cultura

"Il pellegrinaggio in Oriente: filologia e filosofia nel Romanticismo tedesco". Incontro sul tema con il Prof. Giancarlo Baffo

martedì 19 maggio 2009

Venerdì prossimo 22 Maggio 2009, alle ore 17.30 presso il Palazzo dei Sette - Sala delle Capriate, l'Associazione ex alunni del Liceo Classico "F. A. Gualterio" di Orvieto ospita, nell'ambito delle attività promosse dall'Associazione, il Prof. Giancarlo Baffo (Università di Siena) il quale terrà un incontro sul tema: IL PELLEGRINAGGIO IN ORIENTE: FILOLOGIA E FILOSOFIA NEL ROMANTICISMO TEDESCO. La conferenza è stata organizzata in collaborazione con il Comune di Orvieto e dell'Istituto Superiore di Istruzione Artistica e Classica.

Giancarlo Baffo
(Università di Siena)

Il pellegrinaggio in Oriente: filologia e filosofia nel Romanticismo tedesco
La pubblicazione de La nascita della tragedia di F. Nietzsche, nel 1872, rappresentò un autentico "sparo nella notte": non solo la filologia classica, ma tutta la cultura ed il pensiero europeo ne sarebbero stati cambiati per sempre. Ma cosa c'era alle spalle di quest'opera epocale, destinata ad avere un'enorme influenza sulla cultura dell‘Occidente contemporaneo, che dura tuttora? Questa lezione-conferenza, destinata anzitutto ai giovani maturandi della Città, vuole ripercorrere la genesi di una straordinaria stagione culturale, tratteggiando la nascita del rivoluzionario approccio alle scienze dell'Antichità che fu proposto dal cosiddetto "Romanticismo di Heidelberg" ad opera di figure come quella di Joseph Görres e di Friedrich Creuzer. Con le loro opere, ancora assai poco conosciute al di fuori della cerchia degli specialisti, costoro intrapresero per primi - alla ricerca dei fondamenti mistico-simbolici orientali dell'Antichità classica - quel "pellegrinaggio in Oriente", che, attraverso Schelling e Nietzsche, costituirà uno dei decisivi Leitmotive di tutta la successiva cultura filosofico-letteraria e artistica della contemporaneità.

Curriculum vitae et studiorum
Giancarlo Baffo è nato a Orvieto nel 1961. Dopo la maturità classica, conseguita presso il Liceo Ginnasio "F-A. Gualterio" di Orvieto nel 1980, fu nominato dal Presidente della Repubblica Pertini "Alfiere del Lavoro". Nel 1984 si è laureato in Filosofia all'Università di Perugia, sotto la guida del Prof. Sergio Givone. Nel 1990 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Filosofia (estetica) presso l'Università di Bologna. Dal 1990 al 1992 ha diretto la Biblioteca Comunale "L. Fumi" di Orvieto. Nell'A.A. 1992/93 è diventato ricercatore di Filosofia morale presso l'Università di Siena, Facoltà di Lettere e filosofia in Arezzo, dove è attualmente Professore aggregato di Storia della filosofia morale e cultura russa. Ha effettuato numerosi soggiorni di studio in Germania (Università di Heidelberg) e in Repubblica ceca (Università Carlo IV di Praga). Nelle sue ricerche si è occupato dapprima del Romanticismo tedesco (curando, fra l'altro, l'edizione italiana dei "Frammenti" di J. W. Ritter) e del pensiero religioso ebreo-tedesco del ‘900. Negli ultimi anni, si occupa prevalentemente della Storia delle tradizioni filosofiche dell'Europa Orientale e della ricezione della filosofia tedesca contemporanea nella Slavia. Oltre a diversi saggi e studi su temi e figure centrali del pensiero europeo contemporaneo, ha curato l'edizione italiana di opere di filosofi tedeschi, russi e romeni.

Commenta su Facebook