cultura

Fausto Russo Alesi applauditissimo alla Sala del Carmine

venerdì 19 novembre 2010
Fausto Russo Alesi applauditissimo alla Sala del Carmine

Il tic tac di un orologio sul palcoscenico della Sala del Carmine scandisce l'ultima ora di vita di Sebastian Bosse. "20 novembre", in programma il 17, 18 e 19 novembre alle ore 21, è la ricostruzione di un fatto di sangue accaduto qualche anno fa, il folle gesto di un diciottenne che, prima di suicidarsi, fece strage di insegnanti e compagni di scuola, affidando le proprie spiegazioni ad un video postato la sera prima su Youtube.

Uno straordinario Fausto Russo Alesi, nella doppia veste di attore e regista, ne ripercorre in scena il febbrile delirio cercandone le motivazioni nei modelli culturali sbagliati, nell'influenza dei videogames, nell'impossibilità di farsi ascoltare da una società indifferente. Un fondale nero riporta scritto il perché di un folle gesto: "Se questo è il futuro non mi interessa". Poche parole con le quali Sebastian Bosse traccia tutta la sua diperazione. Una società disattenta, troppo rivolta al consumismo, priva di valori e intrisa di egoismo e violenza è quello che il ragazzo si è trovato ad affrontare nella sua giovane vita e che l'ha portato ad una incolmabile solitudine. Il diciottenne vomita la sua rabbia con un linguaggio crudo e tagliente, che non risparmia i ricordi di vecchi rancori coltivati tra i banchi di scuola. Se la vita è quella che ha conosciuto nei suoi diciotto anni, se il futuro è come lui immagina, meglio morire subito, scegliendo il luogo dove troppe volte si è sentito a disagio, dove ha sofferto inascoltato.

Il testo del drammaturgo svedese Lars Norén affronta l'argomento con forza. Fausto Russo Alesi s'impegna a dare concretezza alla materia facendola rivevere in mezzo al pubblico, a contatto fisico con esso. Bravissimo e lucido, perfettamente calato nella parte, l'attore dà vita a movimenti e tragitti mentali di grande impatto emotivo. Gli effetti più efficaci li ottengono gli impressionanti dieci manichini seduti in platea ad incarnare gli interlocutori assenti del ragazzo (nonché le vittime della sua follia omicida) e l'agghiacciante video che alla fine dello spettacolo ce lo mostra com'era davvero.

L'ultima recita di "20 novembre" è in programma per stasera (venerdì 19) alla Sala del Carmine di Orvieto alle ore 21.

Per informazioni tel. 0763/340493 www.teatromancinelli.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità