cultura

Natale di solidarietà a Sferracavallo. Un progetto di Pace della scuola primaria

giovedì 15 dicembre 2005

Natale di Solidarietà”, e non potrebbe essere altrimenti, per i bambini della scuola primaria di Sferracavallo, che nell’ambito del progetto “La mia scuola per la Pace” realizzano quest’anno, prima delle vacanze del periodo natalizio, un evento più importante e significativo del semplice e festoso coro col quale erano soliti dare l’augurio di Buone Feste.

La cornice della manifestazione sarà il cuore-anfiteatro di Sferracavallo, Piazza Olona, dove sabato 17 dicembre i bambini, oltre ad esibirsi nei consueti canti natalizi alle ore 16:30, hanno organizzato fin dalla mattina, con l’aiuto delle maestre, il “Mercatino della solidarietà” a favore della vaccinazione di bambini e bambine in quei lontani paesi del terzo mondo, bersagliati da guerre e carestie dove – affermano i piccoli alunni – “tanti bambini hanno in comune con noi solo l’età, ma sono privi di alimentazione, casa, assistenza medica e di quei diritti che noi piccoli pretendiamo”.
In vendita nel mercatino le bellissime bambole "Pigotte", realizzate da maestre, nonne e mamme con l'aiuto di bambini e bambine.

Il coro del pomeriggio, seguito e preparato dal maestro Leonardo Gazzurra – che non potrà essere presente e che i bambini ringraziano e salutano affettuosamente anche da questa nostra vetrina virtuale – prevede canti natalizi, spiritual, il classico “Girotondo di tutti i bambini” e un canto senegalese che costituisce un inno alla solidarietà.

Il progetto “La mia scuola per la Pace” è patrocinato dall’Unicef, il cui rappresentante i bambini tengono a ringraziare, insieme a tutti quelli che hanno contribuito a rendere possibile la manifestazione: le insegnanti, il dirigente scolastico, Don Marco, il Comitato festeggiamenti di Sferracavallo, Paola e Enzo Marrocolo, nonni, genitori e amici, la maestra Laura Nulli che con pazienza ha permesso l’esibizione finale del coro.
Un ringraziamento particolare è diretto infine ai commercianti di Piazza Olona, per la musica, l’animazione e la merenda che, a conclusione del coro, verrà offerta.

Per raggiungere il sito web della scuola (www.orvietocapoluogo.it) e ammirare le bellissime Pigotte clicca qui

Commenta su Facebook