cultura

Risorgimento e "crisi" nella storia dell'Italia unita. Incontro con Simone Visciola organizzato dall'associazione ex alunni del Liceo Classico

sabato 20 novembre 2010

Lunedì 22 Novembre, alle ore 17.30, presso la Sala del Governatore - Palazzo dei Sette, l' Associazione ex Alunni del Liceo Classico di Orvieto celebrerà il 150° dell'Unità d'Italia con una conferenza del prof. Simone Visciola, Università di Firenze, sul tema: Risorgimento e "crisi" nella storia dell'Italia unita.

La storiografia si configura come una disciplina fortemente legata alla cultura, agli ideali, ai valori di una società. Gli storici, nel ricostruire il passato, si fanno portatori di idee generali e di opzioni politiche, promuovono cultura, animano correnti, intervengono nel dibattito pubblico. Ciò vale e continua a valere per gli storici di tutti i paesi e di tutte le epoche. Ma questa tendenza rappresenta il tratto peculiare della cultura storiografica italiana, la quale, dal Risorgimento fino ai nostri giorni, è stata segnata a fondo da un confronto/scontro di marca politico-ideologica: aspetto che ha qualificato la storiografia come espressione centrale della cultura politica del "belpaese". In altri termini, si può dire che il confronto fra gli storici in Italia abbia quasi sempre rappresentato una sorta di prolungamento sul terreno culturale della contrapposizione ingaggiata nell'agone politico.

Dal Risorgimento all'età liberale, dal difficile tornante di fine secolo alla Grande guerra, dal fascismo alla repubblica, il "corpo" della nazione, lo Stato, la società in Italia si sono trovati a verificare la propria tenuta coesiva sotto l'urto di diverse "crisi", le quali tuttavia non hanno avuto esclusivamente natura strictu sensu "politica". Vale a dire che non hanno necessariamente condotto ad un cambio di regime. Nella storia dell'Italia unita infatti sono altresì sopraggiunte crisi sociali, economiche, culturali e di costume: prove di difficoltà che hanno costretto da un lato lo Stato e la classe dirigente a trovare vie di uscita; dall'altro hanno fatto registrare la spinta della società civile, la quale, a diversi livelli, non ha evitato di avanzare richieste risolutive. Gli storici si sono resi partecipi delle diverse crisi, vivendole come spettatori e attori allo stesso tempo. Presi nel vortice di quelle crisi medesime, essi si sono caricati di un compito: comprenderne la natura, spiegarne gli effetti, cercarne le radici nel passato, risalendo al "problema d'origine", ossia al complesso processo storico che ha portato alla creazione dello Stato nazionale: il Risorgimento. Dal 1861 in avanti, interrogarsi, rileggere, reinterpretare, riscrivere il giudizio sul momento fondante dello Stato nazionale e sui suoi esiti ha significato per la cultura storiografica italiana la costante su cui far leva al sopraggiungere di ogni condizione "critica". Su quali basi e su quali presupposti l'Italia ha conquistato l'indipendenza e ha inaugurato il proprio cammino unitario? Su quali basi e su quali presupposti è stata data forma al nuovo sistema politico? Con quali modalità si è cercato di integrare il "corpo della nazione" nello Stato? Nel porsi queste domande, la cultura storiografica - attraverso differenti paradigmi e moduli interpretativi - ha offerto il proprio contributo volto a individuare nel passato gli aspetti da valorizzare e i difetti da correggere, nella ricerca della "chiave di volta" in grado di aprire l'uscio dal quale allontanare la crisi.

SIMONE VISCIOLA insegna Storia contemporanea nel corso di Laurea in Scienze Umanistiche per la comunicazione dell'Università degli Studi di Firenze. Già nominato Professeur Invité d'histoire contemporaine presso l'Université de Poitiers (France) nell'a.a. 2008-2009; svolge attualmente lezioni come Visiting Professor alla Stanford University - Palo Alto California (Campus in Florence). Si occupa di storia della storiografia; storia del Risorgimento; storia politica e sociale italiana ed europea fra Otto e Novecento. Sta lavorando alla biografia dello storico risorgimentista e antifascista Nello Rosselli al quale ha dedicato diversi saggi specifici. Fra i suoi lavori: I Rosselli : eresia creativa, eredità originale, con G. Limone (Napoli, Guida, 2005); Il volontariato nel Risorgimento e il mito di Garibaldi "condottiero della nazione", «Archivio Storico Italiano» (2007); Su Garibaldi e il volontariato. La "narrazione" della nazione, l'"invenzione dell'eroe", il mito. Fra storia, storiografia e questioni militari, in Garibaldi innamorato (Firenze, Polistampa, 2009); Carlo Rosselli. Scritti scelti di economia, con A. de Ruggiero (Firenze, Le Monnier 2010); Interpréter le Risorgimento pour sortir des crises, in J.Grévy (dir.), Sortie(s) de crise. (Rennes, PUR, 2010).

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 aprile

"Kaki Tree Project". Semi di pace per l'inaugurazione del Giardino delle Farfalle

"Orvieto a tutta Birra". Per tre giorni, la birra artigianale fa festa in Piazza del Popolo

Assemblea pubblica su "La chiusura dell'Ospedale e del Pronto Soccorso di Città della Pieve"

Zambelli Orvieto riapre le porte del PalaPapini per ospitare l'ostica Firenze

Olimpieri (IeT): "Un altro colpo alle attività produttive, bravo Germani"

In più di 150 per la "Festa del Ruzzolone". Il sindaco Terzino: "Orgoglioso di questo gruppo"

Laura Palmese (Orvieto Fc) verso il Torneo delle Regioni con la rappresentativa umbra femminile di Mister Pierini

Liberazione, la Consulta dei Giovani di San Venanzo incontra le scuole

L'assessore Gnagnarini replica a Olimpieri: "Le tasse e i ciarlatani"

Per "Amateatro", la Compagnia del Cantico porta al Boni "Cani e Gatti"

Approvato il calendario scolastico 2017-2018. La campanella suonerà il 13 settembre

Francesco Barberini vola a Napoli con il WWF e trova anche i dinosauri

Dal CIPE le risorse per i lavori al cimitero di Casemasce

Nell'anniversario della morte di Eleonora Duse

Si riunisce la Consulta del Lago di Bolsena. "Una risorsa da tutelare"

Al via la mostra-mercato delle eccellenze agroalimentari in centro storico

Seminario CIA sul registro telematico vitivinicolo. L'Umbria ha aumentato l'export di vino dell'11,35%

Valerio Natili eletto segretario generale regionale Fisascat Cisl e Fist Cisl Umbria

"Antitodi e tecniche contro l'antipatia digitale". Seminario al Palazzo dei Sette

"Sono i cittadini i primi a subire le conseguenze di una disorganizzazione organizzata"

Il Ministero dell'Interno conferma i presidi di Polfer e Polstrada

Al via la XXII edizione de "Il Libro Parlante". Gli appuntamenti di primavera

A maggio, Fiaccola Olimpica in Piazza Duomo. In Comune, la premiazione di "Ragazzi in gamba"

Nel 72esimo Anniversario della Liberazione, "Orvieto Cammina" per la libertà

Tre giorni di festeggiamenti a Baschi in onore di San Longino

Davide vs Golia, punto di vista sulle Primarie Pd

Accordo di collaborazione tra la Chinese Academy of Sciences e l'Università della Tuscia

Domenica su due ruote con il Vespa Club, arriva "Orvieto in sella"

Gianni Minà dialoga con Stefano Corradino: "Documento da cronista, vivo da protagonista"

Storia e cronaca della Resistenza italiana ed europea, arriva la mostra dell'Anpi

Scuola Keikenkai: sei campioni Italiani e cinque in attesa della maglia azzurra

Inaugurato il primo "Unitre Smile" realizzato dalla Bottega Michelangeli

Soddisfazioni in casa Radio Frequency Expert. Suo, il lotto Centro Nord

Ferma lo scuolabus e mette in salvo una bambina, poi muore

Sindaci protagonisti del cambiamento

Lo scandalo di potenza sui conflitti di interesse al mise si allarga alla geotermia

Gianluca Foresi modera il Meeting Nazionale delle Fondazioni a Gravina di Puglia

Test di successo il primo "Wine Show Orvieto, gemellato con il 50esimo della Castellana

Scampagnata del 1° Maggio nel Convento dei Cappuccini con Letteralbar

Senso unico alternato e chiusure sulla provinciale 46 di Tordimonte

Il Comune aprirà la sfilata in Vaticano per la 32esima edizione di "Viva la Befana"

In mostra le opere di Francesco Catteruccia. Proseguono i festeggiamenti per la S.Croce

Il Comune condannato dal giudice del lavoro. "Denaro pubblco speso male"

Superare ansia e timidezza

L'Ipsia di Orvieto in visita al Centro di Formazione Enel di Terni

Robert Glasper Experiment una Liberazione R&B al Museo del Vino

Marco Iacampo live al "Valvola". Presenta l'album "Flores"

Il Duomo non è un museo

In mostra le opere di Marco Gizzi. Al Palazzo dei Sette, cavalieri e templari

Passaggio del testimone per la Staffetta del Cuore a favore di Marco Simoncelli

Il PCdI esprime soddisfazione sull'incontro con don Maurizio Patriciello

"100 fiori contro la geotermia". Giornata di mobilitazione interregionale

Auguri a Rita Levi Montalcini. Per i suoi 101 anni diretta da Bologna a rete unificata. Dalle 21 di giovedì 22 aprile 2010 segui l'evento su Orvieto.TV

Gala Five: salvezza raggiunta!

Un aiuto per Haiti. "Hachiko" al Cinema Corso con il Volontariato di S. Vicenzo

Villalalago e Villa Paolina di Porano nella “Rete regionale di Ville, Parchi e Giardini”

Verso la quadratura del Bilancio? Sembrerebbe portare ossigeno il rinnovo della convenzione tra Comune e ATC

Dalla Provincia in arrivo 80.000 euro per la SP "del Piano" a Orvieto

Chiusa la stagione teatrale con Arnoldo Foà, al Mancinelli arriva a sorpresa Enrico Brignano

Scuola di Musica. Oltre 2000 firme a sostegno dell'Istituzione. A fianco degli insegnanti anche i Sindacati

Lettera aperta del Comitato antirumore. Improponibile la bozza di regolamento. Ecco le nostre proposte

L'Intercom dell'Orvietano conferma l'efficacia e l'efficienza della funzione associata di Protezione Civile su base comprensoriale

Eurotrafo. Preoccupazioni dell'UGL per la delocalizzazione. L'azienda: è grazie alle commesse da Cina e India che stiamo salvaguardando la produzione a Fabro

Precisazioni di Confcommercio sulla riunione per il QSV: "Non abbiamo cacciato nessuno, è la legge regionale che detta gli interlocutori della concertazione avanzata"

Commissariare il Comune? Forse prima si dovrebbe commissariare il Pd...

Si getta dalla Torre dell'Albornoz. Muore giovane uomo di Porano

Condanna mite per Oriano Ricci. Domani subentrerà in Consiglio Comunale a Maria Antonella Annulli