cronaca

Italia Nostra solleva il caso sul rifacimento delle facciate in piazza Duomo

mercoledì 15 febbraio 2017
Italia Nostra solleva il caso sul rifacimento delle facciate in piazza Duomo

Restyling, colori e polemiche. Il rifacimento delle facciate di alcuni immobile in piazza Duomo accende il dibattito sull’impatto delle ristrutturazioni nel Centro storico. Un argomento sul quale si discute da tempo, sia per i nuovi interventi, sia per quelli che appaiono necessari ma nessuno fa.

Ma in questo fermento c’è una spiegazione: da Via Duomo a Corso Cavour, da Piazza Gualterio a Via di Maurizio, sulla Rupe la rincorsa alla “ristrutturazione” arriva all'indomani dello studio redatto dal settore urbanistica del Comune che contiene la programmazione e l’individuazione degli immobili e dei proprietari interessati.

Per la riqualificazione urbana sono previsti, infatti, specifici progetti per i luoghi più significativi come le vie del centro – in particolare l'asse Via Maitani, Piazza Duomo e Via Duomo – e la regolamentazione dei manufatti e degli arredi urbani, con specifiche prescrizioni di riassetto. Insieme alle impalcature necessarie a ridare colore alle cosiddette “Case dei canonici” si solleva, però, anche la polemica sulle tonalità delle “ringiovanite” facciate.

La scelta del colore, comunque, non viene da un arbitrario intervento, ma da mesi di confronti e prove servite a individuare la tonalità che pare più consona alla prospettiva della piazza. Le tonalità scelte, che comunque avranno una particolare reazione di invecchiamento nel giro di poco tempo, sono rispondenti al rapporto con altri immobili che si trovano in piazza Duomo. Questo proprio per risaltare sia la Cattedrale, sia l’intera visione della piazza. Al momento resta l’intervento sulla facciata dell’immobile sottostante la torre di Maurizio.

Questa attenzione, però non è basata a fermare le discussioni. Parla di "piazza deturpata da un restauro che non ha tenuto conto dell'importanza storico-artistica" degli immobili, il responsabile di Italia Nostra Lucio Riccetti, critico verso "strane tinteggiature tipiche di Portofino o altre località balneari piuttosto che degli edifici sulla piazza del Duomo di Orvieto”.

"Forse - afferma Riccetti - c'è stata qualche leggerezza da parte del Comune e della Soprintendenza nel rilasciare autorizzazioni senza un preventivo studio del colore sull'intera piazza e nello scambiare tinteggiature di fine '800/primi '900 per storiche. Serve un correttivo, con il pericolo che la pezza possa essere peggiore del buco”.

 

 

Pubblicato da Fabio Massimo Del sole il 16 febbraio 2017 alle ore 15:48
Ovviamente ad Orvieto non si tocca nulla, tutto deve o dovrà rimanere così come è...in eterno, amen!
Grazie Italia Vostra
Pubblicato da GIANNI PIETRO MENCARELLI DI CITTADINANZATTIVA il 18 febbraio 2017 alle ore 14:38
alcuni giorni or sono, ho commentato una foto aerea di Orvieto dove evidenziavo quanto fossero stonate le facciate intonacate a nuovo e tinteggiate con colori mai visti prima d'ora, le quali predominavano prepotentemente sul tessuto monumentale della città, facendo perdere quell'effetto di antico. Se Vi volete togliere la curiosità senza noleggiare un aereo, in rete potrete trovare già dei filmati, ma ancor meglio basterà andare al belvedere sopra il cimitero per constatare le " brutture" almeno secondo il mio modesto parere. Pazienza aspetteremo che gli intonaci invecchino, che le piogge schiariscano i colori, e il potente salnitro restituisca il fascino di un tempo, espellendo la malta cementizia.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 28 marzo

Martedì 29 marzo, 67° anniversario dell'eccidio nazi-fascista di Camorena. Le celebrazioni

All'Unione Orvietana Rugby il titolo di campione umbro di serie C

FUTURO IMPERFETTO - Domani

"Il recupero del patrimonio architettonico in termini slow". Convegno al Palazzo del Gusto sabato 2 aprile

I piccoli centri come modelli resistenti di cultura slow

Il programma del convegno

Gemellaggio tra Allerona e Arlena di Castro nel segno dell'etnia comune

La Guardia di Finanza cambia look. Via le vecchie divise, arriva il grigio antracite

Palazzo Monaldeschi della Cervara sede del Liceo Artistico Statale. Appello del Prof. Donato Catamo

Nek sul palcoscenico del Mancinelli. Domani la data zero del nuovo tour europeo

"Se un uomo è gentile con uno straniero, mostra d'essere cittadino del mondo". Ma a Lampedusa la situazione è difficile

Le scuse del sindaco Concina. "Nessuna intenzione di offendere chicchessia"

Scoperta dalla Guardia di Finanza di Orvieto evasione da oltre 1 milione di euro in azienda edile

San Venanzo festeggia i 150 anni dell'Unità d'Italia. Una mostra storica e altri eventi dall'1 al 3 aprile

Protezione Civile: la Giunta regionale approva piano riparto fondi per 3 mln 800 mila euro

Arrestati il direttore della Confcommercio di Terni e un collaboratore. L'accusa è di estorsione

"La guerra non si può umanizzare, si può solo abolire". I Comunisti Italiani in piazza sabato 2 aprile per dire "no alla guerra"

Chi erano i sette martiri. Breve nota per ricordare

Un'osservatrice dagli States. Le due cose che preferisco di Orvieto

CITTASLOW in FESTIVAL DINNER MUSIC #13 torna sul lago di Corbara. Sabato 2 aprile Rita Marcotulli, Biondini e Girotto in concerto e il menù di San Miniato

Camorena: 29 Marzo 1944 - 29 Marzo 2011. Voci che ancora gridano: Libertà!

Meteo

martedì 28 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

21:00 7.4ºC 64% buona direzione vento
mercoledì 29 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 14.6ºC 40% buona direzione vento
15:00 19.4ºC 31% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 64% buona direzione vento
giovedì 30 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.4ºC 43% buona direzione vento
15:00 20.8ºC 34% buona direzione vento
21:00 11.7ºC 65% buona direzione vento
venerdì 31 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.6ºC 45% buona direzione vento
15:00 21.3ºC 35% buona direzione vento
21:00 11.0ºC 71% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni