cultura

"Akim figlio della jungla". Debutto con successo a "Lucca comics&games" per la PlaySeven di Marco Cannavò

lunedì 5 novembre 2012
di Monica Riccio
"Akim figlio della jungla". Debutto con successo a "Lucca comics&games" per la PlaySeven di Marco Cannavò

"Akim il Figlio della Jungla" è il nuovo, ambizioso e riuscito lavoro editoriale presentato dalla casa editrice orvietana PlaySeven a "Lucca comics&games" edizione 2012.

All'interno della manifestazione tra le più importanti d'Europa dedicate al mondo dei fumetti, e nella prestigiosa sala conferenze dell'Auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Akim è stato presentato dal team che ne ha curato la ri-nascita. Oltre all'editore Marco Cannavò erano presenti il copertinista Mauro Laurenti (trovate il suo Zagor in tutte le edicole) e Moreno Burattini, responsabile della testata Zagor e autore della prefazione.

"La mia è stata una scelta emozionale - ha risposto Cannavò alla domanda "perché Akim?" - mio nonno mi regalò una busta contenente dei fumetti e dentro vi trovai una copia di Akim, da allora ho iniziato a leggerlo e a seguirne la pubblicazione. Averne acquisito i diritti è per me motivo di grande orgoglio." A ripercorrere la storia del fumetto Akim ci ha pensato Moreno Burattini, attraverso l'analisi di un fenomeno storico che, interrottosi in Italia, ha continuato per larga parte a conquistare i lettori esteri.

Tre i momenti fondamentali di questo fumetto che narra le storie di un bambino finito nella giugla e allevato dagli animali (Burattini ha ripercorso anche la letteratura di riferimento sui "tarzanidi" nei fumetti e sulle contaminazioni avvenute via via nel tempo sulla storia originale).

La nascita: (1950-1967)
Akim uscì per la prima volta in Italia sottoforma di albi a striscia editi in Italia dal 1950 al 1967 dalla Tipografia M. Tomasina a cadenza settimanale, e in Francia dal settembre 1958 al febbraio 1991 a cadenza quindicinale per un totale di ben 756 numeri. La pubblicazione italiana venne divisa in due periodi: la prima serie comprende 99 numeri dal 10 febbraio 1950 al 28 dicembre 1951, mentre la seconda 795 numeri dal 3 gennaio 1952 al 31 marzo 1967. Dal 1954 al 1968 le strisce vennero ristampate dalla Tipografia M. Tomasina in "Akim Gigante", pubblicazione composta da cinque serie di albi comprendenti anche storie inedite.

L'era Bonelli: (1976-1983)
La serie riprendeva l'omonima del 1950 e fu pubblicata dalle case editrici Altamira (l'attuale Sergio Bonelli Editore) e Quadrifoglio, per un totale di 84 numeri mensili più l'albo speciale "Terrore sulle nevi" allegato al n.62. Appartenente al filone tematico dei Tarzanidi, la serie si differenzia tuttavia per alcuni elementi peculiari. Il protagonista, Akim, è un uomo bianco cresciuto dalle scimmie nella giungla, che ha imparato la lingua degli animali e se ne serve nel corso della sua vita quotidiana quale "re della foresta". Oltre a questa inedita antropizzazione delle varie specie che si incontrano nelle storie, la serie è fortemente caratterizzata dalla sensibilità ecologica, con frequenti richiami ad un rapporto più equilibrato tra uomo e Natura. Non da ultimo, in vari albi - accanto alle consuete avventure tra le tribù della giungla - compaiono temi fantascientifici e fantasy, rendendo estremamente varia e originale l'impostazione di questa serie.

La rinascita: (2011-2012)
Marco Cannavò, editore orvietano, acquisisce i diritti di pubblicazione della serie ed esce con un primo albo, a colori.

Con Cannavò a Lucca era presente anche Lorenzo Bartoli autore del libro "Tony Plumbeo e il giudizio universale". Edito anch'esso dalla PlaySeven di Cannavò, Bartoli, famoso sceneggiatore, è alla sua quarta prova nella narrativa. Il libro narra delle gesta di Tony Plumbeo - superdelinquente che agisce nella Roma di fine Anni '70, talmente cattivo da non superare gli esami di ammissione alla Banda della Magliana - e di Marcello Castelli, un mite professore di letterature comparate, nella Roma dei giorni nostri.

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 gennaio

Complanare, nuova fase di spinta oleodinamica del ponte in acciaio

"Le Grandi Firme della Tuscia". In distribuzione il terzo numero dell'aperiodico di Letteralbar

Azzurra Ceprini A1. Palla a due al PalaPorano con San Martino di Lupari

Montelone, la Provincia scioglie il silenzio. La prossima settimana, il bando per i lavori stradali

In manette 22enne, rubò chioccia con tutti i pulcini

Larocca interrompe lo sciopero: "L'amministrazione continuerà a vigilare"

Approvato l'odg per inserire il "reato di tortura" nell'ordinamento italiano. Il plauso di Amnesty International

Esce "Studi Interrotti", l'album d'esordio de "Gli Scontati". Il 28 gennaio al Valvola

Sfilata di maschere e carri allegorici per la "Festa di Carnevale" di Porano

Torna a luglio la seconda edizione del Premio Letterario "Città di Lugnano"

Tir si ribalta in Autostrada, code e disagi bloccano il traffico

Due ristoranti "nostrani" alla sfida Tv di Alessandro Borghese

Lasciavano le auto su "quattro ceppi" e scappavano, beccata la banda del cric

Regione contro l’inceneritore in Umbria, ma i comitati chiedono garanzie sulle discariche

Garbini lascia, si dimette il sindaco di Castel Giorgio

Bollo per i veicoli di interesse storico o collezionistico: dal primo gennaio riduzione del 10 per cento

Auto alluvionate, Sacripanti (FdI-An) sollecita un nuovo bando per il risarcimento dei danni

Consiglio regionale, respinta la mozione sul "sostegno alla famiglia naturale"

Punti nascita, la presidente Marini rassicura: “Non sono previste altre chiusure”

"Ravensbrück. Il lager delle donne", gli scatti di Ambra Laurenzi al Palazzo del Popolo per il Giorno della Memoria

A Città della Pieve nasce il liceo musicale. Open Day di presentazione

"Internet e le nuove generazioni: ripartiamo dalla famiglia". Incontro conclusivo per "Famiglie al centro"

Differenziata lumaca, ora la Regione corre ai ripari: obiettivo 60% entro l'anno

Piano comunale di classificazione acustica, nulla di fatto. In standby le controdeduzioni

Kino-Workshop al Centro Viva. A lezione di linguaggio cinematografico

Incontro informativo sull'iniziativa comunitaria "Garanzia Giovani"

Jasmine Rossini: "Per la Zambelli Orvieto il campionato è aperto"

Cardinali al Sindaco: "Sul parco del Paglia ci dica cosa bolle in pentola"

Sanità, la giunta regionale umbra sospende il ticket intramoenia

Folklore e tradizione si incontrano per la seconda "Giornata delle Pasquarelle"

Il vescovo presiede i funerali di don Adelmo Ciurletti

Sacripanti (FdI-An) propone l'istituzione di un forum civico in materia di assistenza socio-sanitaria

Dall'orto al piatto. Dalla collaborazione fra le scuole, un progetto sperimentale

La Regione investe quasi 3 milioni di euro per finanziare la competitività delle aziende vitivinicole

Centro Studi, via allo "Spring Semester" della Kansas State University e della University of Arizona

Orvieto tra le sezioni Cai che hanno collaborato alla rete sentieristica-escursionistica umbra

Furti e atti vandalici al Fanello. Tardani: "L'amministrazione si attivi per garantire la sicurezza ai cittadini"

Il Consiglio dei Ministri commissaria L'Umbria e decide per la chiusura anticipata della caccia

Ballo in maschera al Teatro Boni. Musica e divertimento, come in una favola

Luciani sollecita la riqualificazione di Piazza del Commercio: "Come si sta muovendo il Comune?"

Il Comune ricorrerà al Consiglio di Stato, Germani: "Il terzo calanco non si farà"

Lo Sportello del Consumatore chiude i battenti: riflessioni sulla conclusione di un'esperienza

Rometti: "Per la Regione su Orvieto non ci sono assolutamente esigenze di ampliamento della discarica al terzo calanco"

L'assessore Cecchini: "Si è fatta ricadere sulle Regioni l’incongruenza fra le norme nazionali ed europee"

Contratti di Fiume, Minervini chiarisce la posizione delle associazioni private: "Fuori dalla Cabina di Regia".

Galanello Pd: "No al terzo calanco, l'obiettivo dell'Umbria è la minimizzazione dello smaltimento in discarica"

Il Circolo Pd di Orvieto Scalo al lavoro per la riqualificazione del quartiere

Scopetti e Taddei Pd: "No categorico al terzo calanco, Comune e Regione non devono mollare"

Il teatro amatoriale colora Monteleone. La rassegna al Teatro dei Rustici compie vent'anni