cultura

Al via la collaborazione tra il Liceo Majorana e la Harvard University. Presto un premio per i diritti umani diretto ai giovani

venerdì 18 novembre 2011
Al via la collaborazione tra il Liceo Majorana e la Harvard University. Presto un premio per i diritti umani diretto ai giovani

Venerdi scorso nell'aula magna del liceo, gli studenti del Majorana hanno incontrato il prof. Richard F. Mollica, docente di psichiatria presso la Harvard University di Boston, e i suoi colleghi della Yale University, dell'University of Khartoum e dell'University of London.

Il Prof. Mollica è Director dell'"Harvard Program in Refugee Trauma" (HPRT) del Massachusetts General Hospital e dell'Harvard Medical School, un programma di iniziative volte al recupero della salute psichica di chi nel mondo ha subito traumi a causa di guerre, violenze o catastrofi naturali.

Nel quadro di questo programma, da alcuni anni il prof. Mollica ha scelto l'Italia e la nostra zona (Orvieto e Porano) come sede di un corso di formazione per colleghi medici e professori (con quello di quest'anno sono ormai più di 300 le persone formate provenienti da 65 Paesi) soprattutto perché qui emblematicamente la scienza, attraverso l'ospitalità della sua gente, la bellezza dei luoghi e i prodotti dell'arte, può incontrare la ricchezza universale dell'umanesimo.

E in effetti questo è stato il senso più profondo dell'incontro con gli studenti, organizzato da Adele Riccetti e Giuseppe De Ninno, docenti del Majorana. Il Prof. Mollica infatti ha salutato così gli studenti: "La vostra scuola combina la scienza con l'umanesimo, nella migliore tradizione della cultura di questo meraviglioso Paese che è l'Italia. Voi sapete che ad Orvieto c'era un Premio per i Diritti Umani, che veniva assegnato a persone molto famose. Ebbene, noi vi diciamo che un Premio per i Diritti Umani dovrebbe essere dato ai giovani, perché siete voi giovani il futuro di questo nostro mondo. Abbiamo bisogno di stimolare nei giovani la consapevolezza dei diritti umani, della pace e della giustizia, perché altrimenti non avremo più un mondo dove vivere. I miei genitori mi dicevano che un buon ragazzo o una buona ragazza dà sempre il suo contributo all'umanità".

Il reverendo Dr. Fredrick (Jerry) Streets a sua volta ha posto quelle che per lui (e anche per noi) sono le tre domande cruciali da rivolgere ai giovani: "In che mondo volete vivere? Che persona vorreste diventare? E che cosa siete disposti a sacrificare per ottenere quel mondo e diventare quella persona?". Ed ha aggiunto: "La vita è dare e prendere. Per prendere bisogna dare. Voi potete essere ambasciatori di pace: lavorando localmente potete generare effetti globali".

L'approccio intenso e coinvolgente, ma allo stesso tempo assolutamente pragmatico, del gruppo ha entusiasmato gli studenti del Majorana, che hanno risposto con domande e interventi circostanziati e documentati. Il dirigente Barbabella ha ringraziato il prof Mollica e i suoi colleghi per la straordinaria occasione di crescita culturale offerta agli studenti e ai docenti dell'istituto. Ha poi raccolto e rilanciato l'idea di un Premio per i Diritti Umani diretto ai giovani e si è impegnato a istituirlo fin dal prossimo anno con l'auspicabile partecipazione sia delle istituzioni pubbliche che di soggetti privati interessati alla diffusione di comportamenti responsabili improntati alla congiunzione di scienza e valori umani.

Il Prof Mollica ha terminato l'incontro con questo significativo augurio: "Un piccolo gruppo di persone che si impegnano può cambiare il mondo". E con questo spirito ha assicurato che insieme al Liceo Majorana presto sarà messo a punto il progetto del Premio. All'inizio di questa settimana si è tenuto poi un incontro ristretto, anche con la partecipazione del sindaco Concina, in cui l'idea del Premio ha incominciato ad essere analizzata perché possa quanto prima prendere forma.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 febbraio

Il Treno Verde di Legambiente e FS fa tappa in Umbria. A bordo, l'economia circolare

GamberoRosso - Il vino, di generazione in generazione. L'Orvieto

TouringClub - Le più belle città sotterranee in Italia - regioni del Centro

L'esordio in campionato di Simone Mari (Orvieto Fc) regala subito due goal

Lei espone quadri astratti di anima

"M'illumino di meno". Ecco dove la condivisione accende il risparmio energetico

La Zambelli Orvieto disputa un'amichevole contro Sant'Elia Fiumerapido

Per Orvieto città sicura, Spagnoli (Consap): “Telecamere, giustizia più severa e risorse a forze dell’ordine”

“Orvieto Sicura” che fine ha fatto il progetto?

CNA: "Dalla fusione dei Comuni tante risorse all'Umbria"

Le sculture esterne della Collegiata in un video promozionale a scopo turistico

Comune all'opera per lo "Street Music Festival 2017". A giugno, la settima edizione

Una barba bianca, da grigia che era

Conclusi i lavori al cimitero di Asproli-Porchiano, in partenza a Torregentile

Verdecoprente, il bando scade l'8 marzo. Spettacoli di residenza artistica in sei Comuni

Potatura in corso, senso unico alternato a Canale

Tecnici al lavoro, interruzione di energia elettrica per un'ora nel centro storico

Parterre di mute internazionali per il 31esimo campionato Sips su cinghiale

Sisma e agricoltura, erogati da Agea oltre 28 milioni di euro

Meningite: 23enne ricoverata a Terni, attivata la profilassi

Effetti post sisma sul turismo: minoranze chiedono sgravio su Imu, Tasi e Tari

Nel Cremonese, l'ultimo saluto a monsignor Carlo Necchi

La pineta

Casa di Riposo "San Giuseppe", a giorni il bando europeo per la gestione

Rifiuti, Camillo: "Il sindaco eviti strumentalizzazioni politiche"

Province, azzerati dalla Conferenza Unificata i tagli 2017

Carta Tutto Treno, raggiunto l'accordo con Comitati pendolari e Federconsumatori

Accordo riparto Fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 miliardi di euro

Quaresima Eucaristica, il calendario delle celebrazioni

Sì del Consiglio dei Ministri al decreto legge, previste forme di cooperazione rafforzata

Anci: "Ai sindaci più poteri per garantire ordine pubblico e qualità della vita ai cittadini"

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Terremoto e rinascita il tema delle infiorate