costume

Sulla tv cinese banditi i cartoni animati stranieri. E da noi? Riflessioni su un genere di largo consumo

martedテャ 15 agosto 2006
di davidep
Su decisione del governo di Pechino, per 250 milioni di bambini cinesi i cartoni animati d段mportazione saranno vietati nelle ore di prime time, dalle cinque del pomeriggio alle otto di sera, per ragioni economiche, con lo scopo di difendere l段ndustria cinematografica nazionale dal dilagare dei programmi esteri. Dietro il protezionismo commerciale si nascondono in realt radicati motivi ideologici, legati a fenomeni come la globalizzazione, la censura e il nazionalismo. Senza entrare nel merito della notizia, comparsa ufficialmente oggi su molti quotidiani nazionali tra cui Repubblica che la inseriva in prima pagina, n pretendendo di sbilanciarsi sulla giustezza o meno della decisione, cogliamo lo spunto per fare alcune riflessioni sullo stato di salute dei cartoni animati nel nostro Paese. Conclusasi con gloria l弾ra blu dei Puffi, i quasi trentenni vanno cantando oggi la sigla dell段nvincibile Ken il Guerriero, mentre i pi piccoli assistono alle battaglie fantastiche dei Digimon o alle evoluzioni dei Pokemon, di cui conoscono nomi e caratteristiche specifiche. Al pari di telefilm, fumetti e cult vari, i cartoni animati sono diventati i libri di testo di generazioni educate dalla televisione, che nell段mmaginario collettivo ha sostituito curiose bestiole a romantiche piccole donne ed eroici personaggi della letteratura per bambini. Infinte le manifestazioni, le fiere, gli incontri a tema dedicati al mondo degli irriverenti Simpson e i politicamente scorretti South Park (da ricordare a Perugia Cartoombria, la mostra internazionale delle immagini animate). Ma anche i nostalgici forum che prolificano su Internet, pregni della melassa sentimentale di Candy Candy, Pollyanna e Georgie, dove le caprette fanno ciao alla montanara Heidi o prendono il the con la cara Anna dai Capelli Rossi. E se una volta il cartone animato era per definizione quello Disney, oggi il colosso d誕nimazione americano, che a lungo ha monopolizzato il mercato dei lungometraggi portando le famiglie al cinema non appena cominciavano a spirare brezze natalizie, compete con case di produzione come la Dreamworks di Spielberg e i Blue Sky Studios. I padri di Topolino negli ultimi anni sono usciti dall誕tavica routine produttiva, moltiplicando l誕nnuale fatica e sfornando film ad ogni stagione, spesso solo sequel per il mercato dell檀ome video, spesso anche a discapito della qualit. Molti storcono il naso di fronte alle fiabe, sordi al richiamo magico dell弾terna lotta imbrigliata nel duopolio fisso tra bene e male, nel gioco dei ruoli e delle caratterizzazioni dove il debole ma virtuoso trionfa sul forte ma meschino. Grandiose colonne sonore ed animazioni sempre pi realistiche, personificazioni di buffi animaletti doppiati da testimonial celebri e tutti gli ingredienti, in attesa che la bestia si trasformi in principe, che il principe baci la bella e che la bella viva felice e contenta, con o senza bestia. Anche dall誕ltra parte del planisfero si attende il principe, ma questo oltre ad essere vestito di azzurro, ha gli occhi a mandorla ed frutto di un誕ltra scuola di pensiero. In Giappone il cartone animato non un genere inteso alla maniera occidentale, un angusto spazio di intrattenimento infantile, ma una tecnica espressiva come un誕ltra, un codice linguistico adattabile a qualsiasi tema e utilizzabile per la creazione di prodotti destinati a qualsiasi pubblico. Il protagonista dell誕nimazione, l non era un soggetto produttore, ma una logica d誕ssorbimento che prendeva le mosse direttamente dal filone fumettistico, dominato dai manga, e indicava destinatari diffusi, ispirando creazioni differenziate. Quando una trentina d誕nni fa, le filosofie nipponiche hanno cominciato a invadere i nostri palinsesti, con l誕vvento della tv commerciale, hanno portato con esse, questa logica rivoluzionaria per la quale molti cartoni sono e restano un prodotto solo per adulti o comunque destinato agli adolescenti. Nel tempo molte cose sono cambiate, la tecnologia digitale ha fatto passi da gigante, gli effetti sono diventati veramente speciali, un concreto elemento d誕ttrazione per il mercato cinematografico e soprattutto la concezione del cartone come tecnica ha contagiato anche le strategie di produzione di queste nuove realt d誕nimazione. Dilatato il giro d誕ffari, tanto da far gola a molti Lupin, strettamente connesso all誕mpliamento del target di riferimento, tutto sembra concretizzarsi, perfino le favole. Svanita l段llusione di incantati castelli, i temi trattati si calano profondamente nella realt, problematizzando vicende e attualizzando storie. I valori trasmessi restano sempre legati alle contingenze della vita quotidiana: famiglia, amicizia, amore possibile, ma da conquistare, non dovuto al protagonista in funzione delle sue virt. Vince il bene, ma a fatica. I personaggi sono sfumati, non pi idilliaci, subiscono una caratterizzazione maggiormente corrispondente alla complessit umana, perch non si solo buoni, n solo cattivi. Il linguaggio si fa elevato e il cartone si arricchisce di sketch e allusioni, come in 鉄hrek o ne 鏑脱ra Glaciale, che intrattengono il bambino e divertono l誕dulto. L置morismo non si concentra soltanto nelle immagini e, pur restando solidi i tradizionali escamotage di occhi fuori orbite, mascelle che si staccano e corpi snodabili, si ride soprattutto per la battuta, in un botta e risposta che nobilita il lessico e serra i dialoghi, creando tormentoni per il pubblico, gi sommerso dai gadget tematici. Ma il cartone ha anche una sua funzione istruttiva. Attraverso esso infatti possibile trasmettere valori, educare e informare, utilizzando il mezzo di comunicazione da sempre rivolto ai bambini per dar vita a uno spazio dove i colori e la fantasia sposano eventi e personaggi della realt storica, letteraria ma soprattutto religiosa. Ora che Sampei stato rimpiazzato da Padre Pio, che il gatto Doraemon ha fatto posto alla biografia animata di Madre Teresa, e che Cristoforo Colombo ha colonizzato la terra dell旦omo Ragno, persino Sant但ntonio e Giovanni Paolo II hanno trovato spazio fra i colorati disegni. Perch il regno dei cartoni si evolve, ma non avr fine.

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 aprile

"Kaki Tree Project". Semi di pace per l'inaugurazione del Giardino delle Farfalle

"Orvieto a tutta Birra". Per tre giorni, la birra artigianale fa festa in Piazza del Popolo

Assemblea pubblica su "La chiusura dell'Ospedale e del Pronto Soccorso di Città della Pieve"

Zambelli Orvieto riapre le porte del PalaPapini per ospitare l'ostica Firenze

Olimpieri (IeT): "Un altro colpo alle attività produttive, bravo Germani"

In più di 150 per la "Festa del Ruzzolone". Il sindaco Terzino: "Orgoglioso di questo gruppo"

Laura Palmese (Orvieto Fc) verso il Torneo delle Regioni con la rappresentativa umbra femminile di Mister Pierini

Liberazione, la Consulta dei Giovani di San Venanzo incontra le scuole

L'assessore Gnagnarini replica a Olimpieri: "Le tasse e i ciarlatani"

Per "Amateatro", la Compagnia del Cantico porta al Boni "Cani e Gatti"

Approvato il calendario scolastico 2017-2018. La campanella suonerà il 13 settembre

Francesco Barberini vola a Napoli con il WWF e trova anche i dinosauri

Dal CIPE le risorse per i lavori al cimitero di Casemasce

Nell'anniversario della morte di Eleonora Duse

Si riunisce la Consulta del Lago di Bolsena. "Una risorsa da tutelare"

Al via la mostra-mercato delle eccellenze agroalimentari in centro storico

Seminario CIA sul registro telematico vitivinicolo. L'Umbria ha aumentato l'export di vino dell'11,35%

Valerio Natili eletto segretario generale regionale Fisascat Cisl e Fist Cisl Umbria

"Antitodi e tecniche contro l'antipatia digitale". Seminario al Palazzo dei Sette

"Sono i cittadini i primi a subire le conseguenze di una disorganizzazione organizzata"

Il Ministero dell'Interno conferma i presidi di Polfer e Polstrada

Al via la XXII edizione de "Il Libro Parlante". Gli appuntamenti di primavera

A maggio, Fiaccola Olimpica in Piazza Duomo. In Comune, la premiazione di "Ragazzi in gamba"

Nel 72esimo Anniversario della Liberazione, "Orvieto Cammina" per la libertà

Tre giorni di festeggiamenti a Baschi in onore di San Longino

Davide vs Golia, punto di vista sulle Primarie Pd

Accordo di collaborazione tra la Chinese Academy of Sciences e l'Università della Tuscia

Domenica su due ruote con il Vespa Club, arriva "Orvieto in sella"

Gianni Minà dialoga con Stefano Corradino: "Documento da cronista, vivo da protagonista"

Storia e cronaca della Resistenza italiana ed europea, arriva la mostra dell'Anpi

Scuola Keikenkai: sei campioni Italiani e cinque in attesa della maglia azzurra

Inaugurato il primo "Unitre Smile" realizzato dalla Bottega Michelangeli

Soddisfazioni in casa Radio Frequency Expert. Suo, il lotto Centro Nord

Ferma lo scuolabus e mette in salvo una bambina, poi muore

Sindaci protagonisti del cambiamento

Lo scandalo di potenza sui conflitti di interesse al mise si allarga alla geotermia

Gianluca Foresi modera il Meeting Nazionale delle Fondazioni a Gravina di Puglia

Test di successo il primo "Wine Show Orvieto, gemellato con il 50esimo della Castellana

Scampagnata del 1° Maggio nel Convento dei Cappuccini con Letteralbar

Senso unico alternato e chiusure sulla provinciale 46 di Tordimonte

Il Comune aprirà la sfilata in Vaticano per la 32esima edizione di "Viva la Befana"

In mostra le opere di Francesco Catteruccia. Proseguono i festeggiamenti per la S.Croce

Il Comune condannato dal giudice del lavoro. "Denaro pubblco speso male"

Superare ansia e timidezza

L'Ipsia di Orvieto in visita al Centro di Formazione Enel di Terni

Robert Glasper Experiment una Liberazione R&B al Museo del Vino

Marco Iacampo live al "Valvola". Presenta l'album "Flores"

Il Duomo non è un museo

In mostra le opere di Marco Gizzi. Al Palazzo dei Sette, cavalieri e templari

Passaggio del testimone per la Staffetta del Cuore a favore di Marco Simoncelli

Il PCdI esprime soddisfazione sull'incontro con don Maurizio Patriciello

"100 fiori contro la geotermia". Giornata di mobilitazione interregionale

Auguri a Rita Levi Montalcini. Per i suoi 101 anni diretta da Bologna a rete unificata. Dalle 21 di giovedì 22 aprile 2010 segui l'evento su Orvieto.TV

Gala Five: salvezza raggiunta!

Un aiuto per Haiti. "Hachiko" al Cinema Corso con il Volontariato di S. Vicenzo

Villalalago e Villa Paolina di Porano nella ツ迭ete regionale di Ville, Parchi e Giardiniツ

Verso la quadratura del Bilancio? Sembrerebbe portare ossigeno il rinnovo della convenzione tra Comune e ATC

Dalla Provincia in arrivo 80.000 euro per la SP "del Piano" a Orvieto

Chiusa la stagione teatrale con Arnoldo Foà, al Mancinelli arriva a sorpresa Enrico Brignano

Scuola di Musica. Oltre 2000 firme a sostegno dell'Istituzione. A fianco degli insegnanti anche i Sindacati

Lettera aperta del Comitato antirumore. Improponibile la bozza di regolamento. Ecco le nostre proposte

L'Intercom dell'Orvietano conferma l'efficacia e l'efficienza della funzione associata di Protezione Civile su base comprensoriale

Eurotrafo. Preoccupazioni dell'UGL per la delocalizzazione. L'azienda: è grazie alle commesse da Cina e India che stiamo salvaguardando la produzione a Fabro

Precisazioni di Confcommercio sulla riunione per il QSV: "Non abbiamo cacciato nessuno, è la legge regionale che detta gli interlocutori della concertazione avanzata"

Commissariare il Comune? Forse prima si dovrebbe commissariare il Pd...

Si getta dalla Torre dell'Albornoz. Muore giovane uomo di Porano

Condanna mite per Oriano Ricci. Domani subentrerà in Consiglio Comunale a Maria Antonella Annulli