cultura

Secondo Rick Steves "Viaggiare è un atto politico". Riproponiamo un suo video su Orvieto

lunedì 14 giugno 2010
Secondo Rick Steves "Viaggiare è un atto politico". Riproponiamo un suo video su Orvieto

Secondo Rick Steves - scrittore, conduttore televisivo americano, autore di numerose guide sull'Europa - viaggiare, o almeno viaggiare in un certo modo, è un atto politico. Lo sostiene nel suo ultimo libro, Travel As a political Act, ottimamente recensito da Paola Guarnieri su Blogosfere, che così continua parlando dello stile di viaggio di Steves:

"Per me - dice Steves - viaggiare è sinonimo di imparare perché, come ha scritto Mark Twain, "il viaggio è fatale al pregiudizio e al bigottismo". Se tutti gli americani fossero obbligati a visitare altri Paesi prima di votare, gli Stati Uniti si adatterebbero meglio a un pianeta sempre più interconnesso. Per ottenere il meglio dai viaggi dobbiamo uscire dalla nostra comfort zone. Allora il viaggio comincia a diventare un atto politico".

Curiosità e voglia di conoscere, uniti all'esplorazione sul campo di società e culture differenti, sono gli unici requisiti che possono rendere ognuno di noi in un potenziale attivista. Basta solo chiudersi la porta di casa alle spalle e affacciarsi al mondo, per scoprire la verità che è dentro la diversità e, con un po' di impegno e coraggio, contribuire a cambiare la realtà. In una parola, attivarsi.

"Così - scrive ancora Steves - in El Salvador, dove la gente non sogna due auto con relativi box, veniamo a contatto con la globalizzazione vista da un paese povero. In Danimarca osserviamo la gente pagare le tasse altissime e aspettarsi ottimi servizi in cambio. Turchia e Marocco sono finestre aperte sull'Islam moderato. Così come venire a contatto con le ferite fisiche e psicologiche lasciate dalla guerra nell'ex Jugoslavia, spinge alla riflessione sui conflitti e al pacifismo. Se non avessi visto le baraccopoli di Istanbul, non mi sarei occupato dei senza casa nella mia città. Da quando ho studiato gli effetti del pragmatismo olandese e svizzero verso la tossicodipendenza, mi impegno a promuovere una riforma delle politiche antidroga negli States".

Ecco allora spiegato il senso di quell'immagine assai eloquente che lo scrittore usa per paragonare i viaggiatori a "dervisci rotanti" che vedono il mondo come una sequenza rapida e vorticosa di immagini, storie, situazioni e sentimenti. Hanno un piede sempre ben piantato a terra, ma col resto del corpo sfiorano la meravigliosa diversità del mondo. E qualche volta riescono a migliorarla.

E' interessante ricordare che, nei suoi viaggi in Europa, Rick Steves ha spesso toccato anche il nostro territorio, di cui è un estimatore e che, con i suoi resoconti, ha contribuito a far conoscere.
A Orvieto ha dedicato un video che riproponiamo da You Tube. Per chi volesse sapere di più su Rick Steves www.ricksteves.com

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 dicembre

Auguri in versi di Buone Feste dall'Unitre Orvieto

La sabbia, amore mio

I cigni

Noi ci svegliammo piangendo

Tra democrazia e demagogia

Zambelli Orvieto sensazionale, batte Ravenna ed è prima

L'Orvietana vince col Clitunno e mantiene il passo

Lucio Dragoni è il nuovo allenatore giallorosso. "Uomo di calcio e Maestro di calcio"

Con le corde, dentro il Pozzo della Cava, per il nuovo presepe-evento: "I Quaranta Giorni"

Sisma, firmata la convenzione Regione-Comuni. Si avvia l'Ufficio speciale per la ricostruzione

Ammissione ai collegi del mondo unito, riaperto il bando selezioneper gli studenti dei Comuni colpiti dal sisma

Castello di Alviano aperto per le feste. Visite al maniero e ai musei che ospita

Uisp Orvieto Medio Tevere, elogio ai giovani ambasciatori dello sport orvietano

L'Avis dona fondi per acquistare uno scuolabus per i bambini di Preci

A Perugia incontro pubblico su fare libri e lettori

Cespuglio di more

Verso le elezioni, due candidati per la presidenza. Tre liste per il consiglio provinciale

Ascensori di Via Ripa Medici in manutenzione, navetta sostitutiva fino a venerdì

I Borghi più belli dell'Umbria discutono di temi e progetti di sviluppo turistico

Lo Sportello del Consumatore, riflessioni su presente e futuro del servizio

La TeMa si aggiudica il bando Psr per sviluppo e commercializzazione del turismo

"Capodanno in Famiglia" al Santuario dell'Amore Misericordioso

L'Università della Tuscia è il primo Ateneo statale del Lazio e il settimo del Centro Italia per la qualità della ricerca