cronaca

Il sindaco si rivolge al prefetto: "No alla chiusura del presidio polfer"

martedì 15 luglio 2014
Il sindaco si rivolge al prefetto: "No alla chiusura del presidio polfer"

Forte preoccupazione per la paventata chiusura del presidio di polizia ferroviaria di Orvieto. E' quella espressa dal sindaco di Orvieto Giuseppe Germani a nome dei primi cittadini dell’Orvietano e dei vicini Comuni del Lazio in una lettera indirizzata al prefetto di Terni Gianfelice Bellesini. Di seguito il testo integrale.

“Mi rivolgo a Lei, Signor Prefetto, anche a nome dei Sindaci dei Comuni del Comprensorio Orvietano e dell’Alto Lazio per rappresentarle la grande preoccupazione con la quale stiamo vivendo l’annunciata chiusura del presidio Polfer presso la stazione ferroviaria di Orvieto. Il provvedimento è inserito nel piano di revisione degli uffici della Polizia di Stato elaborato dal Ministero degli Interni e risponde ovviamente a criteri di risparmio della spesa pubblica. Le comunità locali però possono e devono rappresentare le conseguenze che l’adozione di questi provvedimenti comporta, non sempre completamente note e mai comunque discusse con gli amministratori locali che sono in grado, perché il territorio lo vivono nella quotidianità, di rappresentare un quadro più attinente alla realtà.

Nel precisare che noi Sindaci non poniamo la questione come ‘difesa di campanile’, sarebbe forse anche giustificabile ma non è nel nostro ruolo istituzionale, vorremo invece rappresentarle la nostra posizione come formale istanza affinché si possa avviare un confronto sulla obiettiva utilità del servizio svolto dalla Polfer di Orvieto e se ne valutino attentamente le conseguenze della eventuale soppressione. Tutto ciò affinché ella possa a sua volta sottoporle agli Organi Ministeriali e della Polizia di Stato competenti in materia. Di seguito le nostre considerazioni: la stazione ferroviaria di Orvieto è situata sulla linea ferroviaria storica Roma-Firenze (cd. Lenta) ed è interconnessa alla Linea Alta Velocità Napoli-Milano (cd. Direttissima) che è la più importante linea di comunicazione del Paese e rispetto alla quale Orvieto è in posizione baricentrica; la Città di Orvieto ha una forte presenza di turisti che per la quasi totalità transitano nella stazione ferroviaria, poiché presso la stazione c’è il parcheggio dei pulmann e i turisti utilizzano il sottopasso ferroviario da cui inizia il sistema della mobilità alternativa; molto forte è il fenomeno del pendolarismo (studenti e lavoratori) perché la stazione di Orvieto è utilizzata non solo dai cittadini residenti in Orvieto ma anche da numerosi cittadini dei Comuni del Comprensorio e dell’Alto Lazio; dopo le ore 21.00 e fino alle ore 6.00 del giorno successivo la stazione non è presidiata neanche dal personale di Trenitalia, avendo ormai eliminato il dirigente di movimento per l’intera giornata e il personale di biglietteria per il turno di notte; la stazione ferroviaria è, quindi, un luogo di grandissima frequentazione con scarso controllo che la soppressione del presidio Polfer renderebbe addirittura nullo; peraltro già ora si registrano episodi di microcriminalità e di vagabondaggio, nonostante gli sforzi delle poche risorse impegnate nel presidio Polfer.

La sua attenzione al nostro problema e il suo impegno per la migliore soluzione possono essere molti utili per mantenere quei livelli anche minimi di sicurezza di cui la collettività sente sempre di più il bisogno. Può contare sulla mia personale disponibilità e su quella degli altri colleghi Sindaci, per esaminare il problema e trovare soluzioni adeguate a tutela dei cittadini. Resto in attesa di ricevere un suo gradito cenno di riscontro, anche per informare gli altri Amministratori locali, e le porgo i miei migliori saluti”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 dicembre

Trentini (Cisl): "Giubileo della Misericordia, occasione per un turismo di qualità"

Incarichi legali, Olimpieri (IeT) chiede spiegazioni a Germani

Natale...in cultura con l'anteprima del "Premio Letterario Città di Lugnano"

"I Presepi del Borgo" impreziosiscono Benano. Le iniziative in arrivo

E' polemica sui rifiuti, Germani non molla. Dubbi sulla posizione della Regione

Nardecchia, la classifica, i giovani, le aspettive: "L'unità d'intenti speriamo ci porti lontano"

La Itw Lkw in Regione: "Impianto geotermoelettrico compatibile"

Geotermia, Sindaci e Comitati: "Pericolo inquinamento falde e microsismicità"

Dicembre 2015, tutti gli eventi a Orvieto e nell'Orvietano

"L’uomo dello scandalo" è il tema del 27esimo Presepe nel Pozzo

I pendolari Orvieto-Terni ringraziano

"I contratti di fiume e di lago come metodo partecipato ed innovativo di gestione sostenibile del territorio"

Vetrya Orvieto Basket inaugura il girone di ritorno con l'ostico Fratta Umbertide

Ladra a caccia di turisti beccata in centro, sul suo conto 30 segnalazioni

Seconda "Notte dei Regali" in arrivo. Musica dal vivo e sconti nei negozi aperti

Via ai controlli sugli impianti termici. Sono 70mila in tutta la provincia

Con "Aspettando... Jazzù" il centro storico si colora di musica

Geotermia, le posizioni di Leonelli e Ricci

La tomba etrusca a Città della Pieve si presenta al pubblico

Caos discarica, FdI-An, FI e IeT chiedono le dimissioni dell'assessore Cecchini

Forza Italia prende le distanze dalla minoranza consiliare sull'Urban Vision Festival

"Linux Party" all'Istituto comprensivo Orvieto-Baschi

Disservizio alla linea dati. Il Comune di Allerona scrive a Telecom Italia

"Gioia al mondo": l'augurio in musica del Coro Polifonico di Castel Viscardo

Gallinella (M5S): "Il neopresidente della commissione regionale consenta azione incisiva"

Il Panathlon Club presenta la pubblicazione "Orvieto. Giochi senza frontiere"

"Natale alla Cava", disciplina del traffico e della circolazione stradale

Mercatino CittaSlow in Piazza della Repubblica. C'è anche il Pastificio Rummo

"Un dono per un dono". Mercatino della Croce Rossa in Piazza Gualterio

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

Il M5S Acquapendente e Alta Tuscia irride il Pd sul nodo ospedale

L'Isao inaugura l'anno accademico con il "Concerto di Natale" per pianoforte e orchestra

Mostra di Presepi all'ex Convento S. Giovanni Battista di Celleno

Video e progetti all'assemblea degli ex alunni del Liceo Classico "F. A. Gualterio"