cultura

Al Centro Studi è iniziato il 6° Corso della Scuola Librai Italiani

giovedì 19 aprile 2012
Al Centro Studi è iniziato il 6° Corso della Scuola Librai Italiani

È in corso di svolgimento presso il Centro Studi in Piazza del Duomo il 6° Corso di alta formazione in Gestione della Libreria organizzato dalla Scuola Librai Italiani di Orvieto.

Il corso, della durata di un anno accademico, è articolato in periodi di didattica in aula alternati a periodi di stage nelle librerie. Anche quest'anno le iscrizioni hanno fatto registrare un risultato che conferma la validità della formula didattica ed è di buon auspicio per il futuro della Scuola. Infatti, a seguito delle prove di selezione per l'ammissione al corso, si sono iscritti venticinque allievi provenienti da tutta Italia. L'obiettivo del corso è quello di formare librai qualificati e di contribuire, così, a costituire i presupposti per un ampliamento del mercato librario italiano attraverso l'apertura di nuove librerie, in particolare in zone del Paese dove queste sono carenti o non esistono affatto.

________________

La Scuola Librai Italiani, con sede in Orvieto, nasce nel novembre 2006 per iniziativa congiunta dell'Associazione Librai Italiani (ALI) e della Fondazione per il Centro Studi "Città di Orvieto", in collaborazione con il Dipartimento di Economia e Direzione Aziendale dell'Università Ca' Foscari di Venezia, al quale è stata affidata la direzione scientifica dei corsi. Fin dall'inizio, la Scuola ha potuto contare sulla collaborazione didattica anche delle Università di Perugia e Roma "Sapienza" e sul contributo dell'AIE - Associazione Italiana Editori, dell'ANARPE - Associazione Nazionale Agenti Rappresentanti Promotori Editoriali e delle principali case editrici italiane: Mondadori, RCS - Rizzoli Corriere della Sera, GEMS, Feltrinelli, Giunti, ecc.. Al sostegno delle attività didattiche della Scuola, a partire dal terzo corso (2009), concorre anche il Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Con l'istituzione della Scuola Librai Italiani, l'ALI e la Fondazione per il Centro Studi "Città di Orvieto" hanno inteso colmare un "vuoto formativo" nel nostro Paese, dove mancava una scuola di alta formazione per aspiranti librai in grado di fornire loro una preparazione completa, teorica e pratica, alla stregua di ciò che avviene in Germania ed in Francia, mercati librari molto più floridi di quello italiano, che hanno certamente goduto nel loro espandersi di un continuo inserimento di librai qualificati, capaci di cavalcare e non subire l'evoluzione del comparto librario negli ultimi decenni.

La Scuola Librai Italiani ha una spiccata vocazione internazionale in quanto, fin dagli esordi, ha stretto rapporti di collaborazione e scambio con le Schulen des Deutschen Buchhandels di Francoforte e l'Institut National de Formation de la Librairie di Montreuil (Francia).

Commenta su Facebook