cronaca

Furti in centro, il Comune sbotta: “Siamo esasperati”

martedì 8 marzo 2016
Furti in centro, il Comune sbotta: “Siamo esasperati”

“Non se ne po’ più”, è l’esclamazione umana ed esasperata che il Comune di Grotte di Castro scrive in un comunicato per denunciare pubblicamente l’ennesimo furto avvenuto in pieno centro del paese, nello storico “Caffè Angelo”.

L’amministrazione, come del resto tutti i cittadini, sono esasperati per i continui episodi di furti che stanno interessando abitazioni e negozi del paese. Il sindaco, Piero Camilli, da buon Comandante sanguigno e diretto lancia un messaggio chiaro alle a chi dovrebbe intervenire.

“A Grotte di Castro - scrive il Comune in un nota - nella notte tra il 6 e 7 marzo si è verificato l’ennesimo furto. Questa volta ad essere preso di mira dai malviventi è stato il bar “Caffè Angelo” sito in via Umberto Nobile, all’interno del centro abitato”.

“I ladri si sono introdotti all’interno del locale da una piccola finestrella posta all’interno del bagno - ricostruisce il Comune -. Sono stati portati via soldi dalle slot-machine, un televisore, una macchinetta conta soldi e alcune bottiglie di alcool”.

“Si tratta dell’ultimo di una serie di furti che si sono verificati nel territorio comunale che ha contribuito a creare un clima di paura tra i cittadini - conclude l’amministrazione grottana -. La popolazione è esasperata da questa serie di eventi, a tal punto, da non sporgere più nemmeno denuncia”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 ottobre