cronaca

Anziani, il progetto di Rifondazione

sabato 22 gennaio 2005

Rifondazine comunista scende in campo e presenta il proprio progetto per l'assistenza degli anziani. Intanto intorno alla gestione del Piccolomini Febei si scatena la bufera politica con Forzia Italia che chiede una commissione d'inchiesta. La situazione della gestione degli anziani entra in crisi in attesa che l'amministrazione comunale renda noto il suo piano per gli anziani. Intanto ci pensa Rifondazione con il documento approvato giovedì sera in un assemblea pubblica riportato di seguito.   

 

PROGETTO ANZIANI PDC                                           

 

É un dato incontestabile che la nostra società vada verso un progressivo  invecchiamento, e passerà (fonti ISTAT) nel  nostro territorio (Orvietano) dal 26% circa del 2000, al 29% circa (dati del piano sanitario regionale) nel 2005 con una popolazione di ultra-sessantacinquenni di circa 12.200 persone, il dato più elevato sia  nella media regionale che nazionale. ( il 23% - il 18%)

 

Inoltre, ad  un aumento dell’invecchiamento della popolazione, non  si associa una posticipazione dell’età della insorgenza della disabilità (quindi aumenta la quantità di anni che l’anziano vive in condizione di disabilità), ed in più, si accompagna ad un aumento dei nuclei familiari rappresentati  dal solo anziano oltre i 65 anni ( 14,5% nel territorio della ASL di Terni), con grande percentuale di dislocazione in case sparse  ed in campagna. 

 

Tutti questi elementi  mettono in evidenza la complessità del tema e la necessità di affrontarlo dal punto di vista sociale e sanitario, coscienti che esiste un terreno socio-sanitario e socio-assistenziale   in cui la stretta collaborazione dei diversi soggetti e comparti economici è fondamentale per ottimizzare gli interventi ed individuare le soluzioni più adeguate  al ben-essere  del cittadino anziano ma anche  del suo contesto familiare; tanto più in presenza di una separazione netta a livello legislativo dei comparti sanità e sociale, che se da una parte riconosce al comparto “sociale”  una autonomia ed un valore  maggiore rispetto al passato, dall’altro richiede uno sforzo  di concertazione e co-gestione particolarmente rilevante  proprio per il carattere di forte integrazione  fra i due settori.

 

Il Partito della Rifondazione Comunista ritiene che una corretta politica  riferita alla popolazione anziana, che metta  al centro l’individuo ed il complesso delle sue esigenze, debba considerare come prioritarie tutte le azioni tese

 

 

 

1.       al maggior prolungamento possibile del tempo di vita dell’anziano all’interno del proprio nucleo  familiare, attraverso azioni di sostegno alla famiglia mirate al sollievo da eventuali oggettive difficoltà che la stessa può incontrare (per condizioni economiche difficili, per difficoltà materiali, culturali o di specifica preparazione medica o psicologica), che non si limitino ai soli contributi finanziari (pure fondamentali), diretti alle famiglie, all’anziano, o indiretti attraverso agevolazioni varie per l’utilizzazione dei servizi pubblici.

 

 

 

 

 

 

Funzionalmente alla realizzazione di questo obiettivo, le azioni dei governi locali (e certamente del governo centrale) debbono operare scelte politiche finalizzate alla

 

Attivazione e potenziamento di tutti i servizi di integrazione sociale, programmi di prevenzione e promozione della salute;  riconosciuto e sostenuto il valore dei centri sociali; debbono essere oggetto di adeguate forme di sostegno anche finanziario, tutte le azioni indirizzate al miglioramento della qualità delle relazioni interpersonali della popolazione, non soltanto – quindi -  quella anziana;

 

Vanno potenziati i servizi  di sostegno  all’accesso dei servizi sanitari, sociali e che attengono alla sfera della soggettività quotidiana, anche attraverso un adeguato riconoscimento e sostegno alle associazioni del volontariato ed i gruppi di auto mutuo aiuto, che sono in grado di attivare una rete di solidarietà e di assistenza, soprattutto in direzione degli anziani soli;

 

Vanno  previste azioni di formazione del personale  addetto alla cura ed all’assistenza dell’anziano in famiglia (badanti – care giver) ed attivato adeguatamente il patto di cura;

 

Una importanza fondamentale e strategica in questa direzione assume l’Assistenza Domiciliare Integrata, la continuità assistenziale ed il governo clinico, sostenendo il  ruolo del distretto sanitario, che deve trovare adeguato sostegno, finanziamenti e centralità nelle scelte politiche;

           

 

2.       alla individuazione e realizzazione di strutture di tipo residenziale indirizzate a tutta quella popolazione che per un’infinità di motivi (non ultima una scelta autonoma dello stesso soggetto anziano, anche in presenza di un nucleo familiare in grado di accoglierlo),  che rispondano alle esigenze degli anziani autosufficienti, parzialmente non autosufficienti, totalmente e gravemente non autosufficienti.

 

 

Anche in riferimento ai parametri individuati nel Piano Sanitario Regionale ‘99/2002, il Partito della Rifondazione Comunista, ritiene prioritaria la realizzazione di una rete diffusa di case famiglia e strutture residenziali, a cui vanno affiancati centri diurni, a disposizione della popolazione anziana autosufficiente o parzialmente non autosufficiente, all’interno dei centri storici dei Comuni dell’Ambito Territoriale, adeguatamente dimensionati alla popolazione anziana effettivamente residente in quei centri.

 

 

 

Per quanto riguarda il territorio del Comune di Orvieto, riteniamo che si debbano realizzare le seguenti strutture per anziani autosufficienti e parzialmente non autosufficienti:

a)       1 centro diurno per almeno 20 posti, integrato da una struttura di casa famiglia di 5 nuclei di 4 posti ciascuno  da realizzarsi nello stabile noto come ex-pediatria.

b)       Individuare alcuni gruppi appartamento in stabili di proprietà comunale, sempre nel centro storico di Orvieto.

c)       Compatibilmente con le risorse economiche, anche nelle frazioni andrebbero individuati almeno alcuni gruppi appartamento.

 

In riferimento invece alla popolazione anziana gravemente non autosufficiente, non bisognosa di cure sanitarie continuative, ma non altrimenti assistibili al proprio domicilio, la realizzazione in tempi brevissimi, di una residenza protetta, nell’area di Ciconia, convenzionata per il totale della capienza, consistente in 60 posti di residenza protetta, inclusi eventualmente alcuni posti per malati di alzheimer, più  20 posti di diurno riabilitativo.

E’ fondamentale che tale struttura mantenga la sua fisionomia interamente pubblica.

 

In merito poi ad una residenza sanitaria assistenziale, indirizzata  ad anziani non autosufficienti,  bisognosi di cure sanitarie continuative e non assistibili a domicilio, si può condividere la individuazione presso un’ala non altrimenti utilizzabile, o utilizzata, del presidio ospedaliero, proprio in funzione della alta incidenza di assistenza sanitaria che le particolari esigenze dei pazienti, in questo caso, richiedono.

Va però sostenuto con forza che tale soluzione non può essere attuata attraverso un decurtamento dei posti letto attualmente utilizzati nei differenti reparti; così come è indispensabile  che  la realizzazione di una R.S.A. interna al presidio Ospedaliero preveda anche un adeguato potenziamento  del personale medico, infermieristico, assistenziale ed educativo.

 

Va inoltre riaffermato con forza  che all’interno dei piani sanitario e sociale regionale, vengano  potenziati i fondi a disposizione del Comune di Orvieto e dei Comuni dell’Ambito Territoriale  per l’integrazione delle rette in tutte le strutture residenziali, a favore della popolazione effettivamente bisognosa.

 

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 febbraio

Alla Bottega Michelangeli, il FAI Giovani apre "I luoghi di Orvieto che devi proprio scoprire"

Sole e itudine

La Vetrya Orvieto non trova le contromisure, la Favl straripa

"Analytiques and Reflections upon Orvieto". La Kansas State University in Italy alla Bottega Chioccia Tsarkova

"Quando i soldi ci sono, e tanti, ma i risultati lasciano a desiderare...."

“Economia e politica in dialogo”, nell’incontro di Nova Civitas

Edilizia residenziale pubblica, revocata la sospensione delle assegnazioni nei Comuni fuori dal "cratere" sisma

Sanità, avviata la partecipazione sul regolamento per accreditamento strutture sanitarie e socio sanitarie

Triplicate le presenze ai musei del territorio, boom di visitatori nel 2016

"Erborando" all'Orto Botanico Rambelli. Corso per riconoscere le piante commestibili

Sisma, la Regione attiva tre tavoli per la ricostruzione e lo sviluppo delle zone colpite

"Invito a palazzo da Donna Olimpia". Conferenza-incontro e momento conviviale

Furti, truffe e prostituzione preoccupano gli orvietani: “Aumentate i controlli”

"Umbria Jazz Spring" a Terni. "Così si potenzia l'offerta turistica in Umbria"

Quattro nuovi cantieri. "Le risposte ai cittadini arrivano dai lavori in corso"

"L'arte del narrare. Il significato della fiaba di tradizione popolare"

Arriva Umbria Jazz Spring, a Terni 14-17 aprile

Terremoto, Confindustria propone di estendere la "no tax area" anche ad altre zone umbre

Letteralbar e Comune indicono il premio letterario per racconti e poesie brevi a tema libero

Lavori al Palazzo dei Sette, traffico vietato lungo corso Cavour

Il tennis dà spettacolo. Via al Torneo Open BNL 2017 al Club Opensportvillage

Palloncini bianchi per l'ultimo saluto a Laura. "Solo Dio conosce la verità"

Il Ricordo di Luca Coscioni. Note dopo il VI Congresso dell’Associazione Coscioni, Salerno 15-17 Febbraio

Medaglia d’oro al merito civile a Luca Coscioni. Il Sindaco di Orvieto comunica l’intenzione di avviare l’iter

Le iniziative dell'Umbria alla Bit di Milano

Luca Coscioni. Combattente per la vita. Orvieto

Disabili penalizzati da una cultura poco attenta. Odg in Provincia della Sinistra Arcobaleno per l'attuazione della convenzione ONU

Sabato 23 febbraio nella chiesa della Madonna della Cava Concerto della Scuola di Musica 'Adriano Casasole'

Corso di laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni : superata quota 100

Nuovo traguardo per l’Uisp Scherma Orvieto. L’atleta Ceccaroni 3° a Salerno al Trofeo nazionale “Montepaschi Vita”

Un atto di indirizzo del Consiglio per dare maggiore valenza al Giorno del Ricordo e ad altri particolari eventi del Novecento. Lo sollecita il sindaco Mocio rispondendo a un'interpellanza di AN

Approvate in Consiglio l'acquisizione dell'ex Ospedale e la relazione del Sindaco sulla valorizzazione del patrimonio pubblico a Orvieto

Riqualificazione urbana da Piazza Cahen alle aree commerciali di Corso Cavour nel PUC 2008 del Comune di Orvieto

Dalla Protezione Civile oltre un milione e 500 mila euro per interventi di difesa idraulica e ripristino di aree in frana

Sicurezza sul lavoro: se ne parla sabato 23 febbraio con il Sottosegretario alla Salute Gian Paolo Patta in un'iniziativa della Sinistra Arcobaleno

Festival dei Complessi Bandistici Umbri: domenica al Mancinelli secondo appuntamento di Scorribanda. Alle ore 18,00 il Concerto Musicale di Cannara

A Roma fino al 2 marzo gli inquietanti tableaux di Gregory Crewdson. Unica tappa europea del fotografo americano

Meteo

mercoledì 21 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

15:00 3.8ºC 77% buona direzione vento
21:00 1.6ºC 92% buona direzione vento
giovedì 22 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 4.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 4.7ºC 94% discreta direzione vento
21:00 2.2ºC 97% foschia direzione vento
venerdì 23 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 5.7ºC 94% buona direzione vento
15:00 5.8ºC 94% discreta direzione vento
21:00 4.8ºC 96% discreta direzione vento
sabato 24 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 7.7ºC 90% buona direzione vento
15:00 8.6ºC 83% buona direzione vento
21:00 5.4ºC 91% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni