cultura

Anche nel Comprensorio Orvietano la diffusione del questionario sulle opinioni ed il livello d’informazione nei confronti del lupo

martedì 19 luglio 2005
Si sta completando in queste settimane di luglio, anche nelle campagne dell’Orvietano, l’indagine conoscitiva realizzata dall’Istituto di Ecologia Applicata di Roma, finalizzata a verificare il livello di informazione delle popolazioni residenti nei confronti del lupo, secondo gli obiettivi del progetto LIFE-COEX avviato a metŕ del 2004, e cofinanziato dalla Comunitŕ Europea per circa 3 milioni di Euro.
Il progetto, gestito dall’Istituto di Ecologia Applicata di Roma titolare del programma, č articolato in tre azioni principali all’interno delle quali sono sviluppate attivitŕ di ricerca, gestione e sensibilizzazione. Interessa il Portogallo, la Spagna, la Francia, L’Italia, la Grecia e la Croazia e, relativamente all’Italia, un particolare rilievo assume per quelle aree di intervento definite in prevalenza montuose e caratterizzate da allevamenti estensivi di pecore: i parchi nazionali del Gran Sasso, dei Monti della Laga d’Abruzzo, Lazio, Molise, Maiella e l’ampio corridoio naturale lungo l’Italia Centrale, importante centro vitale per i grandi carnivori, fra cui l’Umbria, area in cui negli ultimi anni si č assistito ad una espansione degli esemplari di lupo e dove gli allevatori avevano abbandonato qualsiasi tecnica di protezione degli animali allevati.
Responsabile del Progetto per l’Istituto di Ecologia Applicata č la dottoressa Annette Mertens. L’attivitŕ di somministrazione dei questionari, che ha avuto inizio alla fine di aprile č svolta sul campo da Francesca della Rocca e Fabiana Panchetti, biologhe coordinate dal dottor Simone Ricci, zoologo, studioso del lupo e ricercatore dell’Istituto di Ecologia Applicata.
I questionari, articolati in 5 sezioni (indagine sul livello di conoscenza del lupo, sulla opinione relativa alla presenza del lupo in Umbria, sul rilievo/danno economico che la presenza del lupo causa agli allevatori e sull’efficacia degli strumenti attuali per risolvere il problema, informazioni personali) sono somministrati ad una popolazione di circa 400 persone, in misura proporzionale al numero di abitanti delle due province di Perugia e Terni, e mirano a chiarire la percezione che la popolazione del territorio delle province ha sulla presenza del lupo in quelle zone e sui problemi connessi, soprattutto in relazione al rapporto tra questo canide, le altre specie e l’agricoltura. Le Province di Perugia e Terni sono partner attivi del Progetto, insieme agli enti parco interessati e agli Enti territoriali, fra cui i Comuni (l’iniziativa č partecipata dal Comune di Orvieto / Assessorato all’Ambiente).
La partecipazione al progetto delle Amministrazioni Provinciali e dei Parchi Nazionali č importante anche in relazione alle attivitŕ venatorie in ambito regionale e alla definizione dei Piani provinciali di caccia, in quegli ambiti in cui il progetto LIFE-COEX contribuisce alla gestione delle risorse faunistiche finalizzata alla conservazione e alla gestione del patrimonio naturalistico.
Il progetto č basato sull’applicazione e sull’uso di efficaci sistemi di prevenzione: saranno cioč fornite agli allevatori recinzioni elettriche e cani da guardia, oltre che informazioni e supporto sul loro corretto uso; sulla definizione e sull’applicazione, in collaborazione con le autoritŕ responsabili, di misure di risarcimento e di compensazione piů efficaci rispetto a quelli attuali.
L’aspettativa finale del progetto č la riduzione dei conflitti e dei costi sostenuti per il risarcimento dei danni subiti dall’agricoltura, a fronte di una spesa modesta per l’acquisto e la gestione degli strumenti di prevenzione, la crescita della conoscenza e della preparazione degli operatori locali e delle autoritŕ sui benefici economici e sul valore – in termini socio-economici – di una migliore coesistenza tra agricoltura ed animali selvatici.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

"Frantoi Aperti" compie vent'anni. Eventi a macchia d'olio nei borghi dell'Umbria

"Autunno. Archeologia, Arte, Architettura", quattro incontri alla Rocca dei Papi

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello e cede il passo a Caserta

Liste d'attesa...di morire

Orvieto FC, secondo anno di iscrizione a tutti i campionati della Figc

Gloria in Excelsis Deo

A Sferracavallo Dom Quix realizza un'opera murale dedicata ad Aldo Netti

"Festa dell'Aria". Parrano BioDiversa riflette su qualità dell'aria e cambiamenti climatici

Erasmus+, tra gli studenti che partecipano anche quelli dell'Agrario di Fabro

"Il Governo eroghi risorse necessarie alla gestione dei servizi da parte della Provincia"

Pampepato, via al percorso per il riconoscimento della certificazione Igp

"World Francigena Ultramarathon", domenica l'arrivo dei partecipanti

Volatili

Nuova sede di Cittaslow International, incontro con il presidente Stefano Pisani

La Fondazione "Peres center for peace" premia la presidente della Regione Catiuscia Marini

Zambelli Orvieto scontenta ma pronta a lavorare per migliorare

Sì della giunta al Piano per il passaggio a tariffa puntuale sui rifiuti

Amerina, convenzione tra Comune e Provincia per concessione di aree di pertinenza stradale

Sì al progetto per opere di urbanizzazione in vocabolo Fosso Fanello

Giornate della Castagna, nel secondo weekend arriva il Palio degli Asini

Rinnovato il Consiglio Provinciale dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Perugia

"Ospedale da campo. Memorie di un medico cattolico dalla guerra di Libia a Caporetto"

Il punto di Guido Barlozzetti: "Una brutta notizia"

Riscaldamento in Via Scalza, Olimpieri (IeT): "In assenza di interventi Ater, provveda il Comune"

"La Libreria dei Sette di Orvieto compie 95 anni...e adesso rischia la chiusura. Parliamone!"

Autunno ricco di proposte alla Biblioteca Comunale

Il Boni pronto a volare. Aperta la campagna abbonamenti, via alla nuova stagione teatrale

Sogni incrociati

Bollette pazze, Olimpieri (IeT) chiede conto con un'interpellanza dell'accaduto

L'Istituto Agrario di Fabro vola in Sicilia per conoscere la cooperativa "Lavoro e non solo"

Le impressioni di capitan Serena Ubertini dopo l'esordio vincente della Zambelli Orvieto

Uffici postali. Gori: "Bene tavoli confronto regionale, impegno comune evitare riduzioni servizio"

Ceramica, Paola Biancalana e Andrea Miscetti sul podio del concorso "Il segno del tempo"

Forza Italia: "Acquapendente invasa dai topi, c'è troppa immondizia in giro"

In marcia con la Polisportiva verso la chiesa della Madonna di Loreto

Le tre slide mancanti di Palazzo Chigi

"Senza Monete" compie tre anni. Festa all'Emporio del Riuso e dello Scambio

Per "Lezioni di Storia" al Teatro Mancinelli arriva Alberto Mario Banti

Mano tesa tra la Scuola di Musica "Casasole" e la Filarmonica "Mancinelli"

Sicurezza all'ex caserma Piave con "Crash Scene. Indicazioni Salva Vita"

Dopo otto anni torna il "Bollettino sulla situazione economica e sociale dell'Area Orvietana"

Case popolari, c'è il bando. Per la presentazione delle domande c'è tempo fino al 29 novembre

FotograMia

Giubileo, in corso le iniziative per le Settimane della Misericordia

Torna l'Operazione Mato Grosso. Giovani al lavoro a sostegno dell'America Latina

"Aspettando Halloween". Festa alla sala parrocchiale della Segheria

"Non c'è sicurezza senza prevenzione". Sul tavolo, le criticità del territorio umbro

Ritrovato l'uomo smarrito nei boschi. Terzo caso in quindici giorni

Orvietana, faccia a faccia con i due fratelli Fillippo e Giuliano Avola

Al frantoio Cecci di Monterubiaglio torna "Pane e Olio". Le degustazioni si fanno solidali

Ilaria Alpi si è suicidata?

"Arte sui muri. Street art e urban art". Giornata di studi all'Università della Tuscia