cronaca

Coronavirus, le attività essenziali autorizzate a restare aperte

lunedì 23 marzo 2020
Coronavirus, le attività essenziali autorizzate a restare aperte

Annunciate nella tarda serata di sabato 21 marzo, dal presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, da lunedì 23 marzo con efficacia fino a venerdì 3 aprile 2020, entrano a regime in tutta Italia le ulteriori misure urgenti di contenimento del contagio da Coronavirus per garantire uniformità nell’attuazione dei programmi di profilassi elaborati in sede europea.

Tali misure consentono le attività che erogano servizi di pubblica utilità, nonché servizi essenziali, ovvero: l’attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, tecnologia sanitaria e dispositivi medico-chirurgici nonché di prodotti agricoli e alimentari e ogni attività comunque funzionale a fronteggiare l’emergenza.

In dettaglio:

Sarà chiusa ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria, cruciale, indispensabile a garantire beni e servizi essenziali alla gestione dell’emergenza e alla vita della popolazione.

Sono invece consentite le attività che erogano servizi di pubblica utilità, nonché servizi essenziali (resta sospesa l’apertura al pubblico di musei e altri istituti e luoghi della cultura, nonché dei servizi che riguardano l’istruzione ove non erogati a distanza o in modalità da remoto nei limiti attualmente consentiti).

È vietato a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati dal comune in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

E’ sempre consentita l’attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, tecnologia sanitaria e dispositivi medico-chirurgici nonché di prodotti agricoli e alimentari e ogni attività comunque funzionale a fronteggiare l’emergenza.

Resteranno aperti: tutti i supermercati (senza restrizione sui giorni di apertura) e i negozi di generi alimentari e di prima necessità; le farmacie e parafarmacie; le attività legate alla Pubblica Amministrazione; esercizi legati a sanità, difesa e istruzione; assistenza sanitaria, assicurazione sociale obbligatoria e i servizi legati alla difesa. Continuano a operare edicole e tabaccai, e servizi d’informazione.

Sono garantiti: i servizi bancari, postali, assicurativi, finanziari; i servizi pubblici essenziali come i trasporti e tutte le attività connesse, accessorie, funzionali a quelle consentite.

Sono autorizzate le attività di:

· Coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali; pesca e acquacoltura; industrie alimentari e industria delle bevande.

· Fabbricazione di: articoli tessili tecnici e industriali; tessuti non tessuti e articoli in tali materiali e (esclusi gli articoli di abbigliamento); confezioni di camici, divise e altri indumenti da lavoro; imballaggi in legno; carta; stampa e riproduzione di supporti registrati; fabbricazione di prodotti chimici; prodotti farmaceutici di base e di preparati farmaceutici; di articoli in gomma e articoli in materie plastiche; di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi; metallurgia; fabbricazione di prodotti in metallo, computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, di misurazione e orologi; apparecchiature elettriche di apparecchiature per uso domestico non elettriche; macchine per l’agricoltura e la silvicoltura; macchine per l'industria alimentare, delle bevande e del tabacco (incluse parti e accessori); apparecchiature e macchine per lavanderie e stirerie (incluse parti e accessori).

· Estrazione di: carbone, petrolio greggio e gas naturale (e attività dei servizi di supporto all’estrazione di petrolio e gas naturale);

· Riparazione e Manutenzione di: attrezzature di uso non domestico per la refrigerazione e la ventilazione; apparecchi medicali per diagnosi, di materiale medico chirurgico e veterinario, di apparecchi e strumenti per odontoiatria; macchine per le industrie chimiche, petrolchimiche e petrolifere; trattori agricoli; altre macchine per l’agricoltura, la silvicoltura e la zootecnia; apparati di distillazione per laboratori, di centrifughe per laboratori e di macchinari per pulizia ad ultrasuoni per laboratori; aeromobili e veicoli spaziali; materiale rotabile ferroviario, tranviario, filoviario e per metropolitane (esclusi i loro motori), autoveicoli.

· Installazione di: apparecchi medicali per diagnosi, apparecchi e strumenti per Odontoiatria; apparecchi elettromedicali; impianti elettrici; impianti idraulici, di riscaldamento e di condizionamento dell’aria (inclusa manutenzione e riparazione) in edifici o in altre opere di costruzione; impianti per la distribuzione del gas (inclusa manutenzione e riparazione); impianti di spegnimento antincendio (inclusi quelli integrati e la manutenzione e riparazione).

· Fornitura di: energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata; raccolta, trattamento e fornitura di acqua.

· Attività di: gestione delle reti fognarie; attività di raccolta, trattamento e smaltimento dei Rifiuti; recupero dei materiali; risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti.

· Commercio di: parti e accessori di autoveicoli; commercio per la sola attività di manutenzione e riparazione di motocicli e commercio di relative parti e accessori; commercio all’ingrosso di carta, cartone e articoli di cartoleria; commercio all’ingrosso di articoli antincendio e antinfortunistici.

· Trasporto: ferroviario di passeggeri (interurbano); ferroviario di merci; terrestre di passeggeri in aree urbane e suburbane, con Taxi; mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente; trasporto di merci su strada; mediante condotte di gas; mediante condotte di liquidi; marittimo e per vie d’acqua; trasporto aereo; magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti; servizi postali e attività di corriere;

· Servizi di informazione e comunicazione

· Ricerca Scientifica e Sviluppo

· Traduzione e Interpretariato

· Servizi Veterinari

· Servizi di: vigilanza privata e connessi ai sistemi di vigilanza; attività di sterilizzazione di attrezzature medico sanitarie; pulizia e lavaggio di aree pubbliche, rimozione di neve e ghiaccio; altre attività di pulizia; call center; amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria; istruzione; assistenza sanitaria; assistenza sociale residenziale; assistenza sociale non residenziale; attività di organizzazioni economiche, di datori di lavoro e professionali.

Le nuove misure si applicano, cumulativamente a quelle di cui al decreto del presidente del Consiglio dei Ministri 11 marzo 2020 nonché a quelle previste dall’ordinanza del ministro della salute del 20 marzo 2020 i cui termini di efficacia sono prorogati dal 25 marzo al 3 aprile 2020.

 

Commenta su Facebook