cultura

Nella risposta alle esigenze del visitatore la formula magica del Museo Faina, l'archeologico più visitato dell'Umbria

venerdì 24 giugno 2005
Continua ad essere molto visitato e apprezzato il Museo “Claudio Faina” di Orvieto. Infatti, dai dati diffusi nei giorni scorsi dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali sulle presenze nei musei dell’Umbria durante il 2004, il Museo “Claudio Faina” di Orvieto si è confermato come il museo archeologico più visitato dell’Umbria. Con 24.612 visitatori ha distanziato nettamente il Museo Archeologico Nazionale di Perugia sceso a 16.101 e sinora al secondo posto, il Museo Archeologico Nazionale di Spoleto (18.600 biglietti staccati), lo stesso Museo Archeologico Nazionale di Orvieto (15.675 biglietti staccati) e il Museo Archeologico di Amelia (3.000 biglietti staccati), per restare ai maggiori.
Il Faina di Orvieto ha superato come visitatori anche le aree archeologiche della Regione: la necropoli di Crocifisso del Tufo ha avuto infatti 18.038 visitatori, il Teatro romano di Gubbio si è fermato a 15.562 e l’Ipogeo dei Volumni di Perugia a 14344.
Nell’interpretazione dei dati, va tenuto oltretutto presente che le gratuità nei Musei Statali e nelle aree archeologiche gestite direttamente dallo Stato arrivano a coprire all’incirca il 50% del totale, mentre al Faina raggiungono appena il 5%. Si tratta dunque di un primato importante per l’intera città di Orvieto e per il turismo cittadino, che sicuramente nasce da una grande attenzione per le esigenze dei visitatori.

"Cerchiamo di aggiornare periodicamente l'offerta del Museo calibrando la presentazione del percorso museale sui bisogni degli utenti" - ci ha dichiarato il professor Giuseppe della Fina, direttore del Faina. "Una delle ultime possibilità offerte è una sala proiezione con un video sul Museo che viene proiettato a ciclo continuo. La sala proiezione è stata spostata da un punto più nascosto a un punto prossimo all'inizio del percorso, e vediamo che il video è molto gradito, praticamente ha funzione di introduzione".
Tra le altre piacevoli leasure, il Museo Faina offre lungo il percorso un luogo di sosta con la disponibilità dei maggiori e migliori quotidiani del giorno e una sala lettura con i cataloghi scientifici del Faina e opere di sintesi sulle civiltà greca, etrusca e romana. Sempre graditissimo, poi, il percorso ragazzi, organizzato come un gioco basato sull'inversione dei ruoli. Ragazzi e ragazze ricevono, all'entrata, una gradevole pubblicazione disegnata da un illustratore della valenza di Emanuele Luzzati, un vero e proprio giornalino con le risposte alle domande organizzate lungo il percorso; diventano loro i detentori del sapere e, aiutandosi con le risposte del giornalino, spiegano agli adulti: un metodo perché la loro acquisizione di conoscenze sia attiva e consapevole, non distratta, legata al divertimento piuttosto che a un passivo girovagare.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 dicembre

Trentini (Cisl): "Giubileo della Misericordia, occasione per un turismo di qualità"

Incarichi legali, Olimpieri (IeT) chiede spiegazioni a Germani

Natale...in cultura con l'anteprima del "Premio Letterario Città di Lugnano"

"I Presepi del Borgo" impreziosiscono Benano. Le iniziative in arrivo

E' polemica sui rifiuti, Germani non molla. Dubbi sulla posizione della Regione

Nardecchia, la classifica, i giovani, le aspettive: "L'unità d'intenti speriamo ci porti lontano"

La Itw Lkw in Regione: "Impianto geotermoelettrico compatibile"

Geotermia, Sindaci e Comitati: "Pericolo inquinamento falde e microsismicità"

Dicembre 2015, tutti gli eventi a Orvieto e nell'Orvietano

"L’uomo dello scandalo" è il tema del 27esimo Presepe nel Pozzo

I pendolari Orvieto-Terni ringraziano

"I contratti di fiume e di lago come metodo partecipato ed innovativo di gestione sostenibile del territorio"

Vetrya Orvieto Basket inaugura il girone di ritorno con l'ostico Fratta Umbertide

Ladra a caccia di turisti beccata in centro, sul suo conto 30 segnalazioni

Seconda "Notte dei Regali" in arrivo. Musica dal vivo e sconti nei negozi aperti

Via ai controlli sugli impianti termici. Sono 70mila in tutta la provincia

Con "Aspettando... Jazzù" il centro storico si colora di musica

Geotermia, le posizioni di Leonelli e Ricci

La tomba etrusca a Città della Pieve si presenta al pubblico

Caos discarica, FdI-An, FI e IeT chiedono le dimissioni dell'assessore Cecchini

Forza Italia prende le distanze dalla minoranza consiliare sull'Urban Vision Festival

"Linux Party" all'Istituto comprensivo Orvieto-Baschi

Disservizio alla linea dati. Il Comune di Allerona scrive a Telecom Italia

"Gioia al mondo": l'augurio in musica del Coro Polifonico di Castel Viscardo

Gallinella (M5S): "Il neopresidente della commissione regionale consenta azione incisiva"

Il Panathlon Club presenta la pubblicazione "Orvieto. Giochi senza frontiere"

"Natale alla Cava", disciplina del traffico e della circolazione stradale

Mercatino CittaSlow in Piazza della Repubblica. C'è anche il Pastificio Rummo

"Un dono per un dono". Mercatino della Croce Rossa in Piazza Gualterio

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

Il M5S Acquapendente e Alta Tuscia irride il Pd sul nodo ospedale

L'Isao inaugura l'anno accademico con il "Concerto di Natale" per pianoforte e orchestra

Mostra di Presepi all'ex Convento S. Giovanni Battista di Celleno

Video e progetti all'assemblea degli ex alunni del Liceo Classico "F. A. Gualterio"