cultura

Anche nel Comprensorio Orvietano la diffusione del questionario sulle opinioni ed il livello d’informazione nei confronti del lupo

martedì 19 luglio 2005
Si sta completando in queste settimane di luglio, anche nelle campagne dell’Orvietano, l’indagine conoscitiva realizzata dall’Istituto di Ecologia Applicata di Roma, finalizzata a verificare il livello di informazione delle popolazioni residenti nei confronti del lupo, secondo gli obiettivi del progetto LIFE-COEX avviato a metŕ del 2004, e cofinanziato dalla Comunitŕ Europea per circa 3 milioni di Euro.
Il progetto, gestito dall’Istituto di Ecologia Applicata di Roma titolare del programma, č articolato in tre azioni principali all’interno delle quali sono sviluppate attivitŕ di ricerca, gestione e sensibilizzazione. Interessa il Portogallo, la Spagna, la Francia, L’Italia, la Grecia e la Croazia e, relativamente all’Italia, un particolare rilievo assume per quelle aree di intervento definite in prevalenza montuose e caratterizzate da allevamenti estensivi di pecore: i parchi nazionali del Gran Sasso, dei Monti della Laga d’Abruzzo, Lazio, Molise, Maiella e l’ampio corridoio naturale lungo l’Italia Centrale, importante centro vitale per i grandi carnivori, fra cui l’Umbria, area in cui negli ultimi anni si č assistito ad una espansione degli esemplari di lupo e dove gli allevatori avevano abbandonato qualsiasi tecnica di protezione degli animali allevati.
Responsabile del Progetto per l’Istituto di Ecologia Applicata č la dottoressa Annette Mertens. L’attivitŕ di somministrazione dei questionari, che ha avuto inizio alla fine di aprile č svolta sul campo da Francesca della Rocca e Fabiana Panchetti, biologhe coordinate dal dottor Simone Ricci, zoologo, studioso del lupo e ricercatore dell’Istituto di Ecologia Applicata.
I questionari, articolati in 5 sezioni (indagine sul livello di conoscenza del lupo, sulla opinione relativa alla presenza del lupo in Umbria, sul rilievo/danno economico che la presenza del lupo causa agli allevatori e sull’efficacia degli strumenti attuali per risolvere il problema, informazioni personali) sono somministrati ad una popolazione di circa 400 persone, in misura proporzionale al numero di abitanti delle due province di Perugia e Terni, e mirano a chiarire la percezione che la popolazione del territorio delle province ha sulla presenza del lupo in quelle zone e sui problemi connessi, soprattutto in relazione al rapporto tra questo canide, le altre specie e l’agricoltura. Le Province di Perugia e Terni sono partner attivi del Progetto, insieme agli enti parco interessati e agli Enti territoriali, fra cui i Comuni (l’iniziativa č partecipata dal Comune di Orvieto / Assessorato all’Ambiente).
La partecipazione al progetto delle Amministrazioni Provinciali e dei Parchi Nazionali č importante anche in relazione alle attivitŕ venatorie in ambito regionale e alla definizione dei Piani provinciali di caccia, in quegli ambiti in cui il progetto LIFE-COEX contribuisce alla gestione delle risorse faunistiche finalizzata alla conservazione e alla gestione del patrimonio naturalistico.
Il progetto č basato sull’applicazione e sull’uso di efficaci sistemi di prevenzione: saranno cioč fornite agli allevatori recinzioni elettriche e cani da guardia, oltre che informazioni e supporto sul loro corretto uso; sulla definizione e sull’applicazione, in collaborazione con le autoritŕ responsabili, di misure di risarcimento e di compensazione piů efficaci rispetto a quelli attuali.
L’aspettativa finale del progetto č la riduzione dei conflitti e dei costi sostenuti per il risarcimento dei danni subiti dall’agricoltura, a fronte di una spesa modesta per l’acquisto e la gestione degli strumenti di prevenzione, la crescita della conoscenza e della preparazione degli operatori locali e delle autoritŕ sui benefici economici e sul valore – in termini socio-economici – di una migliore coesistenza tra agricoltura ed animali selvatici.

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 marzo

Semaforo mobile blocca il traffico sul Ponte dell'adunata

Comprensorio e Intercomunale del Pd pronti per le Regionali, ampio consenso su Galanello

Coppia di Ficulle vittima della truffa della casa di legno, i carabinieri denunciano due messinesi

La Conferenza permanente delle Donne Democratiche di Orvieto elegge portavoce Alice Leonardi

Il clero della diocesi di Orvieto-Todi in ritiro spirituale a Spagliagrano

Zambelli Orvieto: sarà una Coppa Italia di grande attrattiva

Un logo per Civita di Bagnoregio. Via al concorso di idee per realizzarlo

Polemica rientrata, la sala piccoli interventi dell'ospedale è operativa

Le iniziative a cura del Centro di Documentazione Popolare di Orvieto

Il Lions Club vicino al Gruppo Fai di Orvieto per le Giornate di Primavera

Rupe di Sugano. Entro fine estate, via agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico

Nuova data per la tappa di Orvieto del tour "In strada con sicurezza"

Sacripanti (FdI-An): "Affidare quanto prima il Centro Congressi a soggetti esterni competenti"

Royale Confrerie Prestige des Sacres. Serata di beneficenza per sostenere la lotta contro il cancro

Sul palco di "Amateatro" è la volta di "Come d'Autunno"

La Farsiccia di Archeofood pronta a conquistare il San Giovanni di Orvieto

A Camorena le celebrazioni in ricordo del sacrificio dei Sette Martiri orvietani

"SNS Meeting" al Palazzo dei Congressi. Attività svolta e programmi di gestione e di sviluppo

Verso la candidatura del merletto italiano come patrimonio immateriale dell'Unesco

Cerimonia delle Candele e due nuovi ingressi per la Fidapa di Orvieto

Centrale a biomasse. Ancora un contributo per capire meglio

Perché aderire all’associazione Libera. Anche in Umbria occorre impegnarsi contro le mafie

Buoni frutti dall'impegno politico di Emily Umbria: molte le socie elette. Nell'immediato un'iniziativa politica il 7 aprile e la piena attuazione sul lavoro dei diritti per le pari opportunitĂ 

Settimana della Cultura: '...che il buon Dio ci faccia ritornare a casa sani e salvi e vincitori'. Lettere e cartoline di soldati della I guerra mondiale. All'Archivio di stato di Orvieto fino al 30 aprile

Settimana della Cultura: 25-31 marzo 2008. Domenica 30 Marzo visite guidate presso i tre Antiquarium Comunali di Baschi, Lugnano in Teverina e Tenaglie

Un voto a sinistra per una scelta di parte. Mercoledì 26 marzo incontro-dibattito con il candidato al Senato Giuseppe Ricci: ore 21 a Palazzo dei Sette

La valorizzazione della Tuscia passa per il Casello autostradale Nord. Soddisfazione di Assocommercio per il comune impegno dei Comitati dell'aeroporto di Viterbo e del Casello Nord

La Nuova Biblioteca Luigi Fumi si arricchisce della donazione Giuseppe Gadda Conti

Il Dottor Terrezza confermato direttore sanitario alla Divina Provvidenza di Ficulle. 600 firme a suo sostegno

Protestano i lavoratori dell'autogrill di Fabro chiuso per inagibilitĂ . Summit in Prefettura per trovare una celere soluzione

Confagricoltura Orvieto chiede coinvolgimento e trasparenza sulla centrale a biomassa

Giovedì 27 marzo a Orvieto incontro alle 21 con Giampiero Bocci e Carlo Emanuele Trappolino. Altri incontri a Viceno, Castelgiorgio, Porano