cronaca

A cento anni dalla Grande Guerra, Saturnia riporta in vita il suo monumento

domenica 4 novembre 2018
A cento anni dalla Grande Guerra, Saturnia riporta in vita il suo monumento

Il monumento ai caduti di piazza Vittorio Veneto di Saturnia è tornato a vivere. In occasione del centenario della fine della Prima Guerra mondiale, come annunciato, domenica 4 novembre, è stato riconsegnato alla comunità di Saturnia e alla memoria collettiva la scultura commemorativa restaurata per mano di Debora Colonnesi, la quale ha rimesso a nuovo le scritte dei nomi sulla lapide.

La pulizia è stata curata dalla ditta Caldini che si occupa proprio di riportare alla luce opere antiche e di salvaguardare monumenti storici. Il monumento è stato corredato da una targa e da cippi di travertino, realizzati dalla ditta “La Marmifera” dei fratelli Nesti, sui quali poggiano due canne di cannoni della seconda guerra mondiale, ritrovati nelle campagne di Saturnia dal cittadino Fernando Tizzi.

“Per me si è realizzato un sogno – ha detto Tizzi – vedere dopo tanti anni queste canne di cannone avere una giusta collocazione. I cannoni e le canne furono abbandonati dai tedeschi in mezzo ai campi, nel 1944, dopo un attacco degli americani e furono fatti esplodere affinché nessuno potesse più riutilizzarli. Un segno, un messaggio importante: quello che le armi non vengano mai più utilizzate e che la guerra non venga più fatta”.

“Qui la vittoria è vivente” è la frase incisa sul monumento che “sta a ricordare a tutti i cittadini – afferma il vicesindaco di Manciano, Luca Pallini - come tutti coloro che hanno perso la vita e tutti i soldati dispersi hanno combattuto per lasciarci un posto migliore in cui vivere e ora sta a noi mantenere ciò che ci è stato lasciato.

Questo monumento ha proprio questo significato: ci ricorda che abbiamo ereditato una bella responsabilità quella di perseguire la pace e rispettare il prossimo. Ringrazio tutti coloro che si sono adoperati affinché il monumento potesse essere riportato al suo originale splendore, proprio in questa ricorrenza”.

Alla cerimonia presente la banda della filarmonica Amilcare Ponchielli. “Il monumento – ha spiegato il maestro Graziano Petreni - è stato riportato alla luce per dare un messaggio ai giovani, quello di vivere nel segno della pace. Tra l’altro – continua ancora Petreni – questo monumento ha anche un valore artistico, oltreché storico.

Infatti, fu realizzato per mano di scalpellini di Rapolano Terme e grazie alle importanti decorazioni, fu inserito tra i 100 monumenti dedicati ai caduti tra i più importanti d’Italia”. Fino agli anni ’70 – conclude Petreni – durante la cerimonia per ricordare i caduti veniva letto il bollettino della vittoria. Riproporre ai ragazzi certe tradizioni significa fare luce sul loro futuro”.

“Quest’anno – parla il sindaco di Manciano, Mirco Morini – la celebrazione, oltreché a ricordare il centenario, ha un sapore diverso. Tutte le frazioni di Manciano hanno celebrato questa giornata ma a Saturnia è stata data una seconda vita a un monumento che per noi simboleggia la pace. Grazie all’amministrazione comunale che si è impegnata a portare avanti questo progetto, grazie ai cittadini che hanno creduto nell’importanza dei reperti storici come simbolo di pace, oggi Saturnia, dopo tanti anni, riporta allo splendore il monumento, celebrando così, il centenario e i suoi caduti”.

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 novembre

Guida Michelin 2018, brillano le stelle di "Casa Vissani", "La Parolina" e "Castello di Fighine"

Lo specchio etrusco con i Dioscuri esposto all'Antiquarium Comunale

"Un mondo di fiabe", letture ad alta voce nelle Scuole Primarie

"Alta Velocità e miglioramento del trasporto ferroviario locale. Serve un impegno concreto"

Karate, al via stagione agonistica Fik 2017-2018 con la quarta Golden Cup

Vicenda parcheggi: insinuazioni inaccettabili

Dalla storia medievale, idee e spunti per la Orvieto del futuro

Assemblea regionale sulla sicurezza sul lavoro di Cgil, Cisl e Uil

Al castello di Bartolomeo la storia di Invernizzi, 40mila chilometri e cinque continenti in sella alla sua bici

Gli allievi dell'Istituto Alberghiero coinvolti nel progetto "Identità e territorio"

Firmato l'accordo di programma per il nuovo svincolo in uscita dal raccordo Perugia - Bettolle

Nuova auto per la Polizia Locale. Impegno su sicurezza e controllo del territorio

Fondo utenze deboli, prorogato al 31 dicembre il termine ultimo per presentare domanda di ammissione

Proposta della candidatura di Fausto Cerulli al prossimo Premio Nobel per la Letteratura del 2018

La Vetrya Orvieto Basket ritrova la vittoria tra le mura amiche

Roberto Burioni presenta il libro "La congiura dei somari"

"Orvieto StreetArt" presenta l'opera dedicata ad Aldo Netti

Weekend ricco di soddisfazioni per l'Orvieto FC

"Nessun impianto di Css a Orvieto", Nevi chiede dimissioni a Germani

Ancora un successo per Francesco Barberini con il suo nuovo video in Piemonte

Don Eugenio Campini è ufficialmente il nuovo parroco di Allerona Scalo

L'Albero dei Diritti mette radici nel giardino dell'Asilo Nido "Il Grillo Parlante"

Orvieto celebra la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne

Sì al progetto per la gestione associata delle funzioni, Porano Comune capofila

Germani scrive al CorSera: "Servizi al cittadino e aree interne, apriamo un dibattito"

Lavori sugli immobili, traffico temporaneamente interrotto in Via Alberici e Via Filippeschi

Orvieto commemora la figura di Padre Chiti, generale dei Granatieri e soldato di Dio

Baschi verdi, cerimonia conclusiva del corso. Modifiche alla viabilità in Piazza XXIX Marzo

"Umbria, il tuo regalo di Natale". Presentata la nuova campagna di promozione turistica

Acea in commissione, verso il superamento di inceneritore e discarica

"Visti da vicino". Mostra nella Collegiata dei Santi Giovanni e Andrea Apostoli

Riqualificazione della stazione, presto il via libera delle FS all'inizio dei lavori

Parrano riflette su "La tutela delle donne nel mondo del lavoro"

Mister Fatone carica l'Orvietana in vista del Subasio

La parete della Scuola dell'Infanzia ospita il murale "L'albero che suona" di Salvatore Ravo

Si presenta "Presenze ebraiche in Umbria meridionale dal medioevo all'età moderna"

Un Lucca inarrestabile piega Azzurra Iemmeci 63 a 47

20 novembre, Giornata mondiale dell'Infanzia: in Italia non tutto è da festeggiare

Pendolari: il nuovo orario non tiene fede agli impegni. Gli amministratori si mobilitino per salvare il salvabile

Altra Città presenta un'interpellanza sui disagi del nuovo orario e sollecita il Consiglio Comunale aperto richiesto dai pendolari

Le biblioteche come servizio per gli amministratori locali: seminario di formazione/informazione. Mercoledì 21 novembre a Palazzo dei Sette

I problemi dei pendolari orvietani in un ordine del giorno del gruppo misto provinciale di Sinistra Democratica

Emma Dante a Orvieto per 'Migrazioni' con 'Il festino': storia di un'esistenza difficile

Basket. Colpo di scena in Azzurra Iemmeci: Angelo Bondi subentra in panchina a Massimo Verdi

Nuovo orario ferroviario, niente passi in avanti. Ora basta: i pendolari umbri in stato di agitazione

Concluse le semifinali di Sanremolab: ecco i quaranta ammessi in finale

Butto, aggiornato o riciclo integrato?

Gemellaggio in onore di sua maestà il Tartufo

Forza Italia Orvieto rilancia la battaglia contro la tassa del Consorzio di bonifica Val di Chiana

A fine novembre le 'Seconde giornate cardiologiche Orvietane' : un evento scientifico sempre più qualificato

'Sacro sono': musica ed enogastronomia di qualità per il Natale nell'Amerino. Presentata in Provincia la prima edizione

Servizio idrico: accelerare i tempi sulla nuova proposta di legge. Un odg del Consiglio provinciale

Eclatante vittoria della Coar femminile sullo Scheggia 10 a 4