cultura

La mostra "Caravaggio, l'urlo e la luce" inaugura il festival "Arte e Fede" ad Orvieto

giovedì 27 maggio 2010
di luca
La mostra "Caravaggio, l'urlo e la luce" inaugura il festival "Arte e Fede" ad Orvieto

Quinta edizione del Festival internazionale "Arte e Fede" (dal 23 maggio al 6 giugno 2010), quest'anno dedicato, al tema "Vocazioni e passioni. Ad inaugurare ufficialmente il Festival è stata la mostra "Caravaggio l'urlo e la luce", curata dal professor Roberto Filippetti visitabile dal 26 maggio fino al 13 giugno a Palazzo dei Sette. La mostra si divide in cinque stanze, dove le 31 opere, riproduzioni a grandi dimensioni e ad alta definizione digitale, si suddividono in maniera tematica, nella prima stanza troviamo le pitture cosiddette “comiche”, con il famoso bacco. Il visitatore viene introdotto nella grandiosità dell'arte caravaggesca, una pittura urlata, occhi sbarrati e teste mozzate, per poi passare ad una pittura più carnale, nella stanza della madre e il bambino, nella quarta stanza troviamo il redentore, con il racconto dei tre giorni del “triduo pasquale” dalla morte alla resurrezione del cristo. Nella quinta stanza troviamo i testimoni, ovvero coloro che avranno l'arduo compito di tramandare gli insegnamenti di gesù ai posteri. Infine l'epilogo, dove con una straordinaria verità carnale, Cristo risorto afferra energicamente la mani di Tommaso e ne guida l'indice ben dentro la piaga gloriosa. L'urlo che si manifesta nella straordinaria arte realistica del caravaggio ma anche la luce, ed è proprio grazie a quest'ultima che la nostra esistenza non precipita nel nulla ma anzi viene chiamata alla salvezza.

Roberto Filippetti ci guida alla scoperta del "cuore" della mostra "Caravaggio, l'urlo e la luce"

Commenta su Facebook