cultura

L'assessore Calcagni premia gli studenti orvietani da "100 e lode". Per loro un Corso Multidisciplinare di Alta Formazione

giovedì 15 luglio 2010
L'assessore Calcagni premia gli studenti orvietani da "100 e lode". Per loro un Corso Multidisciplinare di Alta Formazione

Questa mattina presso la Sala Consiliare del Comune, l'Assessore alla Pubblica Istruzione e Formazione Cristina Calcagni ha ricevuto insieme con i presidi delle scuole superiori di Orvieto Antonio Galati, Mario Gaudino e Franco Raimondo Barbabella ed il Direttore del Centro Studi "Orvieto Studi" Stefano Talamoni, i 17 studenti che, nei giorni scorsi, hanno conseguito la maturità con "100 e lode" (11 dei vari indirizzi del Liceo Scientifico, 4 del Liceo Classico, 1 del Liceo d'Arte, 1 dell'Istituto per Geometri). Presenti il Direttore Generale della Cassa di Risparmio di Orvieto Spa, Luigi Mastrapasqua e il Prof. Nanni Cagnone.

"Un'occasione di incontro, per conoscerci personalmente e complimentarmi con voi a nome dell'Amministrazione Comunale - ha esordito l'Assessore Calcagni - ma anche l'occasione per consegnarvi simbolicamente il riconoscimento dovuto al vostro impegno tenace, prodotto nel corso di questi anni di studio. Il premio consiste nel Corso Multidisciplinare di Alta Formazione che si svolgerà presso il nostro Centro Studi di Orvieto entro la fine di settembre, a cura del Prof. Nanni Cagnone".


Il Corso in "Strategie Progettuali" verrà curato dal Prof. Nanni Cagnone ed è rivolto agli studenti ed offerto agli studenti "eccellenti" della maturità 2010. Inizierà il 24 settembre prossimo ed è strutturato in 12 incontri / conversazioni della durata di due ore, 4 volte al mese per tre mesi.

"C'è in ogni tipo d'insegnamento, una grave lacuna - ha detto il Prof. Nanni Cagnone - nel migliore dei casi, le scuole (università inclusa) offrono una ‘competenza' o l'apprendimento di tecniche, ma - non essendo impostate in modo metodologico né orientate al dialogo, - non insegnano a pensare, criticare, immaginare. Così si limitano a trasmettere informazioni, rinunciando a favorire le possibilità evolutive degli studenti, la cui cultura tenderà perciò ad essere ovvia, inerte, in qualche modo rassegnata. Gli studenti dotati di ambizioni conoscitive si troveranno a costretti a diventare degli autodidatti. Si parla - anche troppo, e per lo più a sproposito - di creatività, ma non è questo il punto. Tutti hanno la possibilità di pensare meglio, in modo più interessante e di trovare dei modi per migliorare la propria relazione con ciò che fanno. E' questo lo scopo del Corso: invitarli a imparare delle strategie, dei nuovi atteggiamenti, dei piccoli metodi pratici utili progettare e a rendere più interessante e attraente quel che fanno. L'approccio è multidisciplinare e si cerca di farli interagire superando il loro aspetto teorico per farli funzionare in pratica. I giovani devono imparare ad ottimizzare il rapporto con il proprio lavoro e vedere il rapporto tra il proprio io e il mondo".


All'interno del corso, una riflessione verrà dedicata all'economia. "La Cassa di Risparmio - ha affermato il Direttore Generale Luigi Mastrapasqua rivolgendosi agli studenti - intende fare delle cose concrete per i giovani avendo cura della persona, realizzando lo scambio e l'inclusione. Cominciamo dall'esigenza di sviluppare il concetto del come indirizzarvi al bisogno del mercato e della società, laddove il tempo è la vera risorsa. E' un contributo ad una conoscenza su cui oggi la scuola, malgrado gli sforzi di adeguamento che sta compiendo, è ancora scarsa. E' quindi un aspetto da ottimizzare. Gli obiettivi di questa azione sono tre: 1) come adeguare l'approccio all'Università, al lavoro, al futuro in senso lato, attraverso la comprensione di cosa vuole l'esterno. Le competenze tecniche sono un fatto, la capacità di capire è una cosa diversa; 2) creare dei momenti di riflessione sistemici, con un approccio metodologico, partendo dall'assunto che ciascuno di voi è un'azienda; 3) come migliorare la vostra capacità di apprendere, adeguarsi, capire i sistemi. Attendiamo da voi giovani un messaggio in termini di contenuti".

(foto: Davide Pompei)

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 dicembre

Anatomia di un addio

Fine settimana da incorniciare per l'Orvieto FC. Palmerini: "Stiamo crescendo"

"Tanto per dire", seconda edizione. Al Liceo Classico "Tacito" torna il corso di dizione

Jazz e strumenti antichi al Museo Archeologico Nazionale in occasione di Ujw

Celebrata la Giornata Garibaldina, in memoria della battaglia di Mentana

Inaugurata la prima area di sgambatura per cani, previste altre due

Denunciata dalla Polizia una giovane pluripregiudicata

Partita la procedura di rilascio del passaporto elettronico

Rischio ghiaccio per i contatori, i consigli per proteggerli ed evitare spese

Umbria.GO raddoppia e si presenta nella versione dedicata ai pendolari regionali

Campagna Ocm Vino 2017/2018, incrementate le risorse a sostegno delle imprese

"Intrecci", inaugurata la scuola di alta formazione della famiglia Cotarella

"Concerto di Natale" nella Sala Unità d'Italia del Palazzo Comunale

"Geotermia a bassa e media entalpia, rischi e conseguenze"

"È nato un Re povero". Rappresentazione nei Giardini di Villa Faina

Presentata l'edizione 2018 della "Guida ai sapori e ai piaceri della regione Umbria" di Repubblica

Vetrya riceve il Premio Imprese per l'Innovazione di Confindustria e il Premio dei Premi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Eletto il nuovo Coordinamento delle Cittaslow Italiane. Barbara Paron al vertice

Il tenente Giuseppe Viviano è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri

"Madonna con Bambino appare a San Filippo Neri", il dipinto su tela torna a splendere

Storia e segreti di Palazzo Franciosoni nel volume "Anatomia di un palazzo"

E dico ancora di Bianca

"La Tregua di Natale. Lettere dal Fronte". Lettura ad alta voce in Biblioteca

Nuovo video di Francesco Barberini in Campania con la LIPU

Infiltrazione d'acqua a scuola, le precisazioni del Comune