cultura

3MSC, un fenomeno che dilaga tra cult e trash

giovedì 20 aprile 2006
di Davide Pompei
I primi posti nella classifica dei libri più letti sono sempre un traguardo per ogni autore, ma per Federico Moccia anche una rivincita. Il riscatto di chi aveva mandato, senza esito, il proprio manoscritto a tutte le case editrici della capitale, fino a finanziare a proprie spese una piccola tiratura presto esaurita. “Tre metri sopra il cielo”, infatti, era uscito un po’ in sordina nel ‘92 presso la piccola casa editrice (poi fallita) “Il Ventaglio”, in cui il padre faceva le scelte editoriali e la figlia correggeva le bozze. La presentazione ci fu il 16 novembre 1992 presso una galleria d’arte, il libro fu in qualche modo notato, timidamente apprezzato e cominciarono a circolare quasi clandestinamente fascicoli fotocopiati tra i ragazzi delle scuole romane. Per un periodo la rivista Fleming propose anche di allargare il testo del romanzo alla pubblicazione, ma Moccia fu dissuaso da un risultato che si annunciava deludente. Nel tam tam del passaparola, una copia del dattiloscritto è arrivato nelle mani di un produttore, ed è nato il film omonimo diretto dall’esordiente Luca Lucini, che ha lanciato Riccardo Scamarcio. Il libro ha impiegato alcuni anni per diventare il cult che è oggi, l’autore ha dovuto riprenderlo in mano e modificarlo, aggiornandolo di circa dieci anni, tanto che dell’originale non è rimasto più del 30%, ma ristampato dalla Feltrinelli ha conosciuto un successo enorme, sconfinando dalla tangenziale per raggiungere addirittura Polonia, Olanda, Germania, Giappone, Brasile, Grecia, Turchia, Spagna. In tutto 13 paesi. Chissà i ragazzi di Varsavia o di Cracovia cosa troveranno nella vicenda pariolina di “Trzy metry nad niebem”? Probabilmente l’amore adolescenziale come esperienza totalizzante, l’improvviso sentimento che “atterra e suscita, affanna e consola” e che riguarda tutti, in ogni paese e ad ogni età. Dai banchi di scuola al blog dei “mocciosi”, si è consumata una piccola rivoluzione culturale che ha avuto il merito di avvicinare molti adolescenti alla lettura, per la gioia di genitori e prof. Fenomeno letterario da un milione di copie, film da un milione di euro incassati, dvd da record di vendite e ad ottobre una fiction televisiva (ovviamente su Italia uno, la rete giovane), la sigla 3msc ha preso il posto di tvb nei messaggini, diventando la griffe di cappellini, magliette, portachiavi, diari. E lo stato d’animo è entrato pure nel testo della canzone sanremese degli Zero Assoluto. La scritta, poi, in genere preceduta dai nomi di due ragazzi o dall’originale “io e te”, la si può leggere sui muri di tante città, Orvieto compresa. La prima fu spennellata tanti anni fa su Ponte Flaminio nella zona nord di Roma e ha poi trovato molti emulatori pronti a volare che l’hanno fatta propria e riprodotta sui muri dei palazzi o di fronte alle scuole. “Tre metri sopra il cielo” è molto di più di un libro, è un fenomeno di costume in cui facilmente ci si identifica, uno slogan, un modo di essere che per molti ragazzini sta diventando una mania, un vero cult di moda che rischia di diventare trash e banale, sinonimo di omologazione talmente tanto inflazionato. Ridotto a un “libro simpatico o poco più” è per molti un romanzo generazionale come tanti, zeppo di luoghi comuni e ragazzine demenziali. Il film, sicuramente, meritava qualche approfondimento in più da parte di un regista abituato ai tempi e ai ritmi della comunicazione pubblicitaria, manca tutta la rabbia che i protagonisti del libro hanno ed emerge un’immagine dei giovani complessivamente un po’ sbiadita e superficiale, che ha comunque fatto da traino al libro. Della serie quando “Il tempo delle mele” incontra una casareccia “Gioventù bruciata”. A monte di tutto, però, resta un libro davvero godibile che intrattiene e trattiene. Rispetto alla storia pubblicata nel ’92 era stato chiesto a Moccia di ridurre il romanzo perché secondo gli esperti Feltrinelli un libro con più di 300 pagine non tira. Lui ha rifiutato modifiche e cambiamenti di linguaggio, credendo profondamente in quello che aveva scritto. “Il mio libro è una prova di grande testardaggine, un miracolo di ostinazione e di determinazione” ha sempre detto. Sta di fatto che se “Tre metri sopra il cielo” contava già 319 pagine, “Ho voglia di te” ne ha addirittura 416. E tutte da leggere. Federico Moccia sarà a Orvieto giovedì 27 aprile, alle ore 18.15 a Palazzo dei Sette, per la rassegna "Il libro parlante". Nella foto un angolo di Orvieto "dedicato" al romanzo di Moccia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 dicembre

"Concerto di Natale" nel Castello Boncompagni Ludovisi di Trevinano

Orvieto Fc, c'è il big match contro la capolista Gadtch

Pallavolo Zambelli Day al PalaPapini di Ciconia

Sesto video per Francesco Barberini. Alla scoperta del Lago Trasimeno

La Corte dei Conti accoglie il ricorso del Comune. Gnagnarini: "Un successo per rilanciare Orvieto"

Una notte al cinema con i Fiori Neri. In rotazione il singolo "Tutti i giorni è Natale"

Provincia verso le elezioni, c'è il termine per la presentazione delle liste

Sacchetti per l'organico in distribuzione. Orvieto per Tutti: "Perchè a Bardano?"

Casa di Riposo San Giuseppe, ritardi nel pagamento degli stipendi. Botta e risposta tra Fp Cgil e Comune

I giovani e il futuro, prorogata fino al 16 gennaio la mostra della Croce Rossa Italiana

Alla maniera di

Le difficoltà delle sale cinematografiche in Umbria dopo il terremoto

La voglia di un'anima

Un rosseggiare

Carcere, l'Usl chiude la mensa agenti. Il Sappe si rivolge al provveditore

Senso unico alternato sulla provinciale 71, cambiano gli orari del trasporto scolastico

Notte Bianca d'Inverno, trentadue appuntamenti in attesa del Natale

Percorso educativo di accoglienza ed integrazione a favore dei migranti ospitati nel territorio

Al Csco incontro su "Cellule staminali tra scienza, pseudoscienza ed etica"

Ricostruzione post sisma, riunione del comitato istituzionale. Circa 12mila, le verifiche fast

Non lo specchio, per favore

Molto di me

Sì della giunta alla riqualificazione delle strutture di Piazza della Pace

Grande sporco, piccola spazzatrice. Parte la sperimentazione nei vicoli del centro storico

Nuovi allestimenti per "Porano nel Presepe". Il ricavato all'associazione "3.36 per Barbara & Matteo"

La Natività a Orvieto. Fino all'8 gennaio sulla Rupe tredici interpretazioni della tradizione del presepio

"Il Fanum Voltumnae e i santuari comunitari dell'Italia Antica". Da venerdì a domenica Convegno internazionale di studi

Giullarate. Dopo le aste andate deserte le 10 cose che il comune di Orvieto proverà a vendere per risanare il Bilancio

Shopping natalizio. Gratis il parcheggio a Orvieto dalle 16 alle 20 nei posti a striscia blu

Progetto "Una buona vita da cani" per contrastare l'abbandono dei cani e favorire le adozioni

Il Progetto "Una buona vita da Cani"

Adeguamento delle tariffe per la rimozione e custodia dei veicoli

Mercati su aree pubbliche nella settimana che precede il Natale, disciplina del commercio

In pubblicazione il quinto avviso d'asta pubblica per l'alienazione del Mattatoio Comunale

Bando per l'alienazione dei locali di proprietà comunale situati in piazza della Repubblica

Consegna dei riconoscimenti alla Protezione Civile e agli studenti dell'Alberghiero per il lavoro svolto il Liguria

"Due dozzine di rose scarlatte". La commedia brillante in scena al Mancinelli

Presentate le opere di approvvigionamento idropotabile realizzate da ATI4 Umbria nell'Orvietano

ATI4, gli interventi nell'Orvietano

Screening per la prevenzione e la salute del cavo orale. Pochi i bambini visitati. Proroga al 31 gennaio 2012

Maxiprofessionista del furto arrestato grazie a un'indagine condotta dalla Polstrada di Orvieto

A Porano Pranzo di Natale organizzato dal Centro di Salute Mentale della ASL 4 di Orvieto

"IKHIWA" organizza il mercatino del libro e oggetti vari all'Atrio del Palazzo dei Sette

JINGLE PARTY- La Grande Festa di Radio Orvieto Web al Maracuja

L'Anpi di Terni sui terribili fatti di Firenze

Un atto di indirizzo del Consiglio comunale per la valorizzazione del patrimonio pubblico del centro storico di Orvieto. Lo propongono i capigruppo di centro sinistra

Ancora congelate le dimissioni del vice sindaco Rosmini. Dura presa di posizione dei gruppi di centro sinistra verso il Sindaco che perde i pezzi e non rappresenta più i suoi elettori

La grande Roma dei Tarquini tema del XVI Convegno Internazionale di Storia e Archeologhia dell'Etruria

A Palazzo Soliano mostra fotografica "Orvieto 1964-1970 anni di bronzo. Le porte di Emilio Greco". Inaugurazione sabato 19 dicembre nell'ambito di Altro Modo

Per il Gala Five un 2-2 contro il Foligno.

Condanna del vile gesto e solidarietà al parroco dal PD di Ficulle

Ristorante Pizzeria "La Taverna dell'Etrusco" e Bar "Il Sant'Andrea". Menù speciali e Cenone di San Silvestro a ritmo di jazz e di blues

Perché alcuni consiglieri PD hanno votato contro la mozione sul testamento biologico

Scossa di terremoto. Trema l'Umbria

Terremoto ad Orvieto: Santelli "Nessun danno a persone o cose"

Terremoto, l'Assessore regionale Riommi nelle zone colpite dal sisma "Scossa con pochi danni"

Terremoto: chiuso il centro storico di Spina. Lorenzetti apre sala operativa regionale

Distrutta la targa di Radio Orvieto Web

Franco Crociani non ha ucciso Sauro Mencarelli. La sentenza della Corte d'Appello d'Assise chiude la storia di Acqualoreto

Pendolari-Frecciarossa: 8 a 34. Ma i pendolari della Roma-Firenze si fanno sentire!

Gala Lirico del Centro di perfezionamento "Placido Domingo" di Valencia al Ridotto del Teatro Mancinelli

L'Eurostar delle 20,15 fermerà ad Orvieto

Anno Internazionale dell'Astronomia. Venerdì a Bagnoregio proiezione del film di Liliana Cavani "Galileo"

Il profano tempo dell'Avvento. Dai destini del pianeta a quelli della Regione Umbria

Respinte le mozioni su testamento biologico e istituzione di un registro telematico delle dichiarazioni anticipate di trattamenti sanitari. Il dibattito consiliare

Approvata la mozione Tonelli sulla ripubblicizzazione dellÂ’acqua

Siti "violenti", il Governo punta al controllo. Giusto regolare i contenuti prodotti dagli utenti, ma si colmi il vuoto legislativo che riguarda i giornali online

La Scuola di Musica Luigi Mancinelli e la Compagnia Poranese insieme in un doppio spettacolo dedicato ad 'Alice nel paese delle meraviglie'. Sabato a Porano, domenica ad Orvieto

Commercio e varchi elettronici: clima più disteso. Tutti al lavoro dopo il convegno DS e l'incontro con il sindaco Mocio

Marino Moretti alla Galleria Zerotre di Orvieto. Ceramiche e disegni per CROMATERIA

Successo e consensi per il 'Gran Galà Città di Orvieto'

Presentato il catalogo regionale del Museo Faina. L'assessore Rometti: la cultura come risorsa economica

Organici carenti presso i circoli stradali della Provincia. Lo evidenzia in un'interrogazione il capogruppo provinciale SDI Marinelli

Accolta con successo a Palazzo Rospigliosi di Roma la presentazione del prodotto turistico della provincia di Terni

Europa - Rwanda: la scuola primaria di Sferracavallo partecipa al progetto con un mercatino natalizio di solidarietà. Sabato in Piazza Olona a partire dalle 15,30

Giovani e associazionismo in Umbria: scarsa la motivazione per una cittadinanza attiva. Emerge da una ricerca a livello europeo

I risultati a livello europeo

Ospedale senza pace: oltre alle deficienze di ordine sanitario la lotta politica per i primariati. Lo segnala Alleanza Nazionale

Finanziaria e coppie di fatto: 'Se l'ideologia prevale sulla ragione'

Torna domenica il 'Mercatino sotto l'albero' a Porano

Mobilità alternativa: soddisfazione del sindaco Mocio dopo l'incontro con le categorie. Altri incontri per non frammentare i problemi

La proposta complessiva: le linee d'intervento per il centro storico

Cara Orvieto... da 'Orvietato Sporgersi' lettera aperta alla Città