viva. A lezione di linguaggio cinematografico

Incontro informativo sull'iniziativa comunitaria "Garanzia Giovani"

Jasmine Rossini: "Per la Zambelli Orvieto il campionato è aperto"

Cardinali al Sindaco: "Sul parco del Paglia ci dica cosa bolle in pentola"

Sanità, la giunta regionale umbra sospende il ticket intramoenia

Folklore e tradizione si incontrano per la seconda "Giornata delle Pasquarelle"

Il vescovo presiede i funerali di don Adelmo Ciurletti

Sacripanti (FdI-An) propone l'istituzione di un forum civico in materia di assistenza socio-sanitaria

Dall'orto al piatto. Dalla collaborazione fra le scuole, un progetto sperimentale

La Regione investe quasi 3 milioni di euro per finanziare la competitività delle aziende vitivinicole

Centro Studi, via allo "Spring Semester" della Kansas State University e della University of Arizona

Orvieto tra le sezioni Cai che hanno collaborato alla rete sentieristica-escursionistica umbra

Furti e atti vandalici al Fanello. Tardani: "L'amministrazione si attivi per garantire la sicurezza ai cittadini"

Il Consiglio dei Ministri commissaria L'Umbria e decide per la chiusura anticipata della caccia

Ballo in maschera al Teatro Boni. Musica e divertimento, come in una favola

Luciani sollecita la riqualificazione di Piazza del Commercio: "Come si sta muovendo il Comune?"

Il Comune ricorrerà al Consiglio di Stato, Germani: "Il terzo calanco non si farà"

Lo Sportello del Consumatore chiude i battenti: riflessioni sulla conclusione di un'esperienza

Rometti: "Per la Regione su Orvieto non ci sono assolutamente esigenze di ampliamento della discarica al terzo calanco"

L'assessore Cecchini: "Si è fatta ricadere sulle Regioni l’incongruenza fra le norme nazionali ed europee"

Contratti di Fiume, Minervini chiarisce la posizione delle associazioni private: "Fuori dalla Cabina di Regia".

Galanello Pd: "No al terzo calanco, l'obiettivo dell'Umbria è la minimizzazione dello smaltimento in discarica"

Il Circolo Pd di Orvieto Scalo al lavoro per la riqualificazione del quartiere

Scopetti e Taddei Pd: "No categorico al terzo calanco, Comune e Regione non devono mollare"

Il teatro amatoriale colora Monteleone. La rassegna al Teatro dei Rustici compie vent'anni