cultura

Concerto di pianoforte per l'inaugurazione del X Congresso dell'Associazione Luca Coscioni

giovedì 26 settembre 2013
Concerto di pianoforte per l'inaugurazione del X Congresso dell'Associazione Luca Coscioni

Il maestro Riccardo Cambri sarà protagonista dell'evento di inaugurazione del X Congresso dell'Associazione Luca Coscioni, in svolgimento durante il prossimo weekend. Venerdì 27 settembre, alle ore 21:15, nella Sala Etrusca del Palazzo del Capitano del Popolo avrà luogo un récital ad ingresso libero del pianista orvietano con la partecipazione straordinaria del soprano Isabel Yi Man Chuan. Nelle intenzioni degli organizzatori e del Maestro Cambri, il concerto è dedicato a Luca Coscioni, Roberto Cambri, Rosma Scuteri, Gianna Grasso e a tutti i malati di Sla.

"La perdita del proprio padre e della propria madre - afferma Cambri - rappresenta il dramma esistenziale di ciascuno di noi; dramma tanto doloroso quanto ineludibile. E' il canovaccio della vita terrena: le stagioni si susseguono, il giorno e la notte si alternano, i figli sopravvivono ai genitori; guai se non fosse così, l'ordine sarebbe irrimediabilmente sovvertito. La perdita di un carissimo affetto a causa di una tremenda malattia come la sclerosi laterale amiotrofica è un'esperienza talmente terribile e cruda da doversi ritenere unica. E incomprensibilmente ingiusta, almeno per la mente umana. Il calvario di Roberto, mio padre, è durato solamente ventisei mesi, un periodo che io e mia madre non potremo dimenticare mai, dove le parole, i sorrisi, gli sguardi, le carezze ed i silenzi hanno assunto significati per me sino ad allora sconosciuti. Luca Coscioni è mio padre, e sono mio padre tutti gli ammalati di Sla, siano essi all'inizio o nel cammino più avanzato del loro percorso di sofferenza. Ma la speranza, anche la più fioca, flebile, timida e insicura... La speranza, dicevo, non deve essere negata a nessun uomo. A nessuno".

RICCARDO CAMBRI, pianoforte
Nato a Orvieto, ha conseguito, presso il Conservatorio Statale di Musica "F. Morlacchi" e sotto la guida del M° Riccardo Marini, il Diploma di Pianoforte principale col massimo dei voti, lode e menzione d'onore "per la qualità delle esecuzioni proposte, di apprezzamento eccezionale". Si è perfezionato all'HochSchule del Mozarteum di Salisburgo con i Maestri Boris Bloch e Alfons Kontarsky, per continuare, subito dopo, l'approfondimento della tecnica pianistica nell'Accademia Ferenc Liszt di Budapest. Nel giugno 1998 ha ottenuto il Diploma di Alto Perfezionamento Pianistico all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma, dopo un triennio di studi sotto la docenza del M° Sergio Perticaroli. Numerose, in seguito, le Master Classes tenute da insigni pianisti e da lui frequentate: fra le più rilevanti quelle con i Maestri Antonio Ballista, Elio Maestosi, Franco Scala e Leonid Margarius.
Vincitore di vari Concorsi Pianistici Nazionali (Torre Orsaia, San Gemini, Genzano di Roma, San Giovanni Valdarno), ha iniziato una brillante carriera concertistica suonando come solista, tra l'altro, nel Concerto in Si bemolle maggiore op.19 di Beethoven e nel Concerto in re minore KV 466 di Mozart, insieme all'Orchestra Sinfonica di Perugia diretta dal M° Giuliano Silveri. Invitato dall'Istituto Italiano di Cultura ha tenuto un applauditissimo récital a Budapest (Ungheria) nella Sala Grande del Parlamento Ungherese; successivamente ha cominciato ad esibirsi regolarmente in diverse città europee.
Dal 2006 è consulente artistico del Festival Valentiniano, rassegna internazionale di musica da camera con sedi in Roma ed Orvieto, di cui è direttore il M° Carlo Frajese. Nell'aprile 2011, il M° Jorge Uliarte lo ha invitato a suonare (in rappresentanza dell'Italia) al Festival Internacional de Ushuaia, manifestazione dedicata alla musica classica fra le più prestigiose al mondo, con sede nella Terra del Fuoco (Patagonia argentina); straordinario il successo ottenuto come solista mozartiano, in un concerto che lo ha visto esibirsi a fianco dell'Orchestra Sinfonica di Mosca, diretta, per l'occasione, dal M° Pablo Dzodan. Nel luglio 2011 è stato chiamato ad inaugurare, presso il Teatro Mancinelli di Orvieto, il Primo Festival Internazionale di musica classica Orvieto Ushuaia Classica, insieme all'Orchestra Sinfonica di Mosca e sotto la bacchetta del M° Uliarte. Nell'aprile 2012, su invito del Presidente della Repubblica di Malta dott. George Abela, ha tenuto un récital a San Anton Palace de La Valletta, per l'inaugurazione della Grandmasters' Hall, dedicata ai Gran Maestri dei Cavalieri Ospitalieri del Sovrano Ordine di San Giovanni di Gerusalemme.

ISABEL YI MAN CHUAN, soprano (nella foto)
Originaria della Repubblica di Cina (Taiwan), si è diplomata presso il Conservatorio di S. Cecilia in Roma.
Fin dagli esordi si é segnalata al pubblico e alla critica per una spiccata padronanza dello strumento vocale e per il suono straordinariamente "italiano".
Ha vinto numerosi concorsi di canto, tra i quali: lo Sperimentale spoletino (debuttando quale protagonista nella Madama Butterfly), l'Ettore Bastianini di Siena, il Voci verdiane di Busseto, il Giuseppe Borgatti di Cento.
Interprete pucciniana per eccellenza (B. Cagli su Paese Sera l'ha definita "una vera Madama Butterfly" e M. Zurletti su La Repubblica "una Mimì da manuale"), ha riscosso notevole successo anche nei ruoli verdiani, quali Desdemona nell'Otello e Leonora nel Trovatore.
Ha cantato in numerosi teatri italiani ed esteri, tra i quali: l'opera di Roma, il Comunale di Firenze, il S. Carlo di Napoli, il Regio di Parma, Genova, Bologna, Catania, il Liceum di Barcellona, Parigi, Bruxelles, Strasburgo, Lione, Aix-en-Provence, Toulouse, l'Opera di Nizza, S. Paolo del Brasile, Caracas, Hong-Kong, Taipei, ecc...
È stata diretta, tra gli altri da Zubin Mehta, Wolfgang Sawallisch, Ettore Gracis, Carlo Frajese, Nicola Rescigno, Emil Tchakarov, Donato Renzetti.
Ha registrato per la RAI e per la ABC americana.
Contemporaneamente agli impegni concertistici, negli ultimi anni svolge una intensa didattica con frequenti Master Classes di tecnica vocale ed interpretativa in Italia (Orvieto, Isola Polvese sul Lago Trasimeno, Sulmona) e all'estero (Oslo, Shanghay, Taipei, Hong Kong, Mexico City, Costa Rica).


Questa notizia è correlata a:

Legge 40, Eutanasia, Ricerca. A Orvieto il decimo congresso dell'associazione Luca Coscioni

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire

Meteo

giovedì 22 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 3.3ºC 94% discreta direzione vento
15:00 5.6ºC 93% discreta direzione vento
21:00 3.3ºC 95% discreta direzione vento
venerdì 23 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 6.7ºC 92% buona direzione vento
15:00 8.2ºC 81% buona direzione vento
21:00 4.0ºC 95% discreta direzione vento
sabato 24 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 7.1ºC 97% discreta direzione vento
15:00 8.5ºC 97% discreta direzione vento
21:00 6.8ºC 99% discreta direzione vento
domenica 25 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 4.0ºC 95% discreta direzione vento
15:00 2.7ºC 76% buona direzione vento
21:00 -2.0ºC 86% discreta direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni