cronaca

Nuova scuola media, raccolta di firme per bloccarla

giovedì 29 novembre 2018
Nuova scuola media, raccolta di firme per bloccarla

Questa volta il boomerang lanciato dal Sindaco di Porano, Giorgio Cocco, rischia di non colpire il bersaglio e di tornare indietro con la forza, questa si, di spaccare profondamente la popolazione.

Può essere questa la sintesi per spiegare quello che sta avvenendo a Porano dopo la presentazione, da parte del Comune, di un progetto per l’istituzione di una nuova scuola secondaria di primo grado, in pratica una nuova Scuola Media.

Il progetto già presentato lo scorso anno e bocciato dalla Regione Umbria non ritenendolo supportato dalle necessarie garanzie, è stato ripresentato anche quest’anno trovando però il fuoco di sbarramento degli stessi genitori che si sono adoperati in una raccolta firme per chiedere alla Regione di ribadire la contrarietà al progetto.

Sotto accusa sono gli interessi degli alunni che, secondo i genitori, con l’eventuale istituzione di una scuola media, non avrebbero garantite le stesse condizioni, didattiche, di sicurezza e di strumenti formativi degli alunni delle altre scuole di Orvieto, limiti che già oggi pesano sulla scuola primaria.

La mancanza di partecipazione e di coinvolgimento dei genitori da parte delle Istituzioni preposte, circa la reale utilità di questo progetto, ha portato circa settanta genitori ha dichiarare che comunque andrà l’iter burocratico avviato continuerà ad iscrivere i propri figli nelle scuole già esistenti sul territorio orvietano, ritenendole più idonee agli interessi dei ragazzi.

La classe di scuola media che, eventualmente, dovesse nascere rischia così di rimanere vuota già prima dell’avvio dell’anno scolastico. La vicenda non manca di arricchirsi delle venature politiche che iniziano a manifestarsi in prospettiva della campagna elettorale di maggio. Non è che la scelta di tornare a chiedere l’istituzione della scuola secondaria di primo grado sia un anticipo elettorale? Intanto si attende il pronunciamento della Regione, mentre la politica aspetta l’evolversi dei giorni.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"