cronaca

Emergenza Coronavirus, a Bolsena ordinanza vieta sport all’aperto

venerdì 20 marzo 2020
Emergenza Coronavirus, a Bolsena ordinanza vieta sport all’aperto

Nella mattinata odierna, venerdì 20 marzo, il sindaco di Bolsena, Paolo Dottarelli, ha firmato un'ordinanza ulteriormente restrittiva delle attività consentite alla popolazione.

"È un atto dovuto - scrive il Comune - visto e considerato l'atteggiamento, veramente incomprensibile, di alcuni soggetti che pensano di essere in vacanza e che tutto ciò sia uno scherzo".

Con questa ordinanza, da oggi fino al 3 Aprile, si dovranno tenere conto di queste disposizioni (obbligatorie):

Passeggiate col cane sono consentite entro 200 MT dalla propria abitazione.

Vietato rigorosamente tutto lo sport all'aria aperta negli spazi pubblici (marcia compresa).

Vietato esporre generi alimentari all'esterno della propria bottega.

Chiuso H24 il cimitero comunale.

Chiuso H24 il centro di raccolta Morone (rimane attivo il servizio di raccolta porta a porta per ramaglie e inerti, attivabile da numero verde: 800688538).

Aperte H24 le isole ecologiche, escluso il sabato che rimarranno, come sempre, chiuse.

“Misure - spiega l’amministrazione - che non avremmo mai voluto mettere in campo, ma vista la superficialità di alcuni che pensano ancora di poter girare per la città come nulla fosse, erano doverose. I controlli saranno sempre più pressanti. Questa mattina è stata verbalizzata la prima contravvenzione. Ne seguiranno altre".

Commenta su Facebook