cultura

Al Csco edizione numero 12 per la Summer School dell'Università dell'Arizona.

martedì 21 maggio 2013
Al Csco edizione numero 12 per la Summer School dell'Università dell'Arizona.

Ha preso il via lunedì 20 maggio al Centro Studi "Città di Orvieto" il programma residenziale estivo di studi multidisciplinari Summer Program dell'Università dell'Arizona giunto alla sua edizione numero 12. Rispetto agli anni passati, si è registrato un aumento degli iscritti: 90 studenti e 13 docenti (con loro anche alcuni familiari). Il programma ha ottenuto in Italia il riconoscimento ufficiale del Ministero dell'Istruzione Università e Ricerca. L'istituzione, prima, dell'Istituto Internazionale di Studi Classici ed Umanistici di Orvieto, in virtù dell'accordo stipulato nel 2002 tra il Dipartimento di Studi Classici dell'Università dell'Arizona e la Fondazione per il Centro Studi "Città di Orvieto", ed il successivo riconoscimento accordato dal MIUR all'Arizona in Italy - Orvieto Study Abroad Program hanno consentito di svolgere ad Orvieto regolari semestri universitari riconosciuti legalmente quali corsi istituzionali dell'ateneo statunitense. Sotto la direzione del Prof. David Soren, il Programma "Arizona in Italy", ha visto crescere negli anni il numero dei corsi attivati. Ai corsi "standard" offerti anche nelle precedenti edizioni (archeologia e storia antica; storia dell'arte antica, medievale e rinascimentale; lingua e cultura italiana), si sono via via aggiunti quelli di: comunicazione, fotogiornalismo, arte applicata e architettura.

La novità del Summer Program 2013 è costituita da un corso dedicato alla storia dell'arte del XX secolo. Si tratta, prevalentemente di corsi calati nel contesto ambientale, culturale e sociale della città e del territorio, in quanto non possono prescindere dall'esperienza diretta dello studente con quanto lo circonda. Le lezioni in aula sono alternate a viaggi di studio ai principali siti di interesse storico, artistico e archeologico. Il Summer Program è utile per più obiettivi: rafforzare il legame con la "casa madre", portare il maggior numero possibile di docenti ad Orvieto per far constatare loro le potenzialità della città, anche nell'ottica di un possibile incremento delle attività didattiche e utilizzare l'esperienza positiva del passaparola di decine di studenti per "Arizona in Italy", il Centro Studi e per Orvieto. Con il Centro Studi sono convenzionate le seguenti università statunitensi: University of Arizona, Kansas State University, Clemson University - South Carolina, che ad Orvieto effettuano una serie di corsi.

Commenta su Facebook