cronaca

Soccorso giovane endurista. L'appello del Sasu: "Per favore, restate a casa"

domenica 22 marzo 2020
Soccorso giovane endurista. L'appello del Sasu: "Per favore, restate a casa"

Alle 18 di domenica 22 marzo il Soccorso Alpino e Speleologico Umbria è stato allertato dalla Centrale Unica Regionale del 118 per un ragazzo infortunatosi mentre era a bordo della sua moto da enduro nei pressi di Onelli nel Comune di Cascia. Sul posto, oltre i sanitari del 118, si sono recate due squadre del SASU provenienti da Terni e Spoleto, composte da tecnici, sanitari ed operatori, nonché i Carabinieri di Cascia. Il personale sanitario del 118 ha effettuato gli accertamenti del caso, stabilizzato il paziente che è stato trasportato presso l’Ospedale di Terni.

"In questo difficile momento che stiamo vivendo, dove siamo tutti colpiti dall’emergenza sanitaria Covid-19 - afferma Matteo Moriconi, presidente del SASU - è assolutamente necessario evitare ogni attività che metta a repentaglio la propria incolumità, poiché, per ogni soccorso, si devono oggi attivare procedure molto più complesse e rischiose, anche per gli stessi operatori, considerando poi le condizioni difficilissime in cui sta operando il nostro servizio sanitario, dove ogni paziente in più, diventa una emergenza nell’emergenza. Invito, pertanto, tutti al buon senso, serietà e responsabilità, verso sé stessi e gli altri".

Commenta su Facebook