cronaca

Nell'antistadio manca il Gpl. Ma l'assessore Moscatelli conferma il ritorno alla normalità

martedì 8 ottobre 2019
di Roberto Pace
Nell'antistadio manca il Gpl. Ma l'assessore Moscatelli conferma il ritorno alla normalità

Quanto riportato sul cartello fa meditare, ma l’allarme sembra rientrato. La rassicurazione arriva, direttamente, dall’Assessore allo sport, Carlo Moscatelli, fra le cui deleghe figura anche la gestione ordinaria degli impianti sportivi. I locali in questione sono gli spogliatoi dell’antistadio, intitolato a Oscar Achilli, all’interno del polisportivo di Ciconia. Ambienti nuovi, alimentati a GPL, per riscaldamento e docce.

Sono utilizzati, in massima parte, dai giovani calciatori, per allenamenti e partite di campionato, oltre che dal Ciconìa calcio. Sabato scorso il gas è terminato, il rifornimento non era stato concordato, da qui la decisione di chiudere gli spogliatoi. L’Assessore è nuovo, ma i problemi sembrano vecchi. Moscatelli conferma che, già da mercoledì 9 ottobre, tutto tornerà nella normalità. Spiega anche le difficoltà del periodo, con la mancanza delle necessarie coperture finanziarie.

Assicura, però, che al problema sarà data, molto presto, una soluzione definitiva. L’alimentazione all’impianto sarà trasformata da GPL a metano, tramite allaccio alla linea che serve già gli spogliatoi del Muzi per il resto delle attività sportive: “In questo momento – chiarisce ancora Moscatelli – stiamo cercando di tamponare a situazioni contingenti non previste. Presto arriveranno soluzioni stabili anche per l’impianto d’illuminazione allo stadio, dove alcune lampade sono rotte. Ad ogni modo, in questo caso, abbiamo fatto delle verifiche che assicurano sul grado di sufficiente luminosità” .

Commenta su Facebook