cronaca

#Orvietoresiste, la Tappezzeria Carli dona mascherine a chi ne ha bisogno

venerdì 20 marzo 2020
#Orvietoresiste, la Tappezzeria Carli dona mascherine a chi ne ha bisogno

Un gesto spontaneo, che sta aiutando molte persone che in questi giorni di emergenza non hanno la possibilità di utilizzare delle mascherine per proteggersi nelle loro attività quotidiane.

La soluzione di buon senso e di grande generosità è quella che i titolari della Tappezzeria Carli, Sergio e il figlio Andrea, insieme alla compagna Veronica, hanno deciso di mettere in pratica realizzando delle mascherine e distribuendole gratuitamente a chi ne fa richiesta.

Le mascherine, simili a quelle chirurgiche, sono realizzate con tessuti di tappezzeria e Tnt, il cosiddetto “tessuto non tessuto”. Seppur con tutte le prescrizioni scientifiche del caso e con l’oggettiva considerazione che in questo particolare momento la solidarietà reciproca è il valore più grande e tangibile che può unire una comunità, la decisione della Tappezzeria Carli è un simbolo, come ce ne sono stati in questi giorni, della forza di combattere degli Orvietani.

Tante le richieste ricevute per avere uno strumento che possa almeno diminuire la possibilità di contagio. “Questa mascherina è stata realizzata nella bottega della Tappezzeria Carli e della At Fabric - è scritto in una piccola etichetta con la quale vengono confezionate -. Abbiamo cercato di venire in contro alle rischiate dei nostri amici, clienti e conoscenti. La mascherina è stata prodotta con tessuti di tappezzeria e Tnt (tessuto non tessuto)”.

“E’ stata un'iniziativa spontanea - dice Andrea Carli -. In molti, in questi giorni, si sono trovati senza la possibilità di avere delle mascherine e sinceramente è capitato anche a noi. Abbiamo deciso di realizzarne alcune, poi di regalarle agli amici. In poco tempo si è sparsa la voce e le richieste sono aumentate. Senza volerci sostituire a nessuno, soprattutto ai tanti volontari, forze dell’ordine e medici che stanno lavorando per garantire la nostra incolumità, altrettanto sapendo che le mascherine indicate dalle istituzioni sanitarie hanno delle specifiche caratteristiche, crediamo che aiutare le persone in difficoltà sia un dovere che deve unirci. Quindi ci siamo messi a disposizione per creare delle mascherine che possono essere utili a difenderci e difendere la nostra comunità”.

La distribuzione in questo momento è anche condizionata dalle restrizioni in corso, ma resta comunque la possibilità di organizzarsi per riceverle gratuitamente. “Le nostre mascherine sono gratis - precisa Andrea Carli -, non pretendiamo nessun compenso, ma chiediamo a chi ne ha bisogno di non esagerare nelle richieste”.

Commenta su Facebook