cultura

E' nata "Viva", associazione culturale italo-tedesca Orvieto

mercoledì 9 novembre 2011
E' nata "Viva", associazione culturale italo-tedesca Orvieto

Nei giorni scorsi è stata costituita a Orvieto la 'VIVA Associazione culturale italo-tedesca Orvieto', soggetto voluto come punto d'incontro tra tedeschi attirati dall'Italia e qui residenti ed italiani che guardano oltralpe con interesse.

Le fondatrici, italiane e tedesche, sono provenienti da ambiti professionali diversi quali l'insegnamento, la ricerca linguistica, il turismo e l'ambito sanitario-terapeutico. L'idea che le ha mosse è quella di favorire in vario modo l'incontro delle culture di Italia e Germania nella città di Orvieto ritenendo che la conoscenza favorisca una maggiore apertura alla diversità culturale e quindi alla reciproca comprensione.

L'associazione intende perciò attuare una serie di attività ed iniziative culturali e ricreative di vario genere nonché di servizi che contribuiscano alla promozione della lingua e della civiltà tedesca ma anche allo scambio culturale tra italiani e tedeschi.

"La VIVA, - spiegano le fondatrici, - associazione che non ha fini di lucro, vuole infatti favorire l'incontro con una lingua che, sebbene sia molto presente nel nostro territorio e in Umbria, sia per presenze turistiche che per numero di madrelingua tedeschi che si sono stabiliti nel nostro territorio, non ha molte occasioni di essere parlata o studiata vista anche l'offerta esigua da parte della scuola pubblica. Per questo motivo l'associazione vuole dare la possibilità di frequentare corsi di lingua tedesca a costi contenuti ed accessibili a quanti desiderano avvicinarsi a questa lingua ed alla sua cultura, non solo perché essa riveste una notevole importanza nel mondo del lavoro e dell'economia ma anche per una pura curiosità intellettuale. Non è poi secondario il fatto che ben 100 milioni di europei parlino il tedesco, quindi un'opportunità ulteriore per viaggiare e conoscere altre culture. Per attuare questi intenti l'associazione prevede di organizzare corsi di lingua e laboratori di creatività manuale, seminari e rassegne di film, concerti e mostre, spettacoli e tavole rotonde, viaggi e scambi culturali.

Tra gli obiettivi dichiarati della VIVA c'è anche quello di favorire l'incontro degli appartenenti alla comunità tedesca, che si è stabilita da tempo sulla Rupe e che vuole entrare attivamente in contatto con Orvieto ed i suoi abitanti migliorando magari lo studio dell'italiano e delle sue tradizioni.

Per far ciò l'associazione intende organizzare varie attività culturali e ludiche che avranno come protagoniste soprattutto le giovani generazioni, talvolta bilingui, che nella nostra città crescono e si aprono alla scoperta del mondo globale. A questi bambini e ragazzi italiani e tedeschi (ma non si escludono altre nazionalità) verrà data l'occasione di trovare un luogo d'aggregazione dove giocare, incontrarsi e coltivare la lingua tedesca che spesso in Italia non studiano e parlano poco. Per favorire maggiormente l'integrazione degli adulti, la VIVA si propone anche di offrire corsi di lingua italiana per stranieri, soprattutto per quei tedeschi residenti nel nostro territorio che lo richiedano. Attraverso una serie di eventi culturali, ludici, folklorici, musicali, l'Associazione si augura perciò di favorire l'incontro tra realtà italiana e tedesca e soprattutto spera di far conoscere ai suoi aderenti la ricchezza di un patrimonio comune per migliorare l'integrazione e la multiculturalità ad Orvieto e in Europa.

L'Associazione VIVA invita dunque quanti sono desiderosi di conoscerla a partecipare alla prima iniziativa pubblica ad Orvieto, cioè la manifestazione conclusiva del "Kinder Workshop" - svoltosi in una prima fase preparatoria nel mese di ottobre -, un laboratorio di creatività rivolto a bambini e ragazzi e che culminerà in occasione della Festa di San Martino con il tradizionale Corteo delle lanterne che avrà luogo ad Orvieto venerdì 11 novembre prossimo. La sfilata delle lanterne, così come avviene nella tradizione tedesca, partirà alle ore 17.30 dalla Torre del Moro, passando per Piazza della Repubblica, per arrivare a Piazza Clementini, dove i partecipanti festeggeranno insieme in un giardino del centro storico con il falò di San Martino degustando i dolci preparati dai ragazzi e bevendo bevande calde.

Per chi desidera ulteriori informazioni sull'Associazione VIVA è a disposizione l'indirizzo e-mail vivaorvieto@gmail.com.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 novembre

A piedi sul "Sentiero dei Vigneti", camminando nella storia con l'Asds Majorana

La Fondazione e la sua partecipazione in Cassa di Risparmio di Orvieto Spa

"Cultura per il No Profit". Un bando per la gestione di tredici gioielli demaniali

Pressing della minoranza, "Sia Orvieto la sede della stazione MedioEtruria"

Nebbia di me

Zambelli Orvieto con grande concentrazione al derby di San Giustino

Ode per la ragazza del Discount

Dentro questo mio accanito desiderio

Caterina Costantini e Lucia Ricalzone al Boni con "Il Club delle Vedove"

Finisce nel fiume Paglia, in buone condizioni l'operaio salvato dai vigili del fuoco

"La rivoluzione giovanile del '68" apre l'anno del Centro di Studio "Bonaventura da Bagnoregio"

Azzurra, Ipc Srl è match sponsor del prossimo turno di campionato

Nuove prospettive turistiche dalla valorizzazione della Via Romea Germanica

Piano di tutela delle acque, la giunta regionale preadotta l'aggiornamento

"Van Gogh Shadow", la cultura multimediale in mostra a Palazzo dei Priori

Sisma, riunione fra Regione, Protezione Civile e Anas per ripristino viabilità

Il Comune incontra i cittadini. Il quarto appuntamento è a Torre San Severo

Glicine dunque

Il Comitato Risparmiatori risponde alla Fondazione Cro

Si presenta il "Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile"

Insieme per dire basta alla violenza sulle donne. Iniziative a Orvieto, in Umbria e a Roma

"La Via della Misericordia nel Lazio. Immagini e riflessioni nell'anno del Giubileo e dei Cammini"

Ferraldeschi (Storia e futuro): "Un'amministrazione comunale che non c'è"

All'Unitre si presenta il libro "Sopportare pazientemente le persone moleste"

Unioni civili. Scontro al calor bianco tra M5S e Sel in consiglio

Sosta gratuita per quattro ore dal 14 dicembre. "Identità e Territorio" contraria

La Regione in campo con 12milioni di euro per il bacino del Paglia, ora la speranza è che partano i lavori

Elezioni Regionali: il Pd ha deciso di concedere il bis a Catiuscia Marini

Caso licenza ex Coop, il Comune batte i pugni: "Non siamo intenzionati a concedere proroghe"

Prima seduta del Cda del Centro Studi: Carlo Mari eletto presidente

Percorso di formazione “Fede Bene Comune - Nuova Civitas”, un momento di approfondimento e riflessione

Dalla chiusura del Giubileo un progetto di speranza e sostegno per l’Oratorio parrocchiale grazie al Rotary di Orvieto

Battipaglia – Azzurra Orvieto: 79 – 59. Rimbalzi difensivi, palle perse e altro fanno la differenza

"La Chiesa dei poveri. Dal Concilio a papa Francesco". Si presenta a Orvieto il libro di monsignor Bettazzi

Completati i lavori di adeguamento del depuratore. Venerdì l'inaugurazione

La tv tedesca racconta in un documentario come Orvieto si salvò dai bombardamenti

Omphalos: "In una città che sostiene tutte le famiglie si vive meglio"

La Compagnia del Limoncello porta in scena "Cercasi Scalandrino"

La figlia di Aldo Moro al convegno della Polstrada: "Lo Stato siamo tutti noi"

Enel effettua taglio piante e deramificazione nei pressi delle linee elettriche