cultura

Anche nel Comprensorio Orvietano la diffusione del questionario sulle opinioni ed il livello d’informazione nei confronti del lupo

martedì 19 luglio 2005
Si sta completando in queste settimane di luglio, anche nelle campagne dell’Orvietano, l’indagine conoscitiva realizzata dall’Istituto di Ecologia Applicata di Roma, finalizzata a verificare il livello di informazione delle popolazioni residenti nei confronti del lupo, secondo gli obiettivi del progetto LIFE-COEX avviato a metà del 2004, e cofinanziato dalla Comunità Europea per circa 3 milioni di Euro.
Il progetto, gestito dall’Istituto di Ecologia Applicata di Roma titolare del programma, è articolato in tre azioni principali all’interno delle quali sono sviluppate attività di ricerca, gestione e sensibilizzazione. Interessa il Portogallo, la Spagna, la Francia, L’Italia, la Grecia e la Croazia e, relativamente all’Italia, un particolare rilievo assume per quelle aree di intervento definite in prevalenza montuose e caratterizzate da allevamenti estensivi di pecore: i parchi nazionali del Gran Sasso, dei Monti della Laga d’Abruzzo, Lazio, Molise, Maiella e l’ampio corridoio naturale lungo l’Italia Centrale, importante centro vitale per i grandi carnivori, fra cui l’Umbria, area in cui negli ultimi anni si è assistito ad una espansione degli esemplari di lupo e dove gli allevatori avevano abbandonato qualsiasi tecnica di protezione degli animali allevati.
Responsabile del Progetto per l’Istituto di Ecologia Applicata è la dottoressa Annette Mertens. L’attività di somministrazione dei questionari, che ha avuto inizio alla fine di aprile è svolta sul campo da Francesca della Rocca e Fabiana Panchetti, biologhe coordinate dal dottor Simone Ricci, zoologo, studioso del lupo e ricercatore dell’Istituto di Ecologia Applicata.
I questionari, articolati in 5 sezioni (indagine sul livello di conoscenza del lupo, sulla opinione relativa alla presenza del lupo in Umbria, sul rilievo/danno economico che la presenza del lupo causa agli allevatori e sull’efficacia degli strumenti attuali per risolvere il problema, informazioni personali) sono somministrati ad una popolazione di circa 400 persone, in misura proporzionale al numero di abitanti delle due province di Perugia e Terni, e mirano a chiarire la percezione che la popolazione del territorio delle province ha sulla presenza del lupo in quelle zone e sui problemi connessi, soprattutto in relazione al rapporto tra questo canide, le altre specie e l’agricoltura. Le Province di Perugia e Terni sono partner attivi del Progetto, insieme agli enti parco interessati e agli Enti territoriali, fra cui i Comuni (l’iniziativa è partecipata dal Comune di Orvieto / Assessorato all’Ambiente).
La partecipazione al progetto delle Amministrazioni Provinciali e dei Parchi Nazionali è importante anche in relazione alle attività venatorie in ambito regionale e alla definizione dei Piani provinciali di caccia, in quegli ambiti in cui il progetto LIFE-COEX contribuisce alla gestione delle risorse faunistiche finalizzata alla conservazione e alla gestione del patrimonio naturalistico.
Il progetto è basato sull’applicazione e sull’uso di efficaci sistemi di prevenzione: saranno cioè fornite agli allevatori recinzioni elettriche e cani da guardia, oltre che informazioni e supporto sul loro corretto uso; sulla definizione e sull’applicazione, in collaborazione con le autorità responsabili, di misure di risarcimento e di compensazione più efficaci rispetto a quelli attuali.
L’aspettativa finale del progetto è la riduzione dei conflitti e dei costi sostenuti per il risarcimento dei danni subiti dall’agricoltura, a fronte di una spesa modesta per l’acquisto e la gestione degli strumenti di prevenzione, la crescita della conoscenza e della preparazione degli operatori locali e delle autorità sui benefici economici e sul valore – in termini socio-economici – di una migliore coesistenza tra agricoltura ed animali selvatici.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 dicembre

Trentini (Cisl): "Giubileo della Misericordia, occasione per un turismo di qualità"

Incarichi legali, Olimpieri (IeT) chiede spiegazioni a Germani

Natale...in cultura con l'anteprima del "Premio Letterario Città di Lugnano"

"I Presepi del Borgo" impreziosiscono Benano. Le iniziative in arrivo

E' polemica sui rifiuti, Germani non molla. Dubbi sulla posizione della Regione

Nardecchia, la classifica, i giovani, le aspettive: "L'unità d'intenti speriamo ci porti lontano"

La Itw Lkw in Regione: "Impianto geotermoelettrico compatibile"

Geotermia, Sindaci e Comitati: "Pericolo inquinamento falde e microsismicità"

Dicembre 2015, tutti gli eventi a Orvieto e nell'Orvietano

"L’uomo dello scandalo" è il tema del 27esimo Presepe nel Pozzo

I pendolari Orvieto-Terni ringraziano

"I contratti di fiume e di lago come metodo partecipato ed innovativo di gestione sostenibile del territorio"

Vetrya Orvieto Basket inaugura il girone di ritorno con l'ostico Fratta Umbertide

Ladra a caccia di turisti beccata in centro, sul suo conto 30 segnalazioni

Seconda "Notte dei Regali" in arrivo. Musica dal vivo e sconti nei negozi aperti

Via ai controlli sugli impianti termici. Sono 70mila in tutta la provincia

Con "Aspettando... Jazzù" il centro storico si colora di musica

Geotermia, le posizioni di Leonelli e Ricci

La tomba etrusca a Città della Pieve si presenta al pubblico

Caos discarica, FdI-An, FI e IeT chiedono le dimissioni dell'assessore Cecchini

Forza Italia prende le distanze dalla minoranza consiliare sull'Urban Vision Festival

"Linux Party" all'Istituto comprensivo Orvieto-Baschi

Disservizio alla linea dati. Il Comune di Allerona scrive a Telecom Italia

"Gioia al mondo": l'augurio in musica del Coro Polifonico di Castel Viscardo

Gallinella (M5S): "Il neopresidente della commissione regionale consenta azione incisiva"

Il Panathlon Club presenta la pubblicazione "Orvieto. Giochi senza frontiere"

"Natale alla Cava", disciplina del traffico e della circolazione stradale

Mercatino CittaSlow in Piazza della Repubblica. C'è anche il Pastificio Rummo

"Un dono per un dono". Mercatino della Croce Rossa in Piazza Gualterio

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

Il M5S Acquapendente e Alta Tuscia irride il Pd sul nodo ospedale

L'Isao inaugura l'anno accademico con il "Concerto di Natale" per pianoforte e orchestra

Mostra di Presepi all'ex Convento S. Giovanni Battista di Celleno

Video e progetti all'assemblea degli ex alunni del Liceo Classico "F. A. Gualterio"