cronaca

E la festa continua...Primo bilancio di Orvieto Music Festival

martedì 23 agosto 2005
di Laura Ricci
Orvieto Music Festival è ormai nel vivo e nel cuore dell’evento e, per un primo bilancio, la nostra redazione ha incontrato alcuni membri dell’Agio, l’associazione che ne ha ideato l’attuazione e ne ha curato gli aspetti organizzativi: il presidente Moreno Nazzaretto, Luca Puzzuoli – che è anche amministratore della Multiservice meeting & eventi, e Alessandra Carnevali che, dell’Agio, cura l’Ufficio Stampa.
Positive le valutazioni di massima, con alcuni aggiustamenti da apportare alle prossime edizioni, come del resto sempre accade quando, da una prima edizione, con l’esperienza del primo evento si passa alle successive.

“Credo che la manifestazione dovrebbe coinvolgere maggiormente la città negli spazi – ci dice Luca Puzzuoli – ma la formula si conferma giusta. Le 1000/1500 presenze delle prime due sere non sono poche, specie considerando il tempo che finora non ci ha troppo assistito. Cinque giorni con una Piazza come questa (ndr Piazza del Popolo) aperta, con stand e concerti, si è rivelata una scelta vincente, che ha convogliato soprattutto quel pubblico giovane che, anche di qualche goccia di pioggia, non si fa un problema. E’ però vero che una manifestazione così dovrebbe avere una tempistica diversa, nel senso che dovrebbe cominciare il mercoledì e poi proseguire in ascesa fino al sabato e alla domenica, non il contrario; quindi, pur tornando a ringraziare il Comune di Orvieto per la grande disponibilità mostrata, speriamo di poter convincere, per le prossime edizioni, che potrebbe essere importante spostare in questi giorni il mercato per permettere a questo evento una modulazione migliore”.

“Sono molti quelli che si mostrano favorevoli alla Piazza sgombra – continua Alessandra Carnevali – Certo, c’è chi critica, non si può piacere a tutti… ma ci sono molti altri, anche gli anziani, che si dichiarano contenti di questa parentesi di vera e propria isola da abitare tranquillamente, magari anche con i bambini. Sì, ci sembra che le critiche siano molto minori, e forse pretestuose, rispetto ai commenti positivi. La cosa importante, a mio avviso, è che in tempi ristretti abbiamo organizzato questo evento; che abbiamo dimostrato, a quella fascia un po’ scettica che afferma che a Orvieto poco c’è o poco si fa di più libero e popolare, e che aspetta che sia sempre il settore pubblico ad agire, che, se si vuole, le cose si possono fare, mettendo in relazione il privato e il pubblico”.

E’ proprio su questa collaborazione tra pubblico e privato che insistono ancora sia il presidente Nazzaretto che Puzzuoli, in questa nuova concezione del fare e dell’organizzare, sulla quale in conferenza stampa ha calcato anche il vice sindaco Carpinelli, che dovrebbe sempre più affermarsi. “L’Agio – spiegano – è nata proprio con questo intento, quello di poter diventare un supporto dell’istituzione per eventi e iniziative nella città, nuovi come questo in corso o anche già consolidati. Senza ovviamente volerci sostituire ad altri soggetti che già operano in connessione con l’ente pubblico, vorremmo a nostra volta diventare interlocutori, per mettere a frutto sempre meglio e di più le potenzialità umane, professionali e anche economiche esistenti nella città. Invece di aspettare sempre la mano pubblica, gli imprenditori possono, e a nostro avviso devono, contribuire all’immagine della città e alla sua diffusione a vari livelli”.

”Certo – aggiunge Moreno Nazzaretto – sarà l’Agio a rischiare in proprio, ma a noi questo rischio piace e non è certo per guadagnare, ma piuttosto per passione e per contribuire alla vita cittadina che ci siamo messi in gioco. A questo proposito vorrei ringraziare ancora una volta tutti gli sponsor, piccoli e grandi, la stessa Akebia, Tra gli Etruschi, Pizzardi, la sorgente Tione, il ristorante Re Artù; ma, soprattutto, l’Aquila Bianca che ci ha offerto gratuitamente l’alloggio per gli artisti e lo staff, e in particolare la Banca del Credito Cooperativo Trasimeno e Orvietano che, in pochissimo tempo, ci ha concesso un consistente contributo che, per noi, è stato un vero toccasana. Vorrei sottolineare – aggiunge – che è un caso che finora abbiamo organizzato eventi tutti musicali; siamo pronti a collaborare a qualunque altro tipo di iniziativa, sport, cultura, altro, siamo aperti a ogni proposta. Nell’immediato pensiamo di offrire il nostro contributo anche alla manifestazione a venire di Umbria Jazz…Sì, ancora musica… ma è solo un caso, ribadisco. Speriamo anche, come sta accadendo, che questa manifestazione porti all’associazione nuova linfa e nuovi iscritti”.

“Orvieto è una città di 20.000 abitanti che ha splendide evidenze artistiche e storiche e un panorama di eventi di tutto rispetto – continua Luca Puzzuoli – ha sicuramente un’immagine, in Italia e nel mondo, superiore e ben più prestigiosa di quella di altre cittadine, pure storiche, della stessa dimensione. Di questo dobbiamo dare merito alle amministrazioni, passata e presente, che su questa immagine hanno investito. Mancava, nel target d’élite degli eventi – compresa la stessa Umbria Jazz – una manifestazione come questa: di qualità ma per un target anche medio. Del resto, senza arrivare di nuovo all’élite, la qualità nelle prossime edizioni si può migliorare, magari pensando, almeno per una serata, anche a qualche nome più grande”.

“Quella che va migliorata – conclude Alessandra Carnevali – è anche la promozione. Quest’anno abbiamo pensato, nei tempi ristretti – a una promozione con manifesti, brochure, sito internet ovviamente e passaggi su radio Subasio, e in un mese, agosto, in cui alcuni sono in vacanza e non ne vengono raggiunti; ma è chiaro che con tempi più distesi la promozione va estesa sia nelle forme che nel raggio d’azione. Spiace un po’ constatare – permettetecelo con un pizzico di rammarico – che almeno la stampa locale poteva dare maggiore risalto all’evento. Tuttavia si sa, almeno all’inizio nemo propheta in patria…”

Bene, questo il primo bilancio. Mentre ne rendiamo conto scrivendo – piccola notazione redazionale – ci vengono da fuori le note del CD che accompagna chi comincia a lavorare per la serata, poi i ritmi di prova dei gruppi che si dovranno esibire…Scendiamo un attimo per un caffè, per dare un’occhiata: i raggi di sole – speriamo che duri - rendono particolarmente bella la Piazza che si prepara alla musica. Le sedie e i tavoli ancora per la maggior parte vuoti, ma con qualcuno che siede semplicemente godendosi il sole e i preparativi, qualcuno che arriva a curiosare attratto dalla musica. Orvieto è splendida; anche se non proprio tutti gli abitanti lo sanno, è internazionale… nessuno lo sente più di chi l’ha scelta, non essendoci nato, per vivere… A me, girovaga inquieta, che amo dire che si può vivere a Porano come fosse Londra o Parigi, piace vedere per qualche giorno Piazza del Popolo così fuori dal ruolo abituale… mi ricorda il “vivere fuori” alla francese, le belle Piazze di Francia e di Germania animate in estate dai loro festival, la Londra dai tanti spettacoli all’aperto del Covent Garden. Soprattutto – chissà perché (aria, atmosfera, odor di cibo, medioevo?) – mi ricorda l’altrettanto splendida Avignone, il suo festival estivo di teatro in piazza. E chissà, se anche Orvieto avesse trovato il suo festival? Non si sa mai, senza voler spaventare nessuno potremmo anche arrivare, come Avignone, ad averlo un mese…

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 giugno

Chiusura dell'ospedale, si attende la decisione del Tar dell'Umbria

L'Unitre di Orvieto ringrazia l'ingegnere Gianluca Polegri

PCI: "Ancora prognosi riservata per la nostra sanità"

Riapre la piscina comunale di Castel Viscardo - Pianlungo

"La Compagnia dei Naturali", il laboratorio integrato per bambini e giovanissimi che fabbrica amicizie, invenzioni ed emozioni

Scale mobili rotte il giorno del Corpus Domini. Olimpieri (IeT): "Altra figuraccia!"

Michele Fattorini primo a "Lo Spino"

Geotermia, documento della Rete Nogesi sulla zonizzazione toscana: "Tutto da rifare!"

Apertura serale all'Orto Botanico "Angelo Rambelli"

Sentieri

La notte delle streghe all'Osteria da Shakespeare

Non è "cosa buona e giusta" che la politica si profitti del popolo

Comitato Risparmiatori

"Ludi alla Fortezza", Templari al Palazzo dei Sette

"Africa in Piazza". Musica, cucina e solidarietà a favore dell'Etiopia

"Sì, sono amareggiato e dispiaciuto. È difficile lavorare con voi"

Torneo dei Quartieri di Basket "Corrado Spatola", le novità dell'ottava edizione

La Fondazione Centro Studi "Città di Orvieto" presenta consuntivo 2016 e primi risultati semestre 2017

Profumi e colori sul lago per la 17esima edizione della "Festa delle Ortensie"

52esima "Staffetta dei Quartieri", settima vittoria per l'Olmo. I biglietti estratti

Corpus Domini, in archivio tra luci e ombre l'edizione 2017

"In caso di perdita del segnale di videosorveglianza, impianti di mobilità non possono essere tenuti in esercizio"

Tamponamento lungo l'A1 tra Orvieto e Attigliano, incendio a Giove

Baschi-Todi chiusa per tir ribaltato, code in A1 per incendio

Casa della Salute, inaugurata la Rsa. "Tassello importante nella riqualificazione dei servizi"

24 Giugno 1947 – 24 Giugno 2017. Settantesimo anniversario del primo avvistamento U.F.O

Città blindata? Ladri in azione: furti in pieno centro durante la festa

Stage residenziali per ragazzi dagli 11 ai 14 anni presso il Parco di Villalba: 4/7 luglio - 11/14 luglio. Iscrizioni entro il 25 giugno 2011

"Sono scappati": Il PDL Orvieto punta il dito sul centro sinistra uscito dal Consiglio al momento del voto sulla finanza derivata

Presentati al Consiglio i neo Assessori Brugiotti e Marino. Gialletti: "basta avvicendamenti a mezzo stampa"

Il Corteo Storico vuole uscire dagli armadi. Tutto l'anno e una volta per tutte. La proposta dell'assessore Marino

Sui derivati incalza Gnagnarini: "Incredibile. Il Comune fa causa a chi paga denaro (BNL) e non a chi lo esige per 1 Mln l'anno (RBS)"

Festival di arte e fede. Rorwacher tenera encantadora: "Corpo Celeste" fa il pieno e cattura il pubblico

Alice Rorwacher, una singolare grazia: guarda l'intervista di Orvieto.TV

Vuoi vedere un Miracolo? Alice...

Allerona. Domenica 19 giugno, alle 18 nella Sala Polivalente, saggio finale del Corso di Canto 'Musica in Libertà'

E' scomparso Isidoro Galluccio, presidente della Fondazione Claudio Faina. Un ricordo anche per Luigina Bartella Zanchi

Un saluto al Presidente Galluccio

Allerona, Sala dell'Acqua. 2/3 - 9/10 luglio 2011: Mostra di pittura di Iolanda Dente

Ventiquattrenne orvietana denunciata per spaccio di droga. Operazione del Commissariato di Orvieto

Concluso alle scuole medie di Ciconia il progetto "Pianeta Acqua". Premiata la relazione migliore

Orvieto città Santuario. Se ne è parlato in Consiglio Comunale, ma la Curia frena

"Invece della terza discarica". Convegno degli Amici della Terra Orvieto venerdì 24 giugno 2011

Città inguaribile causa classe dirigente (di destra e sinistra) inadeguata salvo...

La Biblioteca "Fumi" cresce e si fa più "piccola". Completata, ma senza possibilità di apertura, l'area ragazzi

Torna la "Gran Fondo degli Etruschi". Al via la XVIII^ edizione domenica 21 giugno

Orvieto accoglie i partecipanti al Cammino Nazionale delle Confraternite

Gli impegni dei primi 100 giorni per Feliciano Polli, neo presidente della Provincia di Terni

Dissidi tra librerie: potrebbe saltare lo stand estivo del libro. Il Comune da il permesso poi lo revoca, la Libreria dei Sette minaccia azione legale

Musica fuori orario. Scattano i primi verbali

Rubate le bandiere dei Quattro Quartieri al Duomo

Autotreno si ribalta sulla A1. Code e rallentamenti nel tratto orvietano

Fine stagione per Radio Orvieto Web. Festa della Musica in ricordo di Francesco Satolli

Il Sottosegretario per i Beni Culturali On. Giro in visita a Orvieto. Plauso all'ottimo lavoro svolto per la reinstallazione della Maestà

Formazione, 1331 nuove opportunità nel catalogo della Provincia di Terni

Festa della Musica dell'Arci 2009 - "Più Spazio alla Musica - Più Spazi per la Musica"

Festa della salvezza per l'Orvieto Basket. Sabato alle 20,30 al PalaPorano

Il Coro “Canto Libero” di Allerona domenica a Spoleto per l’apertura del Festival dei due Mondi

Numeri vincenti della I^ lotteria Associazione Lea Pacini - Corteo Storico - Corteo delle dame

Domenica 21 e Lunedì 22 giugno turno di ballottaggio per l'elezione del Sindaco e Referendum sulla Legge Elettorale

E Toni Concina risponde in tempo reale

La Libreria Valente precisa la sua posizione rispetto alla soppressione della Fiera del libro: "del tutto estranea"

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni