cultura

Centro Studi: aperte le iscrizioni al Master di 1° livello in "Progettazione, gestione e valorizzazione dei beni archeologici"

mercoledì 18 novembre 2009

Il nuovo corso di studio post lauream (gennaio - giugno 2010) è attivato dall'Accademia di Belle Arti "Lorenzo da Viterbo" in collaborazione con la Scuola di Etruscologia e Archeologia dell'Italia Antica, istituita nel 2002 per iniziativa congiunta della Fondazione per il Centro Studi "Città di Orvieto" e della Fondazione per il Museo "Claudio Faina". Il master ha il patrocinio ed il sostegno del Comune di Orvieto.

Possono accedere tutti i laureati triennali (tutte le classi di laurea) ed i laureati "vecchio ordinamento".

Il settore del patrimonio culturale è attualmente in movimento: nuove idee, nuove categorie di oggetti sottoposti a tutela, nuovi comportamenti del pubblico riflettono trasformazioni culturali e sociali in atto che comportano un aggiornamento nelle pratiche di gestione dei beni. In questo processo d'innovazione, avviato anche dalla recente introduzione del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, la valorizzazione ha acquisito un peso specifico molto più grande rispetto al passato. Richiede, pertanto, competenze precise allargate soprattutto alla comunicazione, senza la quale non è possibile alcuna vera promozione del patrimonio culturale.

Le Accademie di Belle Arti, inserite nel sistema dell'alta formazione di livello universitario, sono il luogo di elezione per acquisire le competenze innovative e creative oggi richieste agli specialisti della valorizzazione e della comunicazione del patrimonio culturale.
Con lo scopo di formare specialisti della valorizzazione del patrimonio archeologico, si è costituita un'alleanza strategica tra l'Accademia di Belle Arti "Lorenzo da Viterbo" e la Scuola di Etruscologia e Archeologia dell'Italia Antica, istituita nel 2002 per iniziativa congiunta della Fondazione per il Centro Studi "Città di Orvieto" e della Fondazione per il Museo "Claudio Faina". Il primo "prodotto" di questa promettente collaborazione è rappresentato dal Master in "Progettazione, gestione e valorizzazione dei beni archeologici" di cui è stato pubblicato il bando di ammissione. Si tratta di un corso di primo livello aperto, cioè, a coloro che sono in possesso del titolo di laurea triennale (tutte le classi) o di laurea secondo il vecchio ordinamento, con 1.500 ore di formazione complessiva: 450 ore di docenza in aula; 1.050 ore di studio individuale, stage e tirocini, con l'attribuzione finale di 60 CFA - Crediti Formativi Accademici. Le attività di stage, workshop e seminari - includenti anche le attività di scavo archeologico - sono previste sulla base di apposite convenzioni con enti. Avrà inizio nel gennaio 2010 per concludersi alla fine di giugno.

Le attività formative "di base" si concentrano su "Disegno e rilievo dei beni archeologici" e "Fotografia dei beni archeologici". Le attività "caratterizzanti" vertono su discipline quali "Valorizzazione dei beni archeologici", "Museologia e gestione dei sistemi espositivi", "Legislazione dei beni archeologici". Alcune attività "integrative" completano il ventaglio disciplinare: "Metodologie del restauro archeologico", "Metodologia e teoria archeologica".

Il Comune di Orvieto ha accordato il proprio patrocinio e sostegno al corso di studio che annovera tra i principali partners l'Università di Londra, il Centro di Restauro del Legno Bagnato di Pisa, il Parco Archeologico Ambientale dell'Orvietano, il Parco Archeologico di Saturnia, il Parco Naturalistico Archeologico di Vulci, la Fondazione per il Museo "Claudio Faina" di Orvieto, la Fondazione per il Centro Studi "Città di Orvieto".

Per informazioni ci si può rivolgere ai seguenti recapiti:
Centro Studi "Città di Orvieto", tel. 0763.306525; info@orvietocentrostudi.it ;
Dott.ssa Manuela Paganelli, tel. 0766.871189; formazione.mastarna@gmail.com ;
ABAV - Accademia di Belle Arti "Lorenzo da Viterbo", tel. 0761.220442; abav@abav.it
Il bando di ammissione può essere scaricato dal sito: www.orvietocentrostudi.it .

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 febbraio

Il Treno Verde di Legambiente e FS fa tappa in Umbria. A bordo, l'economia circolare

GamberoRosso - Il vino, di generazione in generazione. L'Orvieto

TouringClub - Le più belle città sotterranee in Italia - regioni del Centro

L'esordio in campionato di Simone Mari (Orvieto Fc) regala subito due goal

Lei espone quadri astratti di anima

"M'illumino di meno". Ecco dove la condivisione accende il risparmio energetico

La Zambelli Orvieto disputa un'amichevole contro Sant'Elia Fiumerapido

Per Orvieto città sicura, Spagnoli (Consap): “Telecamere, giustizia più severa e risorse a forze dell’ordine”

“Orvieto Sicura” che fine ha fatto il progetto?

CNA: "Dalla fusione dei Comuni tante risorse all'Umbria"

Le sculture esterne della Collegiata in un video promozionale a scopo turistico

Comune all'opera per lo "Street Music Festival 2017". A giugno, la settima edizione

Una barba bianca, da grigia che era

Conclusi i lavori al cimitero di Asproli-Porchiano, in partenza a Torregentile

Verdecoprente, il bando scade l'8 marzo. Spettacoli di residenza artistica in sei Comuni

Potatura in corso, senso unico alternato a Canale

Tecnici al lavoro, interruzione di energia elettrica per un'ora nel centro storico

Parterre di mute internazionali per il 31esimo campionato Sips su cinghiale

Sisma e agricoltura, erogati da Agea oltre 28 milioni di euro

Meningite: 23enne ricoverata a Terni, attivata la profilassi

Effetti post sisma sul turismo: minoranze chiedono sgravio su Imu, Tasi e Tari

Nel Cremonese, l'ultimo saluto a monsignor Carlo Necchi

La pineta

Casa di Riposo "San Giuseppe", a giorni il bando europeo per la gestione

Rifiuti, Camillo: "Il sindaco eviti strumentalizzazioni politiche"

Province, azzerati dalla Conferenza Unificata i tagli 2017

Carta Tutto Treno, raggiunto l'accordo con Comitati pendolari e Federconsumatori

Accordo riparto Fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 miliardi di euro

Quaresima Eucaristica, il calendario delle celebrazioni

Sì del Consiglio dei Ministri al decreto legge, previste forme di cooperazione rafforzata

Anci: "Ai sindaci più poteri per garantire ordine pubblico e qualità della vita ai cittadini"

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Terremoto e rinascita il tema delle infiorate